Jump to content

loscienziatopazzo

Members
  • Posts

    48
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Provenienza
    Napoli

Recent Profile Visitors

470 profile views

loscienziatopazzo's Achievements

Peperone dolce

Peperone dolce (1/11)

1

Reputation

  1. La verità, per quello che costano non vale assolutamente la spesa, io ho un mt57. Un amico costruisce bbq americani con boiler di varie dimensioni e ci cuoce maiali interi, con resa e qualità nettamente superiori rispetto a stè braci fighettine. Basta guardare gli americani, che arrostiscono di tutto, in prodotti homemade o in muratura.
  2. a quando è fissata la data ufficiale di inizio degli scambi? Insomma quando inizierà la guerra?
  3. no quella non è l'anda, è la thai vietnam, le foto delle Anda le posto stasera se riesco, sono diventate alte almeno 1.20mt, sono bellissime a mio avviso. beh anche gli hungarian black sono parecchio conformi, come anche le thai, e ora stiamo aspettando, l'habanero white ha buttato fuori qualche frutto, e stiamo aspettando che maturi. i pimenta da neyde purtroppo li ho persi per strada, sono germinate anche le piante, ma poi sono state mangiate da insetti o sono morte. fortuna che ho conservato qualche seme e riproverò quest'anno. l'haba red anche è venuto su, stiamo aspettando che produca.
  4. gianni le tue donazioni dell'anno scorso stanno andando a bomba, soprattutto gli aji omnicolor, i rocoto non hanno prodotto niente, ma sono molto particolari come piante e non le ho stressate più di tanto, in compenso le anda sono fantastiche, e anche le hungarian black sono andate bene.
  5. pasquale anche io sono di napoli, nel caso possiamo incontrarci per qualche scambio? anche se vista la tua lista dubito di avere qualcosa che tu non abbia.
  6. ciao gianni i semi che mi hai mandato (tra cui gli aji omnicolor) stanno iniziando ora a fiorire, per cui ti manderò o posterò qui una foto appena inizieranno ad aprirsi. Impressionante la conformità della pianta, ne sono nate 4 identiche tra loro, sia come distribuzione delle foglie sia come nascita dei fiori, nella stessa posizione tutte e 4.
  7. il biogrow uso 2ml per lt d'acqua, purtroppo questo è l'unico balcone su cui arriva il sole, per cui questa è la destinazione unica. per quanto riguarda invece gli insetti e il gambo giallo dei fiore?
  8. Vi sottopongo le foto scattate stamattina agli esemplari che ho in vasi definitivi e che presentano problemi misti i semi che ho germinato in germbox e messo nei bicchieri (200cc), hanno fatto nascere tutti delle piantine, ma queste sono alte pochi cm e presentano 1 max 2 coppie di foglie reali senza contare i cotiledoni, e sono state messe in bicchiere dopo pasqua, e sono sempre state fuori dove prendevano qualche oretta di sole diretto nel tardo pomeriggio. è normale questo ritardo nella crescita? è stato usato cuore di terriccio bio della vigor plant specifico per orticole, con aggiunta di perlite, e di tanto in tanto ho innaffiato con acqua e biogrow. i chinense, non tutti, presentano queste problematiche sulle foglie, e della peluria sotto ad alcune, che non capisco se sia caratterizzante della varietà (naga morich). invece ho sti moscerini che girano e non riesco a debellarli del tutto, ho già fatto il trattamento con piretro della bayer per eliminare infestazione da afidi verdi (e ci sono riuscito). invece poi sugli annum (jalapeno) sto riscontrando problemi sui gambi allegati dei fiori. Diffondete la vostra conoscenza e le relative soluzioni, sto fertilizzando con biogrow e biobloom, una volta a settimana e neanche tutte le settimane, innaffio quando sento i vasi più leggeri, sempre una volta ogni settimana/10gg, le piante sono tutte a sole diretto, che arriva su di loro verso le 11/12 e resta fino alle 17/18 (secondo me prendono poco sole).
  9. ragazzi buongiorno mi rivolgo a voi per l'ennesima volta, stamattina ho comprato l'ennesimo sacco vigorplant per le mie piccole, ma non posso continuare di sto passo, ho comprato il Terriccio Completo 50lt. 10€, ho un casino di piante che devo passare nei vasi intermedi e tamponerò con questo, ma per il travaso finale cosa posso usare? di certo non posso comprare questo che va caro come l'oro. Si accettano suggerimenti.
  10. ah vabbè allora si può fare....io pensavo chissà quanto ci volesse....magari ad arrivarci a 1,2kg, è ovvio che prendendo un prodotto con temperatura regolabile a sto punto uno essicca a temperatura più bassa a vantaggio di tutte le proprietà organolettiche, se i consumi sono così bassi poi. ho letto di gente che ci mette 3/4 giorni e mi so spaventato. E allora a sto punto suggeritemi un prodotto valido, ovviamente sempre per uso domestico/amatoriale ma comunque una cosa buona. Io so sempre dell'idea che " o sparagn nun è mai uaragn" (il risparmio non è mai guadagno, per i non partenopei)
  11. Salve a tutti, in previsione di eventuali raccolti stavo iniziando a vedere come conservare i prodotti che riuscirei a fare, e ho già cercato in giro sul forum notizie per un essiccatoio, ma non sono riuscito a venirne a capo; nel senso, ho trovato parecchi prodotti su yeppon, amazon, ebay etc etc, e si trovano di tutti i prezzi, la cosa che però mi frena è il consumo che questi hanno, parliamo di 250watt a salire, ora siccome non ho ben capito quanto tempo ci voglia per essiccare le varie tipologie di peperoncini, vorrei avere un consiglio da chi già ne è in possesso e farmi dire più o meno che impatto hanno questi apparecchi sulla bolletta di casa. Io ora sto invasando in vasi definitivi dei jalapeno (in fiore) e naga morich, ma sto passando i piccoli che ho fatto germinare nei vasetti intermedi, per cui ancora non mi si pone il problema di raccogliere e conservare. Ho letto di apparecchi che consumano SEMPRE 250watt, ed altri invece che a 70°C (temperatura massima) assorbono questo wattaggio; per cui vorrei consigli ed esperienze da tutti quelli che ne hanno uno, che si trovano bene ad usarlo, che abbiano un prodotto che consuma poco, ed abbia un buon funzionamento. Grazie mille e buon raccolto a tutti.
  12. si ma siccome la mia idea era quella di porre la growbox in garage, e lì in inverno la temperatura è più bassa di quella esterna, e volendo tenere accese le lampade per la crescita delle piante di notte (a risparmio energetico e non quelle che suggeriscono loro), volevo capire se era necessario (anche per il giorno) applicare un qualche sistema di riscaldamento per mantenere i 26 gradi costanti, e soprattutto senza "sprecare" energia, insomma volevo sapere se c'era bisogno di applicare all'interno un giro di pannelli di polistirolo di modo da ridurre al minimo il dispendio energetico. grazie mille. ps. ribadisco quelli di idroponica non mi hanno pensato proprio quando ho fatto presente di essere utente del forum.
  13. ma per piante così piccole, è indicata l'applicazione del confidor? o meglio di no? non riesco a trovare in giro prodotti a base di piretro....in compenso ho trovato il "generico" del confidor ad un consorzio agrario. altrimenti mi devo rivolgere al web
×
×
  • Create New...