Jump to content

Fai una donazione a Peperonciniamoci.it!

Obiettivo: € 100,00

Totale donazioni ricevute: € 86,06
 

Leggi qui


 

Dorset Naga

Members
  • Content count

    253
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Dorset Naga last won the day on April 1 2013

Dorset Naga had the most liked content!

Community Reputation

15 Neutra

About Dorset Naga

  • Rank
    Jalapeno
  • Birthday 08/06/1989

Profile Information

  • Provenienza
    Bologna
  • Sesso
    M
  1. Led

    Buongiorno a tutti! Ho passato qualche ora a leggere tutte le informazioni che ho trovato in questo forum su come costruire una lampada a led, e su come i led sono o diventeranno o potranno diventare la growlamp perfetta. Ma, devo ammettere, non ci ho capito proprio moltissimo... Vorrei chiedere ai più esperti di provare a fare un breve 'manuale per l'uso dei led'... e risolvere o meglio approfondire ancora di più questa nuova tecnologia applicata al mondo vegetale. Alcuni parametri per me poco chiari sono: Watt: spiegazione del perchè sono meglio quelli da 1 W (se ho capito bene) piuttosto che altri.. Differenza tra watt effettivi e watt teorici?? Angolo di emissione Spettro: qui il discorso è chiaro, se ne è parlato tantissimo. Ma provando a spingersi oltre si può ipotizzare quanti e quali led ci vorrebbero per crescere un basilico? E quanti e quali per crescere invece una pianta che va anche a fiore e frutti come un pepper che rimane basso e cespuglioso? così per moltiplicazione si capisce quanti e quali led mettere in base alle esigenze! Elementi di supporto: ho visto che sono stati menzionati molti elementi necessari nel momento in cui si costruisce una lampada con determinati led. Quali di preciso? A cosa servono e quando sono necessari? E' un lavoraccio ma potrebbe essere utile a molti risolvere una volta per tutte questi problemi!
  2. Hydro tomatoes

    Sto progettando in questi giorni un sistemino dwc e ho intenzione anche io di mettere un pomodoro (varietà micro tom, una delle più piccole al mondo...così spero che basti un secchio da 7 litri!). La mia domanda per te è questa: che nutrienti usi? e in quali proporzioni?
  3. Si è più volte discusso su come aggiungere i fertilizzanti ad un impianto di irrigazione a goccia, in modo da non dover passare a darli pianta per pianta. Con questa piccola aggiunta all' impianto il problema sarà facilmente e ottimamente risolto!
  4. PePPer Time

    Credo di aver letto da qualche parte che ha un qualche effetto nematocida ma non posso dare certezze. Per quanto riguarda i semi ho intenzione di ottenerne di puri da ogni specie coltivata.... per l'autunno li avrò disponibili
  5. PePPer Time

    Ogni anno prima di trapiantare pomodori peperoni peperoncini e tutto il resto, semino uno strato omogeneo di senape: mantiene umido il terreno, lo migliora e serve da pacciamatura intorno alle piantine al momento del trapianto. Una delle prime regole che mi sono state insegnate è "mai lasciare il terreno nudo"!
  6. Ho trovato questo.... se è giusto, forse aiuta a capirci qualcosa
  7. Qualcuno sa dirmi qualcosa su questa specie? Dalle foto che ho trovato sembra molto bella, Pelosissima!
  8. PePPer Time

    Aggiornamento: si possono vedere i primi travasi.....e la totale mancanza di spazio nel light..........
  9. semina 2013

    Certo che va bene, l' importante è che la distanza tra un gocciolatore e l'altro sia uguale alla distanza tra il fusto di una pianta e l'altra.Praticamente uguale al diametro del vaso....se poi le differenze sono minime è un'attimo distanziare un po' i vasi Secondo me si.L'anno scorso nell' orto non ho avuto problemi di siccità
  10. PePPer Time

    E' un annuum non ben identificato. Mi è stato dato con il soprannome "azteco". Staremo a vedere
  11. semina 2013

    Io uso quel programmatore per il mio orto E' abbastanza funzionale, unico difetto è che non puoi accenderlo più di una volta al giorno. Praticamente dopo averlo programmato (tempo massimo un' ora) ripete ogni giorno la programmazione. Se pensi di dare lo stesso quantitativo di acqua a tutte le piante puoi pensare di comprare a parte il programmatore e attaccarci un tubo gocciolatore autocompensante....spendi qualcosa di meno e copri più vasi
  12. Prima coltivazione!

    che io sappia non c'è limite. L'unico rischio che mi viene in mente è quello delle bruciature: più la lampada è grande più produce lumen ma produce anche più calore (basta però alzarla di qualche cm ed ecco che si risolve il problema...) un altro rischio può essere legato alle bollette della luce troppo alte ma quello è un' altro discorso...
  13. Prima coltivazione!

    La differenza sta nella potenza. E quindi nei lumen sprigionati. Quelle che ti ho fatto vedere io sono il doppio più potenti.... in teoria puoi anche comprare 6 o 7 di quelle che hai trovato te ma a quel punto dovresti allestire un lampadario Io con una cinquantina di piante sto avendo qualche problema di poca luce....e come lampada ho questa.... http://www.botanicaurbana.com/growshop%2Filluminazione-indoor%2Flampade-cfl-per-vegetativa/#cc-m-product-3003412211
  14. Prima coltivazione!

    Per quanto riguarda la superficie del light immagina che ogni piantina, se la vuoi tenere molto nel light, arriverà ad occuparti almeno 15 cm^2 di spazio. Per quanto riguarda l'altezza del light immagina che ogni piantina, se la vuoi tenere molto nel light, arriverà a crescere almeno 20-25 cm. + 10 cm di vasetto. + 20 cm di distanza tra pianta e lampada. Per quanto riguarda la lampadina che vuoi comprare, i gradi Kelvin vanno bene ma la potenza è secondo me troppo poca se vuoi tenerle il più possibile dentro! 2 o 3 di queste dovrebbero forse bastare.... le trovi anche a prezzi minori nei negozi di lampadine... http://www.ebay.it/itm/OSRAM-LAMPADA-DULUX-SUPERSTAR-MICRO-TWIST-23W-E27-6500K-/320701603740?pt=Lampadine&hash=item4aab4e1f9c&_uhb=1#ht_2560wt_956
×