Jump to content

danieleMS

Members
  • Content Count

    309
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutra

About danieleMS

  • Rank
    Cayenna
  • Birthday 07/14/1986

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.facebook.com/?ref=logo#!/profile.php?id=1550270777
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Provenienza
    Carrara
  • Sesso
    M
  • Interessi
    Musica, Cinema, Amici e ovviamente Peperoncini
  1. Salve, interpello i più esperti (ma anche i meno) per trovare le cause di queste bruciature sulla pagina inferiore delle foglie. Premetto che il lavoro mi tiene lontano dalle mie piante, che posso vedere solo il sabato e la domenica, quindi la causa potrebbe essere anche banale ma non riesco ad identificarla...Non vorrei che si trattasse di una virosi... grazie a tutti
  2. Le differenze le puoi avere solo dalla generazione successiva se c'è stata effettivamente ibridazione...Piante diverse in vasi vicini non si "passano" niente
  3. Potrebbero essere funghi o muffe causate dalla troppa umidità e/o scarsa aerazione, sentiamo che dicono gli altri
  4. Per me sono una cosa molto comune, io sulle mie piante li ho sempre visti solo di quel colore...si vede che ne ho una colonia sul mio terrazzo Personalmente ogni anno faccio uno, massimo due, trattamenti con un veleno di cui ora non ricordo il nome (non è il confidor) che usa mio padre ogni tanto nell'orto. E' abbastanza forte perchè dopo 6 ore ho il pavimento ricoperto di afidi stecchiti e prima che si azzardano a rimettere piede sulle piante passano minimo un paio di mesi. Ho provato rimedi più leggeri o "nature", tipo acqua e sapone di marsiglia, e per la mia personale esperienza non funzionano (almeno per l'orda di pidocchi che mi invade i vasi tutti gli anni). Come detto mi limito ad un trattamento, due al massimo, in tutta la stagione, rigorosamente a piante non ancora fiorite e comunque rispettando abbondantemente i tempi di carenza indicati. E' vero che poi i peppers ce li mangiamo, ma almeno io non ne mangio a kili ogni giorno e credo proprio che con piccole dosi e tempi di carenza rispettati non ci sia alcun pericolo per la mia salute
  5. Bhe dare un concime (per di più chimico) a delle piantine appena spuntate è come dare gli integratori alimentari ad un neonato...ci credo che non vengono più su
  6. mi sono sempre domandato se soffrisse di più a mangiarlo o ad andare di corpo il giorno dopo...
  7. Non si tratta di un problema, è un comportamento normale di tutte le piante esposte al sole! Al massimo potresti mettere due blocchetti di legno sotto al vaso in modo da non tenerlo a diretto contatto col pavimento che gli trasmette il calore... Comunque le foglie più in basso le puoi anche eliminare
  8. Ok ma non è che alcune frequenze son pericolose ed altre no, è la potenza in uscita che fa la differenza...se metti la testa in un microonde te la friggi, mentre se parli al cellulare si spera di no XD! Le normative che limitano le emissioni, o che mettono una distanza minima delle abitazioni da un'antenna radio base dovrebbero, col condizionale, garantire un margine di sicurezza...certo non ci sono raccomandazioni su quale distanza tenere il cellulare dalle zone "sensibili" perché si parla di basse potenze, credo 1 mW, e si spera che non ci siano effetti dannosi...
  9. Io ho acquistato da loro, e quest'anno sono partito senza osmopriming. Risultati: Aji Golden: 4 su 4 Aji Norteno: 4 su 4 Tabasco: 2 su 5 Neyde: 1 su 3 Rocoto Costarican Yellow: 2 su 2 Rocoto San Isidro: 2 su 2 7Pod Jonah: 2 su 2 In fin dei conti ci può anche stare, ma mi aspettavo un po di più visto che siamo poco sopra al 75% come tasso di germinabilità. I prezzi però sono onesti, c'è chi chiede 5 sterline per 10 semi di naga morich... P.s. come tempi di germinazione sono stati abbastanza eterogenei, gli Aji hanno fatto una volata mentre i Rocoto ci hanno messo molto più del solito.
  10. Nell'articolo parlano prima di microonde, poi di WiFi ed infine di cellulari...sono tre cose un po diverse tra loro, specialmente dal punto di vista delle potenze in gioco Gli studi sulla pericolosità delle onde elettromagnetiche sono molteplici e contrastanti, ovviamente gli interessi in gioco sono enormi...ma dalle onde elettromagnetiche siamo circondati ormai da decine di anni, dalla tv alla radio commerciale/amatoriale a qualsiasi altro apparecchio elettronico non schermato che produce un po di radiazione!
  11. Su molti siti lo danno come esaurito da diverse settimane, forse perchè c'è molta richiesta...Io l'ho preso 2-3 settimane fa su ebay a 9.50€ il litro ma quell'inserzione non c'è più, peccato.
  12. Sono i germogli nuovi...io le cosiddette "femminelle" le levo soprattutto nella parte bassa del fusto per evitare che tolgano troppa sostanza alla pianta (e poi sono abbastanza inutili)...il Numex invece mi pare ancora un po piccino, è un'operazione che puoi sempre fare anche fra un po In definitiva nel Jolokia io toglierei quelle fino alla prima biforcazione (comprese quelle nella biforcazione stessa), e per il Numex stessa operazione ma fra un mesetto
  13. danieleMS

    Salsa tipo Tabasco

    Quest'anno ci vorrei provare anche io...Leggendo questa ed un'altra discussione mi è quasi venuta voglia di comprare una cosa A parte le duemila ricette diverse che ognuno ha la sua, qualcuno ha testato positivamente l'affinamento in legno del prodotto "liquido" (cioè scolato strizzato e aggiunto di aceto)? Secondo il procedimento originale la fermentazione stessa dovrebbe avvenire nel barile ma con una botticella di piccole dimensioni diventa complicato estrarre il tutto alla fine
  14. guarda io ho abbandonato quel gruppo quando ho letto testualmente "tre anni fa ero l'unico in Italia a coltivare la Pimenta de Neyde"...
×
×
  • Create New...