Jump to content

Gianlorenzo

Members
  • Content Count

    82
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About Gianlorenzo

  • Rank
    Ancho Poblano

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ciao e grazie per la risposta. Effettivamente, a parte le fasi iniziali in cui avevo dato concime a lenta cessione, poi non ho più concimato. Ho solo innaffiato varie volte col macerato di ortica che è ricco di sostanze utili. E dopo un'estate di irrigazioni il terriccio si sarà impoverito, immagino... Ho letto che potrebbe essere anche mancanza di azoto. Comunque non tutte le mie piante sono così, vari chinense e annum sono belli verdi, come quello nella prima foto. Boh. Dovrei dare un po' di concime, anche se hanno ancora vari frutti e fiori? Quest'anno è il primo in cui vorrei provare a svernare. Ho una stanza inutlizzata e luminosa (le arriva il sole da quando sorge fino alle prime ore del pomeriggio)che permetterebbe una buona illuminazione e anche un clima mite (è una stanza non riscaldata, al limite ci metterò una stufetta elettrica per non scendere a temperature troppo basse). Vorrei svernarle perchè ho alcune piante proprio belle (fatalii, beni highlands, habanero rosso e chocolate, scorpion giallo e rosso, carolina reaper, naga morich) e spero che in primavera cominceranno a fiorire e produrre prima di quelle da seme (o prese nei vivai) e anche più abbondantemente. Così almeno ho letto che dovrebbe essere.
  2. CIao a tutti del forum! Ho notato che molte piante hanno sviluppato foglie di un verde molto chiaro che sta tendendo al giallo. Una delle ipotesi che avevo sentito è carenza di ferro, ma in questo caso sulle foglie si dovrebbero vedere chiaramente le venature scure su sfondo giallo, cosa che nel mio caso non è (almeno a me pare così, giudicate voi dalle foto che metterò). Non credo nemmeno che si tratti di eccessiva acqua, dato che non ne ho mai data molta. Cosa potrebbe essere secondo voi (o secondo la vostra esperienza, se vi è già successo)? Potrebbe essere che percependo l'arrivo di temperature calanti comincino a perdere foglie (le ho all'aperto, ma la sera le metto riparate e sotto tnt). Siccome vorrei provare a svernarne quante posso vorrei capire cos'hanno e se vale la pena tenerle. Ecco le foto: dalla prima si nota la differenza con la pianta a sinistra (un habanero chocolate) non sbiadita ma bella verde. Grazie a chiunque risponderà.
  3. Ciao a tutti del forum. Aggiorno questo mio thread e metto un po' di foto dei miei peperoncini.
  4. Ciao a tutti. Oggi mi sono accorto che su una pianta di cedrino varie diramazioni sono come state tagliate, troncate, ma più che tagliate sembrano bruciate o mangiate da qualche animaletto. Secondo voi e la vostra esperienza di cosa si tratta? Metto due foto per capire meglio (quelli delle foto sono solo alcuni dei rami troncati). Grazie a chi risponderà.
  5. Sì sì avevo capito, per quello ho specificato che ho quasi tutte le piante in vaso e solo tre in piena terra. Ad ogni modo ho visto piante in vaso (vasi anche piuttosto piccoli) che, nonostante lo spazio ridotto per le radici, erano diventate belle grandi. Forse le mie hanno solo bisogno di un po' di concimazione...
  6. Grazie ancora per la risposta. In ogni caso sono tentato di far germogliare da subito qualche seme del rocoto e se le piante nasceranno in inverno le terrò al riparo dal freddo, e di mettere via gli altri semi per l'anno prossimo.
  7. Ho tutte le piante in vaso, tranne due habanero e un Aji amarillo che ho messo in terra. Anche i due habanero in terra sono rimasti piccoli pur avendo più spazio di quelli in vaso per sviluppare le radici (anzi, un paio di habanero in vaso sono più grandi di questi in terra). Ad ogni modo ho asportato dagli habanero quasi tutti i frutti lasciandone solo due o tre per pianta che erano ancora piccoli, vedremo se questo li aiuterà a crescere. Grazie ancora per la risposta.
  8. Ciao, tu sei quello che coltiva principalmente rocoto, giusto? Sull'unica pianta di rocoto rosso che ho c'è solo un frutto in maturazione già rosso, di diametro di circa 5cm. Vorrei tenere i semi per ricavare nuove piante da far nascere ora, nella speranza che possano crescere e resistere all'inverno e darmi peperoncini freschi anche in quella stagione: almeno da quanto ho capito è una varietà che dovrebbe sopportare i climi freddi (ovviamente non le gelate). I tuoi in inverno com'erano? producevano?
  9. Grazie delle risposte. Grazie per la spiegazione. Visto che ho varie piante che sono rimaste piccole (specialmente gli habanero ma anche gli scorpion) pur avendo cominciato a produrre frutti, mi sa che mi sarà utile togliere quelli già spuntati (alcuni anche grandini ma ancora verdi) così da permettere un aumento di dimensioni delle piante che, dopo mesi, sono ancora poco sviluppate (sui 30 cm).
  10. Domanda per chi ha esperienza: da qualche parte ho letto che, per stimolare le piante a produrre in maniera più copiosa, sarebbe bene asportare i primi frutti sviluppatisi, anche quando ancora non maturi. Cosa che mi hanno detto anche degli anziani, con esperienza nell'orto, riguardo ai normali peperoni, alle melanzane e altro ancora. Confermate? O meglio lasciare tutto così com'è e che la pianta faccia il suo corso?
  11. Ciao a tutti. Mi ero sempre chiesto se fosse possibile mangiare i peperoncini prima della loro maturazione, quando sono ancora verdi, in termini di piccantezza, gusto, consistenza e magari anche in termini di salute (se non sbaglio, come le altre solanacee, da verdi contengono solanina, che appunto ad esempio nelle patate si concentra nelle parti verdi). Stufo di rimirare con la bava alla bocca ogni giorno i miei peperoncini ancora verdi ma già di dimensioni considerevoli (non tutti), ieri mi sono deciso. Ho preso un peperoncino da una pianta di Beni Higlands e l'ho assaggiato: appena tagliata la punta si è sprigionato un gradevole odore fruttato (pensavo che essendo ancora verde non avesse già sviluppato l'aroma) e assaggiata la punta era bello piccante! Tant'è che mezzo me lo sono mangiato a pranzo con la pasta e l'altra metà a cena in un panino. Ottimo anche il sapore e confermata la piccantezza. Oggi invece ho preso un Habanero Chocolate e anche quello molto profumato e piccante (addirittura mi è sembrato piccante come uno Scorpion giallo che avevo assaggiato lo scorso anno ma che a differenza dei 400mila shu dell'Habanero Chocolate ne ha 1300000), me lo sono appena mangiato con la pasta, e il sapore lo si sentiva bene. Poca persistenza in bocca, però, forse perchè ancora non maturo, non saprei, è la prima volta che assaggio un Habanero (e anche un Beni Highlands). Mi chiedo quindi quali saranno la piccantezza, il profumo e l'aroma quando saranno maturi! Voi di norma consumate i vostri peperoncini solo a maturazione raggiunta o anche quando sono ancora verdi? Volendo quantificare (a spanne), quanto meno piccanti e profumati sono da non maturi rispetto a quando sono maturi? Ad esempio, in una scala da 1 a 10 ponendo quelli maturi a 10?
  12. Buongiorno. Forse hai sbagliato a mettere il tuo commento qui e volevi metterlo altrove? Ad ogni modo anch'io ho due piante di Carolina reaper forse appena più grandi delle tue, che hanno i fiori da un mese buono ma ancora non allegano... Pensavo anch'io alle temperature troppo elevate. In questi giorni invece sono calate notevolmente coi temporali, vedremo come va e se cominceranno finalmente a produrre.
  13. Buongiorno a tutti. Alcuni aggiornamenti sulle mie piante. Le prime tre foto sono i frutti dell'Habanero Chocolate. Quella dopo i frutti di un Beni Highlands. Le due successive i frutti di un Naga morich (l'altro ha appena cominciato ad allegare, con forte ritardo rispetto al primo). Poi i frutti in crescita di uno Scorpion rosso (l'unico che ha allegato). La foto successiva i frutti di un Habanero rosso e quella ancora dopo sempre un Habanero rosso che ha prodotto un solo frutto ma piccolo piccolo, ha il diametro di una moneta da 5 centesimi ma è già bello rosso (aspetto che cresca o lo mangio?) Infine, le ultime due foto dei frutti del Fatalii giallo. Le altre piante (tranne i cedrini, il Rocoto rosso con un solo frutto non hanno ancora allegato, specie il Carolina reaper che da un bel pezzo ha i fiori ma nessuna allegagione (idem il Seven pots). Gli Aji amarillo nemmeno ancora hanno messo fuori i fiori... mah.
  14. Ah, ho capito. Forse in quel terrazzo dovrebbero crescerti bene anche certi peperoncini tipo l'Aji amarillo che sono baccatum e sono tra le varietaà che meglio sopportano le basse temperature (e mi pare anche non gli serva tanto sole). Ho provato alle cinque e un quarto a mettere al sole il mio Rocoto, ma ho dovuto rimetterlo all'ombra dato che si stava afflosciando. Evidentemente non è abituato al sole diretto e dovrò esporlo gradualmente. A pranzo mi sono mangiato quel piccolo rocoto che stava annerendo, dopo aver scartato la parte annerita: ovviamente nessun sapore e nessuna piccantezza, era troppo poco maturo.
  15. Altra cosa che ho notato: scavando il terriccio in superficie col dito ho trovato ancora le palline blu di concime che avevo dato al momento del travaso (quasi due mesi fa) che non si sono sciolte del tutto, anzi sono quasi integre, solo un po' consumate. E' normale o dovrebbero essersi già sciolte da un po'? Mi è sorto il dubbio che non essendosi sciolte nel terriccio non abbiano rilasciato i nutrienti al terreno e che sia questo il motivo per cui molte piante mi faticano a crescere...
×
×
  • Create New...