Jump to content

Qoelet

Members
  • Posts

    490
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Qoelet last won the day on December 21 2013

Qoelet had the most liked content!

Profile Information

  • Provenienza
    Monterotondo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Qoelet's Achievements

Cayenna

Cayenna (4/11)

8

Reputation

  1. Ovviamente ho insulato col bolle bolle, ma quest'anno esterno per provare... Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
  2. allora, piccolo aggiornamento, stufa a olio esausto completata ma troppo esigente in fatto a consumi, quasi 2lt/h di olio, detto questo, ho verificato i costi della tubatura riscaldante che avevo ipotizzato in questo articolo e in effetti volendo farla con i tubi di ferro per l' acqua veniva a costare un po' troppo. Detto questo spezzo una lancia a favore del riscaldamento elettrico, stavolta fatto col radiatore elettrico a olio, a parer mio molto più efficiente del caldo bagno , con un consumo fisso di 5,2KW a notte, 1€ o poco più accise incluse, mi tiene la serra bella al calduccio, ieri notte alle 3, 4 gradi fuori e 13 dentro, l'altra mattina 0 fuori e 8,9 di minima dentro, 12 quando ho guardato. Tutte le piante brutalmente potate stanno cacciando numerose foglie e anche se ho rinunciato al raccolto di gennaio sarò più che pronto per metterle fuori ai primi caldi, con 30 piante al terzo anno di vita e 15 al secondo. Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
  3. bah, la temperatura direi... la solita =) Allora a parte gli scherzi, l'anno scorso avevo le piante belle pronte per un altra produzione e quindi mi servivano i 15 gradi di minima. Quest'anno visto che la serra era diventata una giungla (ho scoperto che gli habanero se vogliono sono rampicanti), e dovevo pulirla, ho dato pesanti potature e ora le piante sono in ripresa vegetativa, molto più compatte di prima ma dei frutti non me ne frega nulla, ne avrò 6kg in freezer.. Quindi direi, temperatura minima per svernare tutte le piante incluse le aromatiche (basilico, timo, maggiorana, mentuccia, erba cipollina e salvia). Senza pretese di fruttificazione, poi magari cicceranno comunque quei peperoncini piccoli piccoli che fanno quando sono sotto stress... Io direi 5 gradi o giù di li, tanto di giorno stanno comunque sui 25-30. Comunque se faccio partire la stufa a olio farò i test... Se rimedio l'olio a gratise mi tengo sulla minima di 25 gradi
  4. Ciao ragazzi, è un po che non mi faccio sentire, la produzione di quest'anno è andata benone e ho anche fatto un sacco di esperimenti con le concimazioni pesanti e forti esposizioni al sole per verificare i rendimenti. Sorvolando questi aspetti, con l'inverno alle porte ho sempre una serra da riscaldare, quest'anno da 4x2x2. Come alcuni forse ricorderanno, quest'estate avevo iniziato a progettare una stufa ad olio usato, progetto poi terminato, e funziona alla grande, ma che devo ancora terminare per mancanza di canna fumaria (che sto costruendo con barattoli dell'olio rivettati) Per ora al posto del caldobagno dello scorso anno o pensato di inserirvi un termosifone a olio, che consuma un pò meno (una notte 5,2KW con media di 20°). Ventilatore in serra sempre acceso ovviamente. Ma ieri mi venne ideona che spizzando su internet vidi anche già fatta da qualcuno. In pratica.... In terrazzo ho un frigoriferino dove stagiono i formaggi e per mantenere la temperatura sui 14 gradi e l'umidità alta, ho riempito la vaschetta della verdura di acqua e vi ho inserito un riscaldatore per acquari. Consuma poco e funziona.... Ora... l'idea mi è venuta quando ieri ho messo una mano nell'acqua e... era calda e il termostato era pure spento (settato sui 30°). Quindi, se io prendo vascona di acqua da 20-30 litri, ci ficco dentro un riscaldatore per acquari da 100 o 200W, ci attacco testa e coda di un tubo che faccio correre intorno a tutte le piante e chi ne ha più ne metta, ci attacco in mezzo pompa ignorante (filtro della piscina), dipingo la vasca di nero che aiuta sempre, et voilà, tubo bello caldo che se non riscalda tutta la serra dovrebbe rilasciare bello tepore intorno alle piante.. al costo di 1,2 forse 2KW al giorno (di giorno vasca nera scaldata dal sole) Secondo voi può funzionare??
  5. in inverno, una serra di giorno, col sole, si scalda tranquillamente da sola, tocca senza problemi i 30-35 gradi. Quell'accrocco, ingenioso del resto, credo sia più concepito per piccole abitazioni o comunque strutture in cui la radiazione solare non scalda da sola e quel coso non fa altro che concentrarla e convogliarla... ma sempre di giorno... Il problema è sempre la notte, e non la notte alle 22-23 ma alle 2-3-4 del mattino.... e li non c'è nulla di passivo che riesca a irradiare calore durante le notti invernali... L'unico è un riscaldamento attivo, io per ora sono in una fase molto avanzata nella costruzione della stufa ad olio esausto, mi manca la canna fumaria che costa un fottio, però funziona.... senno come lo scorso anno, elettricità.... I bidoni pieni di acqua vanno pure bene se hai la serra in terra, ma se stai su un terrazzo dei conoscere il limite di sopportazione del pavimento perchè 200 litri sono 200 kg, fermi, in un unico punto.... beh, va valutato....
  6. io posso solo dire che agli afidi non è mai fregato nulla della presenza del basilico in serra.... agli areudidi manco... Posso dire invece che la mentuccia romana viene in genere invasa dagli afidi prima che l'infestazione raggiunga le altre piante, utile quanto il canarino in miniera alla fine, quando li vedo vado di napalm...
  7. Quoto per la realizzazione di un semplice impianto di irrigazione a goccia con programmatore, ci spendi nemmeno 40 euro, a patto di avere accesso alla rete idrica. Altrimenti a tutto l'accrocchio di temporizzatore e gocciolatori va aggiunto il "bidone" da 100 litri, che suggerisce Zappaland (solamente, occhio che l'acqua pesa, vedi bene dove lo metti)
  8. il problema dell'approviggionamento dell'acqua mi sembra il più grande, credo che stiamo parlando di almeno 300 litri Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  9. dovresti vedere gli insetti stecchiti all'ustabte Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  10. Io li comprai pari pari dall'unico ferramenta di monterotondo aperto il sabato pomerigio alle 18.30, quel simpaticone me li mise 10 a 6€ !!!!! era un emergenza, me ne servivano 4 e mi dissi chissene, altrimenti non avrei avuto tempo di montarli fino alla domenica successiva, ma vedere ora che ne vendono 50 a 9€ mi fa solo che lanciare improperi impronunziabili su quel simpaticone....
  11. Dipende tutto da come la esponi, rischi che ti devino tutte verso il sole, io le tengo sempre in serra ma sotto i neon finche il fusto non lignifica.
  12. io te credo, ma quelle sono le ore che dichiarano sulla confezione... perchè a questo punto diventano 4 € ogni tre giorni e torna a essere più conveniente la corrente elettrica a 0,24€ KW già ivata, soprattutto se utilizzata insieme a un termosifone a olio piuttosto che con un caldobagno, che mantiene di più la temperatura. Il punto però rimane sempre uno, coibentare, uno o due strati di pluriball e il consumo cala enormemente.
  13. ok ok, io già con le mie 50 ho preferito la fertirrigazione, tanto alla fine se ho risolto con l'irrigazione, perchè non sfruttarla pure per fertilizzare, ma più che altro per la scomodità di arrivare in alcuni punti della serra, prima usavo il concime granulare e lo mettevo proprio sotto il gocciolatore, prima che si sciogliesse tutto durava una buona mesata, ma due settimane fa, al momento di rinnovarlo, ho visto che avrei dovuto usare un machete e urgeva altra soluzione, gli ho dato pure io una spruzzata con l'unico concime liquido che avevo in casa, un generico 7-7-7, ma ho visto che gli spruzzi di acqua andavano pericolosamente vicino al termostato(analogico) o in altre zone dove l'acqua a pioggia non è cosa buona e giusta che ci sia.... MA finiamo questo off-topic, l'estate si avvicina, come stai risolvendo per l'irrigazione? Per me se unisci il progetto di giovanni con la pompa ai miei tubi da 1/8 senza gocciolatori hai risolto, potresti anche usarli per far andare l'acqua dentro le bottiglie che ti piacciono tanto, riempite di sabbia o quello che è e fai partire l'irrigazione una volta al giorno
  14. allora, se durano una decina di giorni ti faccio un applauso che lo sentono pure in Cina, ma che io sapessi, le candele da cimitero durano 72-90 ore Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  15. l'affidabilità mi sembra un po vaga, ma se funziona... :-) Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
×
×
  • Create New...