Jump to content

Habaorange96

Members
  • Posts

    22
  • Joined

  • Last visited

Recent Profile Visitors

345 profile views

Habaorange96's Achievements

Peperone dolce

Peperone dolce (1/11)

3

Reputation

  1. Grazie davvero per la tua segnalazione, la aggiungo in lista 🙏
  2. 😅 Mai sentito di uno scorpion dolce, scusa l'ignoranza, ho visto su semillas e viene indicato come poco piccante, ma esattamente quanto poco? come un jalapeno? lo hai provato direttamete?
  3. Io di solito non compro le piantine adulte, ma le piantine al 3/4 paio di foglie nelle cassette di polistirolo che stanno attorno ai 10 cent per pianta, l'anno scorso comprai dei peperoni a cono dolci per la paprica, su 50 piante solo una decina dolci, le altre tutte piccanti e con forma del frutto che variava da completamente a cono appuntito, ad una via di mezzo tra un cono e una sfera. Probabilmente frutto di semi non isolati che si sono ibridati con piante vicine, nemmeno a farlo apposta si ibriderebbero l'80% dei semi. Questo ovviamente vale per i classici annum da coltivare nell'orto in massa, per le piante "particolari" faccio da me.
  4. Magari un ibrido tra Scorpion e Jalapeno? o tra scorpion e Peperone dolce? in teoria in F2 qualcuno poco piccante o dolce dovrebbe sbucare, ma la forma del frutto dubito anche solo assomiglierebbe allo Scorpion 😂
  5. Ho scovato altri 2 paper: 1) Qui (https://www.researchgate.net/publication/332415760_Inheritance_of_fruit_attributes_in_chilli_pepper) viene analizzata l'ereditarietà del colore da acerbo (verde o viola), il numero di frutti per nodo (singolo o a mazzetto), l'orientamento del frutto (pendulo o verso l'alto) e l'apice del frutto (appuntito o smussato). 2) Qui (https://www.scielo.br/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1984-70332019000300253#B10) è stata valutata l'altezza della pianta, larghezza della chioma, altezza della prima biforcazione, larghezza del fusto, lunghezza della foglia, larghezza della foglia, lunghezza della corolla, giorni alla fioritura, peso del frutto, lunghezza del frutto, larghezza del frutto, spessore del pericarpo, contenuto di sostanza secca, resa in semi per frutto, resa in frutta per pianta. Sembra che il numero di frutti per nodo e l'orientamento del frutto siano legati ciascuno a un singolo gene specifico, i frutti singoli e l'orientamento bendulo sono dominanti in F1 e in F2 i caratteri di frutto eretto e a mazzetto riemergono singolarmente in 1 pianta su 4 e contemporaneamente in 1 pianta su 16. Il colore da acerbo sembra legato a 2 geni differenti, il viola è dominante in F1, mentre in F2 riemerge il verde su 4 piante su 16, ma 3 di queste verdi sono eterozigoti e quindi portatrici del colore viola, mentre solo 1 su 16 è monozigote, quindi per stabilizzare il colore da acerbo servono probabilmente più generazioni (potrebbe essere lo stesso per quello a frutto maturo tra giallo/verde/arancio/viola?) La forma dell'apice sembra legata a un solo gene, la forma appuntita è dominante, quella tonda si ripresenta in F2 su 1 pianta su 4 è può essere da li stabilizzata, l'apice appuntito richiede invece probabilmente più generazioni. Nel secondo studio che aveva l'obbiettivo di stabilizzare una variante ornamentale, sembra che altezza, larghezza e biforcazioni della pianta siano tratti facilmente selezionabili probabilmente perchè legati a singoli geni, mentre la forma del frutto presenta grandi variazioni, probabilmente perchè legata a molti geni complessivamente, come nel primo studio in cui il solo apice acuto o smussato sembra legato ad un apposito gene, e richiede molte generazioni per essere stablizzata. In base alle vostre esperienze vi ritrovate in questi dati?
  6. Interessante, a che generazione stai, F2? se ti va sto cercando informazioni sulle ibridazioni col cerino 😅 e ho aperto un Thread in proposito (https://www.peperonciniamoci.it/forum/topic/40874-fenotipi-dominanti/?tab=comments#comment-589344) spero solo di non star disturbando con questo "spam", in caso fosse così chiedo scusa anticipatamente.
  7. Molto dipende anche da quali caratteri si vogliono isolare, quelli non dominanti in teoria li si può stabilizzare definitivamente dalla F2, mentre per quelli dominanti dipende molto dal caso perchè non puoi sapere se quella pianta ha quel carattere perchè omozigote o se è eterozigote e nella generazione successiva fa saltare di nuovo fuori il carattere non dominante in alcune piante; ovviamente sto semplificando perchè oltre i caratteri non possono essere solo non dominanti o dominanti, ma anche parzialmente dominanti (gli eterozigoti presentano una caratteristica intermedia, es. frutto di una sfumatura intermedia uniforme come nel caso di questi ibridi F1) o codominanti (tutti e 2 i caratteri si presentano contemporaneamente negli eterozigoti, per esempio il frutto e a "macchie") Dico che i caratteri recessivi si possono isolare a primo colpo "in teoria" perchè dipende da quanti caratteri non dominanti si devono isolare e da quante piante si hanno, se devo selezionare solo un carattere in media il 25% del F2 lo presenterà, se già si vogliono selezionare 2 caratteri solo 1 pianta su 16 avra entrambi contemporaneamente, con tre caratteri già si passa a 1 pianta su 64 e così via con moltiplicatore 4. questo non vuol dire che basta piantare esattamente 4, 16 o 64 piante perchè si tratta di una media statistica su grandi numeri, in un piccolo campione potrebbe capitare che i 3 caratteri si presentino contemporaneamente in 2 piante piantandone 10, come in nessuna pianta piantandone 100; se non si vuole andare a fortuna o passare più generazioni a selezionare prima di avere la pianta desiderata bisogna portare avanti più piante possibili dalla f2 in poi. è un modo eccitante di procedere perchè non sai cosa aspettarti tipo gioco d'azzardo, ma proprio come quest'ultimo non fa per me, non sopporto il portare avanti piante che poi fanno frutti che non mi piacciono/interessano, come quando compri le piantine al vivaio e poi risultano essere chissà cos'altro 😬
  8. quindi per la piccantezza la placenta abbondante potrebbe essere un carattere non dominante, mentre il livello di piccantezza potrebbe essere dovuta sia proprio al livello di produzione di capsaicina, come alla placenta che era piccante come nello scorpion, ma essendo meno abbondante nel frutto questo risulta mediamente meno piccante 🤔 Per l'isolamento toglimi una curiosità, l'incrocio e la selezione in F1 come le hai fatte? perchè senza protezioni i semi potrebbero essere stati contaminati. anche portando le piante lontane il rischio non è nullo, un insetto potrebbe tranquillamente posarsi prima sulla pianta di Cayenna del vicino a 2-300 metri e poi sui fiori delle tue piante.
  9. Ho aggiornato il messaggio precedente con tanto di link agli articoli scientifici, avevo confuso "NuMex Suave" con "NuMex Trick-or-Treat". Si, in questa generazione avrai molta varianza di fenotipi, e le piante che presentano tratti che non avevi nella scorsa generazione (fenotipo non dominante) se isolate e autofecondate terranno quel carattere in modo stabile nelle generazioni successive perchè per presentare quel carattere devono essere omozigote. Per l'impollinazione nei Capsicum il polline è parecchio denso e appiccicoso, il vento se influisce lo fa probabilmente poco, l'impollinazione è sicuramente effettuata prevalentemente da insetti, ma nel tuo caso dovresti evitare come la peste questi 2 avvenimenti, isolando i fiori con del tessuto non tessuto (TNT), se lasci tutto libero potresti avere piante isolate, come piante della stessa generazione F2 che si incrociano tra loro ritrovandoti poi in F3 nuovamente i fenotipi dominanti o peggio, incroci con altre varietà di peperoncino non note. Per quanto riguarda la tua esperienza su Questo incrocio in particolare sembra che il colore rosso sul giallo non sia totalmente dominante, ma solo parzialmente e quindi gli eterozigoti sono una sfumatura tra i 2 caratteri, è confermata la piccantezza (sapresti specificare se era simile una via di mezzo o più vicina allo Scorpion? ricordi se la quantità di placenta era più vicina a quella dell'Habanero o dello Scorpion?), mentre per il portamento della pianta quello basso e poco vigoroso degli Habanero sembra dominante su quello alto e vigoroso dello Scorpion.
  10. Posto la discussione in merito anche se ho visto che l'hai già trovata (https://www.peperonciniamoci.it/forum/topic/40874-fenotipi-dominanti/) Come ha detto vulcano entrambe queste 2 varietà dovrebbero avere l'aroma dell'habanero, ma una piccantezza inferiore ai 1000 Shu nel caso del Suave ( rosso o giallo) e 0 Shu quindi del tutto dolce nel caso del Trick-or-Treat
  11. Alla grande davvero, allora ci sentiamo in privato 😁
  12. Ciao Fruska 😀, sto cercando informazioni sui caratteri dominanti negli ibridi e il tuo "Trinidhaba" F1 era stupendo ti volevo chiedere se per caso avevi altre foto/informazioni sulle piante dello scorso anno, eventualmente fai un salto sul Thread che sto portando avanti in "discussioni su specifiche varietà", ad ogni modo sono curioso di vedere cosa salterà fuori in F2, ci sarà sicuramente una grossa varietà e dovrebbero saltare fuori anche i caratteri non dominanti o "recessivi".
  13. (Aggiornato, avevo confuso "NuMex Suave" con "NuMex Trick-or-Treat" Facendo una ricerca in letteratura scientifica su questi C. Chinese dolci vi è molto materiale accurato e dettagliato, ricchissimo di informazioni ottenute in modo rigoroso in quanto tutti i peperoncini definiti "NuMex" (anche C. Annum) vengono così denominati in quanto stabilizzati o ibridati dall'Università del New Mexico e in particolare dal Chile Pepper Institute. Il NuMex Suave sembra sia una variante spontanea (se frutto di incroci o mutazioni non è dato saperlo) consegnati all'università da W.D. Adams nel 1998 il quale ha ricevuto a sua volta i semi da una persona anonima, questa varietà è stata poi stabilizzata nel 2002 e produce frutti molto simili agli Habanero per forma del frutto e aroma, dalla piccantezza inferiore ai 1000 Shu; sono disponibili nella variante rossa e arancione. Sempre l'università del New Mexico ha prodotto e stabilizzato nel 2015 il NuMex Trick-or-Treat un ibrido ottenuto dall'incrocio di "Orange Habanero" (Siegers Seeds, Olanda, MI) e C. chinense (NMCA 30036), in oltre tutto il processo è stato monitorato con molti dati interessanti (https://journals.ashs.org/hortsci/view/journals/hortsci/50/11/article-p1739.xml) Sempre sullo stesso filone un interessante articolo del 2007 (https://academic.oup.com/jxb/article/58/5/979/486285) ha analizzato i geni che determinano la piccantezza del frutto e sembra che il gene principale negli habanero sia Pun1, che provoca la sintesi di capsaicina, mentre altre 2 varianti rilevate in NMCA 30036 e C . annuum Maor (pun1 e pun12) rendono il frutto dolce. Il gene Pun1 è dominante, quindi è praticamente certo che in un ibrido F1 tutte le piante presenteranno la piccantezza, mentre in F2 il 25% delle piante saranno non piccanti con fenotipo fissato e stabile per tutte le generazioni successive in quanto tutte le piante dolci devono essere omozigoti. Sarebbe interessante sapere se esistano altre varianti di questo gene in determinate cultivar come Super Hot o i classici C. annum di media piccantezza per spiegare le diverse concentrazioni di capsaicina o se il carattere quantitativo sia dovuto ad altri geni, come per esempio quelli legati alla quantità di placenta o alla carnosità del frutto che magari a parità di produzione di capsaicina possono determinare un frutto semplicemente più "secco" e quindi concentrato. Purtroppo (per ora) non ho trovato informazioni certe sul profumo o su altre caratteristiche della pianta in se.
  14. grande! 😎 esattamente di quali varieta si tratta?
×
×
  • Create New...