Jump to content

andrewto

Members
  • Content Count

    173
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by andrewto

  1. L'anno scorso avevo due piante di Numex Twilight in un vaso circa come il tuo. Sono venute su bellissime [emoji12] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  2. Se ci vuoi credere, bene, altrimenti poco mi importa. Non mi conosci, non sottovalutarmi. Avrò fatto il miracolo che tu da una vita non riesci a fare... La pianta è sempre la stessa, non solo sono cresciute foglie in cima ma anche vicino le macchie nere! p.s. Non è buona cosa rigirare sempre la stessa terra nei vasi....
  3. Ecco la pianta dopo soli quattro giorni, si nota anche l'emissione di foglie nuove. Le altre due invece sono queste
  4. Ci sono buone notizie, (a parte le macchie) ho appena ricevuto la foto della pianta. Fra un po' la pubblico [emoji12] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  5. Le macchie non sono venute vie, non si esclude la possibilità che le macchie erano già presenti in forma ridotta prima e durante il trattamento.
  6. Mi dispiace ma continuo a non essere d'accordo con te Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  7. Non sono per niente d'accordo con te [emoji12] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  8. Dicci un po di più. Foto dei parassiti (possibilmente dritte ) Te lo ha detto il vivaista di concimarle? Hai notato se il problema si è presentato su tutte le piante circa negli stessi giorni? Quanta acqua gli dai alle piante? Per curiosità Da quanti litri sono i vasi? Quanto tempo fa le hai prese? Da quanto tempo hanno questo problema? p.s. Temperature molto alte come in questo periodo (oltretutto senza piogge) non favoriscono di certo l'allegagione dei fiori. Poche ore di luce.
  9. Più o meno una settimana? Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  10. Ottimo [emoji106] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  11. Ti ringrazio per la risposta interessante Non penso però che uno stress da rinvaso possa creare macchie nere sul fusto come quelle in foto, quasi sicuramente c'è un batterio o un fungo. Molti dicono funghi per cui in qualche modo prima di lasciarla andare all'altro mondo dovrei agire in qualche modo. L'unica soluzione ai funghi che mi viene in mente è il verde rame o poltiglia bordolese. Per ora lascerei perdere i fungicidi sistemici. E' vero che anche questo rallenta la crescita e porta scompensi alla pianta già in difficoltà, ma se non lo do ho paura che muoia sicuramente. Ditemi la vostra, sono qui per ascoltare i consigli di tutti e imparare cose nuove
  12. Oltre a nebulizzare il rame sopra e sotto le foglie, sul fusto, posso metterlo anche nel terriccio in modo che se i funghi sono sotto terra agisce e li uccide? [emoji12] Il terriccio è quello che ho utilizzato io per le mie piante, escluderei la terra infetta. Non penso sia neanche causa di over fertilizzazione, nel terriccio c'è Osmocote a lenta cessione ed ho annaffiato subito dopo aver sostituito la terra con 5 ml su litro di Chilli focus, questa quantità si dà alle piantine giovani mentre questa è già abbastanza grandicella. Fammi soltanto sapere se posso mettere il rame nel terriccio grazie ancora ciao Andrea [emoji106] Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  13. Ok, ti ringrazio. Dirò al mio amico di fare ciò che hai detto, ti farò sapere [emoji12] Resto comunque in attesa di qualcuno che sappia (per esperienza) cosa potrebbe aver causato quelle macchie nere sul fusto e macchie sulle foglie Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  14. Non penso abbia subito attacchi di parassiti perché sopra e sotto le foglie non ho trovato nulla e nel terriccio neanche. In concomitanza alla fuoriuscita delle macchie nere sul fusto, le foglie hanno presentato quelle macchie nere contornate di giallo. Nulla può fa pensare a batteri? Più probabile funghi? Posso usare Verderame al posto di sapone di Marsiglia? Grazie, Andrea Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  15. Grazie della tua gentile risposta. Se qualcuno sa cosa possono essere quelle macchie nere sul fusto e come intervenire gliene sarei grato.
  16. La pianta di un mio amico aveva foglie molto chiare. Sapevo che aveva utilizzato solo terriccio allora ho deciso di cambiarlo con quello che uso io, inclusi inerti e osmocote. La pianta era ben radicata, ma per togliere il vecchio terriccio non ho potuto far altro che immergere tutto il panetto di terra in acqua dentro un secchio e facendo attenzione a non rovinare le radici per quanto sia stato possibile ho rimosso tutta la terra. Il giorno dopo la pianta ha perso le due foglie più basse e la terza che stava per andarsene gli ho detto di tagliarla a due cm dal fusto. Oggi, dopo 3/4 giorni dal cambio terriccio, la pianta si presenta con foglie macchiate in questo modo E' semplicemente causa dello stress da travaso o eccesso di qualche nutriente dato che dopo aver travasato, per far rinvigorire la pianta più velocemente ho bagnato il panetto di terra con un fertilizzante a rapida cessione? Noto anche delle macchie nere sul fusto. Attendo istruzioni per sapere cosa potrebbe avere e come procedere. Grazie, Andrea
  17. Grazie ad entrambi. Chissà se l'ultimo 7 pot white che sta mettendo ora la radichetta si troverà in condizioni di luce / climatiche talmente favorevoli da riuscire a fare i frutti per fine agosto / inizio settembre... Mmm io ci credo poco, secondo voi? Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  18. In realtà guardando bene il mio diario di coltivazione, tra le prime e le ultime c'è un mese, non due. Comunque la domanda resta la stessa, grazie. Andrea Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  19. Ciao a tutti, quest'anno ho 34 varietà x 3 piante ciascuna. Ho fatto germinare e poi sistemato in lightbox le prime 34 piante, a distanza di un mese altre 34, ancora dopo un mese le ultime 34. Come mai Soverato ed altri della prima, seconda e terza tranche hanno allegato tutti nella stessa settimana pur essendo le ultime più giovani di 2 mesi rispetto alle prime? Grazie. Andrea
  20. Esistono formule per il calcolo ma meglio la prova diretta con il luxmetro. Io ho 35.000 lux a 30 cm dalla CFL con porta del LB chiusa. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  21. Ciao, l’anno scorso nel lightbox 50x50x70 cm (0,18 m3) la temperatura interna con la porta chiusa risultava essere troppo alta (oltre 30°C). Lampada CFL 200W 6400°K. Anche mantenendo le 2 ventole una IN e l’altra OUT (da 120 mm 60 CFM / 102m3/h) sempre in funzione dovevo tenere la porta aperta per avere una temperatura più accettabile (5°C in meno). La temperatura esterna al box (dentro casa) è di 21°C. Quest’anno mi piacerebbe tenere la porta chiusa, esiste un calcolo matematico che può portarmi al dimensionamento delle ventole? Se la ventola che avevo acquistato riporta CFM corretti, trovo strano che con 1 ricircolo completo di aria ogni 6 secondi non riesca ad ottenere la giusta temperatura. Mi piacerebbe inoltre aumentare l’umidità interna dal 40% al 60%. Sapreste consigliarmi qualcosa? Grazie
  22. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  23. Esatto Avrei comunque voluto sapere la varietà, ma dato che al momento è impossibile identificarla magari ci riproveremo più avanti con tanto di foto della pianta e dei fiori. Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
×
×
  • Create New...