Jump to content

gianni48

Members
  • Posts

    2,811
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    161

gianni48 last won the day on June 8

gianni48 had the most liked content!

5 Followers

About gianni48

  • Birthday 07/12/1948

Profile Information

  • Provenienza
    Reggio Emilia
  • Sesso
    M
  • Interessi
    Varie coltivazioni, innesti ed esperimenti vari, foto.

Recent Profile Visitors

9,858 profile views

gianni48's Achievements

Trinidad Scorpion

Trinidad Scorpion (8/11)

1.2k

Reputation

1

Community Answers

  1. Penso che si potrebbe provare con tappi di avviamento in lana di roccia, che si trovano in vendita a pochi euro, oppure con queste spugne in sfagno, che sembrano fatte per i cestelli del tuo impianto: https://www.amazon.it/dp/B08XQT3XZT?tag=track-id-it-619248-21&linkCode=osi&th=1&psc=1&ascsubtag=ecSEP5xp40rjevkq3gqlec
  2. A fine stagione vedremo, forse ti proporrò uno scambio, per ora vedrò se i miei sono o no del tipo "glabriusculum", cioè se si staccano facilmente dal picciolo oppure no e da te vorrei un giudizio sul sapore dei tuoi nei condimenti perché qualcuno lo ritiene eccellente nei condimenti.
  3. Ho acquistato semi di chiltepin cappuccino da Semillas.de; ho coltivato due piante ed entrambe hanno frutti che hanno virato al bruno ma la loro forma è conica .
  4. Ne ho coltivati 2 nel 2014 (semi acquistati dal podere Stuard) e in giugno erano come il tuo, mentre in settembre erano così: https://www.peperonciniamoci.it/forum/uploads/monthly_07_2014/post-11121-0-89122100-1405078747.jpg E' una varietà molto vigorosa rispetto alle altre ornamentali e i frutti sono buoni per i condimenti.
  5. gianni48

    2021

    Sì è difficile e, dato che è noioso estrarre i semi perchè sono immersi nella polpa (non c'è una placenta nettamente distinta), fin dall'inizio ho deciso di sotterrare le bacche spappolate e ho ottenuto la nascita di una foresta di piccoli flexuosum, sani e senza problemi. Le bacche sono piuttosto piccanti e il sapore assomiglia a quello dei rocoto (a me non piace molto) i fiori sono bellissim e assomigliano a quelli dei baccatum. i
  6. gianni48

    2021

    Anche quest'anno si avrà una crescita di circa mezzo metro, grazie allo sviluppo di succhioni verticali come questo. Ho scattato la foto poco fa e si può notare come la pianta sta vegetando in punta; si notano molti boccioli mentre in basso i fiori sono aperti.
  7. gianni48

    2021

    Aggiornamento sul Capsicum flexuosum: pianta all'ottavo anno, alta 5 metri. Foto da sopra Foto da sotto (già pubblicata il 3 giugno) Circonferenza alla base dei rami Circonferenza di un ramo.
  8. Hanno dimostrato una certa efficacia contro le larve di cimici il clorpirifos-metile (RELDAN 22) per il quale è obbligatorio il patentino e l'acetimiprid, che è un insetticida sistemico, efficace contro quasi tutti i parassiti ma sterminatore di api; è venduto in confezioni da 1 litro e da 5 litri ad operatori con patentino e in pratiche confezioni da 15 ml (in contagocce) per hobbisti dalla Vithal; anche se ho il patentino non acquisterei mai le confezioni grandi perchè mi durerebbero una vita, costituendo un pericolo e probabilmente perdendo efficacia. Non si dovrebbe usare su piante fiorite, a meno che non si abbia la possibilità di ospitarle per qualche settimana in ambiente a prova di insetti impollinatori. Anche questi prodotti non sono efficaci contro le cimici adulte.
  9. I primi due sono lunghi circa 2-3 mm, il terzo è di pochi decimi di mm.
  10. gianni48

    2021

    Ciao Chili Sto descrivendo i miei "esperimenti" mentre li faccio. Mentre nell'anno scorso ho utilizzato il metodo DWC per coltivare in bottiglia un Capsicum lanceolatum (con uno sviluppo spettacolare dell'apparato radicale al quale ha fatto seguito un notevole sviluppo della parte aerea dopo il trasferimento in terriccio e durante lo svernamento), Con il Kratky ho solo dimostrato che le piante coltivate con questo metodo sopportano bene il trasferimento sia in vaso che in piena terra. Nel video postato oggi ho dato alcune indicazioni sui miei procedimenti, che possono ovviamente essere migliorati. Penso che sia da provare anche la coltivazione in sabbia dove le radici hanno un notevole sviluppo e possono essere lavate molto più facilmente che in terriccio. Nel video di oggi ho risposto ad alcune domande che mi sono state fatte... altre mi continuano a frullare per la testa come ad esempio: si può sostituire la soluzione per idro con una soluzione di fogliare 20-20-20 + microelementi, con EC e pH uguali a quelli della soluzione che uso in idro?
  11. gianni48

    2021

    Cioè in un light-box allestito in cucina o in sala 😁
  12. gianni48

    2021

    Oggi ho trasferito in hidro uno dei peperoncini che erano ancora in sabbia. il substrato sabbioso facilita il lavaggio delle radici, che non devono avere residui organici. L'acqua deve avere un EC basso, minore di 400 µS/cm. Quando farà troppo caldo, dovrò continuare la coltivazione in ambiente climatizzato o trasferire la pianta in terriccio.
  13. gianni48

    2021

    https://www.ebay.it/itm/333904606173?_trkparms=aid%3D1110002%26algo%3DSPLICE.SOI%26ao%3D1%26asc%3D20201210111451%26meid%3D71f9c6d4fc474ff28ba6dec001f2be7f%26pid%3D101196%26rk%3D2%26rkt%3D12%26sd%3D333957883905%26itm%3D333904606173%26pmt%3D1%26noa%3D0%26pg%3D2047675%26algv%3DPromotedSellersOtherItemsV2WithMLRv3&_trksid=p2047675.c101196.m2219&amdata=cksum%3A33390460617371f9c6d4fc474ff28ba6dec001f2be7f|enc%3AAQAFAAACEBnJKauPdJcEcArfK0srCNVwfNdLOv9bErIvXRl0m8WtsQR6V%2BtX66kU3hLvQMNaqwV3QnOS8grXkXgbZSwK8RMNDTDVJiz8IGQE0KV%2FTiN2%2FFR2GZrreLDyhPh%2Bo0lXudmNuOIrUF4XooqMDxlRDgmE3TgAib4y1in2GuOcKG0C8D3hdOSYIcjscbIvINI3jP2Vz4mPsknf1NF%2FWXlPrll6XjMyIaCJPKCJwehsAVcNiBD6M20vLDVpCZS7Rih1J9oGnK%2Bd2KoDfGfc%2BT4NdhqyFimhoyDC%2F9rXeffyxnj7NgAuk0gYP46Ls5pBfW%2BjfNSSBFQwSU4qhv9rjN%2F86U1Vvf59sZpniC0z68WkRA7GYfoGhASNCwz9p6FGRkg03CFv%2BviDJ3%2FquAA4X8oc1W1X4f43VmKjFGEw%2B9Q42YaXub5r4oR5D7ZKNgq6OL2oYIJenS%2FmwL7oFTf7wPsLBVOgfnn9JWgmu8JIDu%2FtEXxgLHLbKIxBcfcdZfrBo4HCMYraJTALbbiQoQItps%2BBwFSQcDzgP8cI%2Fm1mrC1XHwdKgyyxc0WKLBeQIJGl2m08Xndw4Hrg5xtoi28pNqrNhA5R4aihPHMFkXQDwITWEuV4hOPhjUha0zODKzV%2FOJNDzOjoqIHfxF48As3WvefCwWd4qfETtH6nOlVkNI3rf2Gng129l12kpCRq2HFgtLL%2Fkg%3D%3D|ampid%3APL_CLK|clp%3A2047675 A questo indirizzo trovi, oltre alla descrizione e al prezzo del prodotto, anche la indicazioni per la preparazione e l'uso della soluzione in acqua. Io l'anno scorso ho usato il solo olio di neem solubile contro le mosche bianche che infestavano melanzane e pomodori; dopo un mese di trattamenti ripetuti, sono sparite e soprattutto i pomodori sono cresciuti rigogliosi e hanno prodotto a lungo, penso per l'azione dell'olio di neem sui nematodi. Ci sono però esperti che ritengono l'olio di neem poco efficace nei confronti dei parassiti dei peperoncini ... io penso che si possa dare un giudizio solo dopo avere ripetuto i trattamenti per circa un mese.
  14. gianni48

    2021

    Sono afidi e provocano la cascola dei fiori; la loro nutrizione avviene a spese dei succhi di singole cellule oppure a spese della linfa elaborata. sono dotati di uno stiletto in grado di perforare i tessuti vegetali penetrando in profondità fino ai vasi che trasportano la linfa elaborata (ricca di zuccheri) e iniettano la saliva necessaria a rendere più fluida la linfa. Questa passa lungo il canale alimentare per semplice risalita capillare e l'afide non deve esercitare alcuna forza di suzione. Venendo a mancare il nutrimento, il fiore cade. Gli afidi hanno colpito i fiori di due piante di Rocoto Sukanya, che, anche in passato sono state interessate da cascola; su queste due pia ne e solo su queste, ho usato le maniere forti: le ho trattate con questo prodotto: https://www.ebay.it/itm/114240933599?_trkparms=aid%3D1110006%26algo%3DHOMESPLICE.SIM%26ao%3D1%26asc%3D20200818143230%26meid%3D807b65378914409b8104d20987ce3e03%26pid%3D101224%26rk%3D2%26rkt%3D5%26sd%3D233582013887%26itm%3D114240933599%26pmt%3D1%26noa%3D1%26pg%3D2047675%26algv%3DDefaultOrganic&_trksid=p2047675.c101224.m-1 Insetticida sistemico confezionato in un contagocce molto comodo per il dosaggio. Il principio attivo è l'Acetamiprid, che, come tutti i neonicotinoidi, provoca la perdita di orientamento delle api, che muoiono perchè non riescono a ritornare all'alveare, quindi, dopo il trattamento, bisogna portare le piante in ambiente a prova di insetti impollinatori per una settimana. Un insetticida molto più ecologico è l'olio di neem emulsionato in sapone di Marsiglia liquido... bisogna riperere i trattamenti più volte, ogni tre o quattro giorni Se avessi dovuto trattare molte piante nell'orto avrei utilizzato il Decis jet , che contiene deltametrina, un piretroide efficace per contatto, nei confronti degli afidi e di molti altri parassiti e che , grazie alla sua azione repellente, impedisce le reinfestazioni.
  15. gianni48

    2021

    Sì, ma andare lassù è dura!!!
×
×
  • Create New...