Jump to content

SpicyLil

Members
  • Content Count

    45
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About SpicyLil

  • Rank
    Peperone dolce

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Sì, i peperoncini li ho immersi secchi nel barattolo. L’olio era un extra vergine di oliva, mi chiedevo se fosse più piccante utilizzando un comune olio di arachidi o semi. Allo stato attuale, dopo quasi un anno, solo prelevando i pezzetti di peperoncino si avverte un po’ la piccantezza. Secchi e sotto aceto? Ci sono rischi, il sapore è buono? Per quanto tempo posso conservarlo (in condizioni ottimali)? Formulo un off-topic: ho aggiunto alla mia collezione un peperoncino dal sapore molto atipico, lo chiamano “Fuoco della prateria”. I risultati su internet sono abbastanza scarsi, e
  2. Dovrei ancora avere un tritatutto identico, inutilizzato da anni. Il risultato è una polvere? Posso conservarla tranquillamente anche per un anno? In origine, intendevo replicare la procedura di preparazione del Tabasco. Poi il timore di una intossicazione mi ha fatto desistere. Ho immerso un mucchietto di peperoncini Tabasco in un barattolo di olio di oliva di produzione familiare. Sarà che l’olio era troppo saturo, ma ora sa esattamente di... olio. Oltre alla conservazione tramite polvere (o frammenti di peperoncino essiccati), non ho in mente altre preparazioni. Immergere i peperoncini e
  3. Ti ringrazio per la delucidazione, comunque sì, la rete da zanzariera era solo un’opportunità, avevo pensato anch’io a qualunque rete che non facesse cascare i peperoncini. Devo solo trovare una campana che si possa modificare facilmente. colgo l’occasione per chiederti un’altra cosa: che tu sappia, qual è la tecnica migliore per ottenere una polvere dai peperoncini essiccati? L’anno scorso ho tentato con dei macina-pepe di varie dimensioni, ma senza successo. 🤔
  4. La soluzione è molto ingegnosa, credo di doverla valutare come alternativa. Chiedo un parere su una soluzione più semplice. Vorrei collocare i peperoncini, opportunamente ridotti in pezzi, su un barbecue inutilizzato. Sopra, collocherei una campana in materiale trasparente, facile da modificare e con il duplice obiettivo di aumentare la temperatura e di proteggere i peperoncini dalle api che ronzano sul tetto. Se è necessario un flusso d’aria, potrei praticare dei fori sulla campana. Quanto alla superficie su cui sono adagiati i peperoncini, potrei rivestire una griglia con della
  5. Ti confesso che ho riscontrato alcune difficoltà nella cernita della sezione, temevo di non trovare quella adeguata. All’esito di un sommario raffronto tra le varie sezioni, questa mi è parsa quella più compatibile ad un’operazione di associazione logica (il mio ragionamento suonava più o meno in questa maniera: escludo l’utilizzo di un essiccatore, devo sperimentare una tecnica con un elevato tasso di successo. Quale combinazione di strumenti e tecniche può simulare un essiccatore artigiale? [da qui, la scelta della sezione qualificata “area tecnica e fai da te”]. Implicita nella narrazion
  6. Buongiorno a te! Sono d’accordo con te sulla preziosità della funzione di ricerca, uno strumento indefettibile per preservare l’economia dei threads. L’opportunità di creare un post ad hoc è sorta dalla esigenza di collezionare una pluralità di quesiti eterogenei, accomunati dall’identità di genere. Ho ritenuto questa la soluzione più confacente alle mie necessità, anche stimando l’evoluzione del thread, con successivi quesiti accessori. La mia scrupolosità mi indurrebbe finanche a chiedere in quanti pezzi sezionare un peperoncino prima di essiccarlo. Spero che il chiarimento sia sufficiente a
  7. Intanto, ti ringrazio per la tempestiva risposta. Volendo evitare per quest’anno l’acquisto di un essiccatore (data anche la perdita di ora), si può procedere naturalmente anche di questi tempi? (Abito nel meridione). È sconsigliato metterli al sole diretto per gli insetti o per altre ragioni? In quel caso si può rimediare con una campana in vetro o un altro coperchio (eventualmente opportunamente modificato per evitare la formazione di evaporazioni)?
  8. Gentili coltivatori e coltivatrici, approfitto della vostra esperienza e generosità di conoscenze per porre alcuni quesiti. 1. Preambolo Durante questi nefasti tempi, per ingannare lo scorrere flemmatico del tempo ho ampliato il mio modesto patrimonio di piantine. Varie varietà, tra peperoncini conici e carnosi. Quanto ai carnosi, si tratta di Habanero Red Savina. Deliziosi peperoncini dal sapore esotico, a tratti mi ricordano il sapore fruttato del mango. Basta tagliarli per coglierne le note di profumo. Se soltanto si potesse, ci realizzerei degli Abre Magique.
  9. Volendo tracciare una concisa cronistoria: Da un giorno all’altro le foglie diventano improvvisamente afflosciate, nel giro di qualche ora cadono. Restano però sulla pianta le foglie piccole, pensavo fosse normale, le mie piante cambiano molto spesso fogliame, non ne restano mai price però. In genere lasciano cadere tante foglie prima di fiorire. Ogni giorno diverse foglioline sono cascate, i rami hanno perduto progressivamente il loro color verde quasi fluorescente. L’acqua è stata erogata sempre nella stessa misura per tutte le piantine (peperoncini e peperoni). L’unico elemento
  10. Quindi non c’è alcuna speranza che possa in qualche modo riprendersi? La cosa più strana è che davvero in pochi giorni è peggiorata, gli altri esemplari stanno benissimo, qualcuno sta perfino per fiorire...
  11. Durante l’inverno ho deciso di riparare dal freddo le mie piante di peperoncino. Sono tutte sopravvissute egregiamente, ma un esemplare di peperoncino Tabasco si è improvvisamente seccato. Le foglie hanno cominciato a cadere velocemente, alcuni rami sono diventati marroni. La situazione attuale può essere riepilogata nei seguenti punti: - le temperature sono quelle meridionali, fa abbastanza caldo e il sole è forte; - la pianta ha alcune sezioni verde chiaro, altre sul giallo paglia; - rescindendo una sezione di ramo e provando a scorticarne la superficie, noto che è ancora
×
×
  • Create New...