• Fiore viola di Capsicum Annuum

  • Trinidad Scorpion Morouga...Brain Strain!

  • Fiore bianco di Capsicum Annuum

  • La "bandiera" di Peperonciniamoci.it (by Fabrizio68)

Osmopriming

PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator    Lunedì 28 Novembre 2011 15:53

Torna all'indice

2.3  L’osmopriming (a cura di Mich)
 
L'osmopriming è un procedimento mediante il quale è possibile ottenere un'imbibizione del seme più spinta che con la sola acqua ed una rapida attivazione di tutti i processi biochimici che intervengono nel corso del processo germinativo.
 
Ciò è reso possibile immergendo i semi in una soluzione ad alta pressione osmotica per 24 o 48 ore. Per ottenere questo risultato si utilizzano diversi prodotti ma anche il comune sale da cucina può fornire buoni risultati. L'applicazione di questo processo riduce la durata del processo germinativo.
 
Si effettua un trattamento ai semi ponendoli in una soluzione di sali grezzi potassici (kainite, silvinite) o sostanze organiche (polietilenglicole) in modo da aumentare la pressione osmotica esterna al seme. Il seme si imbibisce sino a quando vengono innescati i processi metabolici per la germinazione senza che venga emessa la radichetta. I semi così trattati si possono o disidratare e conservare o seminare subito. Ciò determina una germinazione pronta e contemporanea.

 Per chi non riesce a reperire kainite e silvinite o polietilenglicole, si procede più semplicemente come segue:
 
Pesare 21 grammi di sale da cucina e scioglierli in un litro d'acqua, meglio se distillata. Poi lavare i semi e metterli a bagno nella "pozione" ottenuta. Lasciare a bagno da 24 a 48 ore tra 10 e 20 gradi centigradi. Trascorso questo tempo lavare e rilavare più e più volte i semi e procedere alla semina oppure asciugarli e lasciarli seccare all'aria prima di imbustarli per la conservazione in buste di carta, buste filateliche o, meglio ancora, in frigorifero sotto vuoto.
 

 





  
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Aprile 2012 14:35
 
Peperonciniamoci.it