Jump to content

gianni48

Members
  • Content Count

    2,221
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    107

Everything posted by gianni48

  1. gianni48

    Anno 2019

    Salve! Quest'anno coltiverò con particolare impegno alcune varietà di Capsicum glabriusculum, perché questa specie di peperoncini è la nostra preferita in cucina. Ecco la lista delle novità: CAP 1639 CAP 872 CAP 524 PI 593491 Chiltepin Chiltepin Amarillo Guatemalan Chiltepin Dwarf Chiltepin Congo de Nicaragua Chiltepin Tucson Florida Wild Bird Chilito de Simojovel Pequin NuMex Bailey Piquin Ho letto che sono varietà tardive e quindi comincerò presto e con il chiltepin classico ho già cominciato. Nell'anno scorso ho usato trappole cromotropiche gialle cosparse di miele e bicchierini con aceto di mele contro gli sciaridi ma i risultati sono stati inferiori alle attese. Quest'anno ho tindalizzato il terriccio dove ho posto i semi germinati con il forno a microonde (3 trattamenti di 5 minuti a 400 w, a distanza di un giorno l'uno dall'altro). Per ora non sono comparsi moscerini. Ovviamente continuerò con gli esperimenti di innesto, taleaggio e farò una margotta sul megaflexuosumm, se supera anche questo inverno.
  2. gianni48

    Anno 2019

    Il primo C. glabriusculum Seme proveniente da Semillas. https://www.semillas.de/pepper_fruits/CAP1639_pflanze.jpg https://www.semillas.de/pepper_flowers/CAP1639.jpg https://www.semillas.de/pepper_fruits/CAP1639.jpg
  3. gianni48

    Campana 2019

    I miei sono tutti fuori, tranne la margotta che ho messo in soffitta sotto ad un velux e ha cominciato a mettere qualche nuova foglia.
  4. Con il link intendevo rispondere alla domanda di Leo che chiedeva perché va bucherellata la pellicola. Per il resto c'è un punto che non mi risulta e cioè chiamare osmopriming l'immersione in camomilla... comunque sto provando a lasciare dei semi in camomilla per vedere se aiuta la germinazione. Per quanto riguarda la luce ho letto anche altrove che il germbox va lasciato in presenza della luce ambiente, ad esempio in cucina; forse una luce diffusa aiuta il seme a germinare prima che sotto terra. Inoltre nel germbox il seme viene posto in superficie e non viene coperto, il che favorirebbe l'assorbimento di acqua ma forse favorirebbe il marciume. Credo che il seme per germinare più facilmente abbia bisogno aria umida e di un po' di luce.
  5. gianni48

    Campana 2019

    Buona coltivazione!!
  6. Secondo una interessante guida su peperoncinoperhobby la pellicola va bucherellata per consentire un moderato ricambio d'aria senza il quale si favorisce la formazione di muffe. http://www.peperonciniperhobby.it/guide/germinazione-rapida/
  7. gianni48

    Preparazione ai blocchi per il 2019...

    Quest'anno coltiverò molte varietà di glabriusculum da semi acquistati da semillas; spero che qualcuno sia conforme.
  8. gianni48

    Preparazione ai blocchi per il 2019...

    Nella Home page di Semillas c'è scritto quanto segue: Semillas La Palma è un'azienda familiare tradizionale e consolidata dal 2001. Abbiamo una profonda esperienza nella produzione di semi di peperoncino e di semi di pomodoro, che ci consente di offrire standard di alta qualità in qualsiasi momento. Non c'è nessun cenno all'isolamento; forse nell'azienda si coltiva in serre a prova di insetti o sotto coperture di tnt come nel Podere Stuard ma credo che negli ultimi anni l'offerta si sia adeguata alla domanda, sempre più rivolta alle varietà XXXHOT, molte delle quali non sono ancora stabilizzate e che quindi danno frequenti sorprese.
  9. gianni48

    Anno 2019

    Per l'illuminazione di piante in svernamento, ho utilizzato fari a led da esterno da 50 e 100 w; fra i quali, quelli di marca FOYU (forniti con spina) hanno smesso di funzionare dopo poco più di un mese x 12 h al giorno e ovviamente non ne consiglio l'acquisto; quelli dell'azienda V-TAC, forniti senza spina, funzionano regolarmente. Poco fa ho ordinato 6 faretti V-TAC da 10 w perché forse quelli da 50 e 100 w scaldano troppo... e li userò per il primo sviluppo delle piantine. Da quelli che sono bruciati utilizzerò le spine, i cavi e i vetri.
  10. gianni48

    Anno 2019

    Ho seminato la pianta nel 2014; l'ho svernata in vaso all'interno e nell'estate del 2015 era così: Nell'inverno del 2015 l'ho lasciata fuori, in vaso, protetta da tnt e nella primavera del 2016 l'ho piantata nell'orto in ottobre era cresciuta parecchio formando un cespuglio al centro del quale si erano sviluppati rami verticali con internodi molto lunghi (polloni): Nell'inverno del 2016 la pianta ha svernato sotto tnt e nell'estate successiva era così: Nel 2017 ho tagliato una parte dei rami laterali e ho svernato il flexuosum senza copertura; 9 dicembre 2017 Quest'anno è cresciuto parecchio: E' venuto a farmi visita Marco (sfizio) e questa è la sua mano: Ora il diametro della base supera i 10 cm. alla fine di novembre ho tolto tutti i rami laterali e ho lasciato solo i polloni per favorire lo sviluppo in altezza e perché voglio vedere se, riducendo il numero dei rami, si ha una migliore circolazione della linfa in quelli che restano e si limitano i danni dello svernamento.
  11. gianni48

    Anno 2019

    Da me fra i Capsicum solo il flexuosum può superare gli inverni e a partire dal terzo anno il mio ha prodotto polloni verticali molto lunghi e l'altezza della pianta aumenta di circa 50 cm ogni anno. I frutti prodotti sulla sommità dei polloni sono più piccoli di quelli prodotti in basso e contengono pochi semi.
  12. gianni48

    Anno 2019

    E' vero, però da me anche gli annuum che ho lasciato fuori sono gelati quando le temperature notturne sono scese di alcuni gradi sotto zero.
  13. gianni48

    Anno 2019

    Megaflexuosum è il nome che ho affibbiato al C. flexuosum che sta crescendo nel mio orto . Ha superato i tre metri di altezza (credo che sia un record per l'Italia) e quest'anno sono curioso di vedere dove arriva e voglio vedere come si sviluppano le margotte dei suoi polloni. Come portainnesto riduce il vigore delle varietà innestate e conferisce resistenza alle malattie dell'apparato radicale; gli innesti lasciati fuori hanno perso le foglie ma attendo la primavera per sapere se sono gelati.
  14. gianni48

    Anno 2019

    Il megaflexuosum ha ancora molte foglie; penso che in gennaio le perderà (l'anno scorso le ha perse e sono rispuntate in aprile). Questo in primo piano è un flexuosum di un anno in vaso ed è evidente la sua maggiore resistenza al gelo rispetto al chinense. La margotta sverna nel sottotetto, con la chioma sotto il vetro del vasistas; sta vegetando e ha messo qualche bocciolo. La possibilità di trasformare in margotte i lunghissimi polloni consente di ottenere dal megaflexuosum piante di peppers dall'aspetto particolare:
  15. Benvenuto nel forum e buon 2019
  16. gianni48

    Anno 2019

    Hai ragione!! Dalle immagini in rete ho notato che i frutti, le foglie e le piante sono identiche, quindi assai probabilmente il gogosari rumeno e la papaccella napoletana (che non conoscevo) sono la stessa cosa. Grazie della dritta e ... BUON 2019!!!
  17. gianni48

    Anno 2019

    Ho spostato questo gogosari perché alcune foglie sfioravano il faro a led da 100 w e tendevano ad arricciarsi per troppa luce. Ormai è ora di metterlo nel vaso definitivo.
  18. gianni48

    Anno 2019

    Innesto di pomodoro cuore di bue di un anno che nel 2018 ha prodotto 4 kg di frutti, che ho potato lasciando un solo ramo, che sta svernando in light box formato da striscia led a luce bianca fredda, di 5 m e 30 w. Cimerò la pianta per farle produrre dei rami laterali e proverò a coltivarlo "a caduta sul balcone. L'innesto era stato fatto a spacco su giovane pianta di Solanum mauritianum.
  19. gianni48

    Anno 2019

    Grazie ragazzi!
  20. gianni48

    Il mio 2019

    Buon proseguimento! Ti seguirò con molto interesse!
  21. gianni48

    DarioD 2019

    Buona coltivazione Dario! Ti seguirò con molto interesse.
  22. gianni48

    Campana 2018

    Questo lo tengo per te
  23. gianni48

    Campana 2018

    Sinceramente i pubescens non ci piacciono; ho anche fatto della polvere con i rocoto mini red macinandoli con un macinino da caffè dopo un essiccamento molto spinto ma non ci è piaciuta. I chinense hanno aromi particolari e ne consumiamo pochissimi.....penso che proverò a farne dei bonchi che producano 2 o 3 frutti. Quelli che ci piacciono più di tutti sono alcuni annuum e soprattutto i glabriusculum che mia moglie fa essiccare, poi trita con il mixer e poi essicca il trito prima di introdurlo nei vasetti, che sono molto apprezzati anche dagli amici.
  24. gianni48

    Campana 2018

    Quest'anno ho coltivato solo Sukanya; ho tenuto solo quelli con fiori perfettamente bianchi ma non ho avuto frutti; spero che nel secondo anno le cose vadano meglio.
  25. gianni48

    Progetti per il 2018

    Quest'anno intendevo passare ad altre coltivazioni (ho acquistato 15 ciliegi ), quindi ho tenuto pochi semi, però mi sto accorgendo che non è facile staccare e sto progettando attività per raggiungere alcuni obiettivi: 1) Svernamenti di un 7 pod innestato tre anni fa su un peperone giallo; di du lanceolatum;: di un ibrido di annuum molto buono con la pasta; di un grosso flexuosum di 3 anni e di numerosi flexuosum di un anno all'aperto (da quelli di un anno cercherò di ricavare dei bonchi. 2) Coltivazione da semi di alcuni pyramid e zymbabwe dai quali cercherò di ottenere dei bonchi, di jalapeno felicity, di ciliegia e di gogosari da utilizzare in cucina per insalate e ripieni e di un CAP 691, che è l'unico chinense del quale ho tenuto i semi. 3) Coltivazione da semi di Rocoto Sukanya per ottenere almeno una pianta con fiore completamente bianco (la pianta che ho coltivato l'anno scorso aveva fiori con sfumature viola).
×