Jump to content

Hot-Matteo

Members
  • Posts

    7,770
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    96

Posts posted by Hot-Matteo

  1. Mi sembrano un po' filate. Dalla foto sembra che tieni la lampada abbastanza lontano dalle piante. In caso metti i dischetti di torba più ravvicinati tra loro e avvicinagli la lampada fino a 20 cm

     

    se metti i dischetti di torba piu' ravvicinati tra loro è il momento buono che filano, perchè tendono a sovrastarsi l'una con l'altra.

    di piantine filate ne vedo al massimo una o due, nella foto centrale.

    abbassa la luce a 15-20 cm dalle piante e risolvi il problema.

  2. .....ma non credo che nei supermercati riuscirei a trovare il bhut jolokia o il naga morich...........

     

     

    ormai il peperoncino è un "businness" avanzato, ce li hanno dappertutto....anche se non ci capiscono una fava, hanno le piante da vendere...

  3. grande mario....

    non sono piu' un assiduo frequentatore del forum, causa mancanza tempo per lavoro,casa,famiglia....e .., famiglia, casa, lavoro... ma ogni tanto butto un occhio in sordina.

    qualcosina faro' anche io quest'anno, ma poca roba.

    un saluto, e buon divertimento....

  4. Ok... ho una domanda per chi ha tentato di svernare delle piante di rocoto e altri pubescens:

    l'affermazione che vuole che i pubescens svernino con più successo rispetto alle altre specie coltivate di peperoncino secondo le vostre esperienze è vera o è una leggenda?

    Parlo naturalmente di svernamenti fatti con criterio, non di piante lasciate al gelo...

     

     

    che svernino piu' facilmente rispetto agli altri è assolutamente vero, resistono parecchio, e mantengono sempre le foglie verdi e un bel portamento.

    il problema nasce dai colpi di vento, dalle cosi' dette "ventolate" forti e fredde di tramontana, che , come a tutti i capsicum, fanno veramente male......

     

    i miei rocoto son morti dopo la tramontana fredda (parliamo di una temperatura percepita di meno 5-6-7 gradi)

  5. il gelo di questi giorni mi ha bruciato tutti i rocoto.....

    anche dalle mie parti, abitando al mare, il termometro è sceso parecchio sotto lo zero e insieme al gelido vento di tramontana.......mi ha fatto secchi tutti i rocoto.

     

    a questo punto.....non so neanche se ripiantarli. dalle mie parti epr avere una produzione ottimale bisogna aspettare il secondo anno di eta' della pianta.... e a dire il vero.... non mi va!!!

     

    staremo a vedere....

  6. molto bella gianni, complimenti.

    qualche tempo fa ho avuto in mano 2 semi di sukanya ma non germinarono.

    aspetto di vedere i frutti.

     

    i miei rocoto sono stati bruciati dal freddo intenso di questi giorni, che anche qui al mare ha toccato parecchi numeri sotto lo zero.

    ho perso anche il rocopica, ma per fortuna, ho una cariolata di semi

     

    a presto!

  7. Scusate ma se i frutti sono senza semi, come li avete riprodotti? In natura non mi pare sia possibile. Volete tenerli per voi, e rispettiamo la vostra volonta'

     

    Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

     

    producono pochissimi semi i suoi frutti.

    soprattutto col caldo, dove la pianta sembra appunto rallentare la produzione di semi all'interno dei frutti, per poi ricominciare quando il clima torna piu' moderato, ossia da tardo settembre in poi.

     

    non è questione di tenerli per noi, è che data la scarsità di semi e anche di conoscenza sulla pianta stessa, molte volte si preferisce ripiantarli per studiare le prossime generazioni.

    (e anche, accontentare qualche amico piu' stretto. ma veramente stretto.......)

    • Upvote 1
  8. Soprattutto se proviene dalle zone del Sahara, sconvolge le origini del peperoncino.

    Affascinante no! :blush: :blush: :blush: :blush:

     

    come diceva una pubblicità di qualche tempo fa....

    " e io sono babbo natale!"

     

    nico.....il "sahara" è una trovata pubblicitaria.

    il mutante è nato in Islanda (mi pare, comunque nel nord europa) , da un coltivatore che un giorno si è trovato questa mutazione al candlelight.......

     

    ma qualcuno qui in italia lo ha fatto passare come "un prezioso regalo di un beduino di semi di origine e provenienza remota e sconosciuta...."

    per poi venderli a 10 euro a seme.

     

    tutti furbi.

     

    le mutazioni avvengono anche "spontaneamente". basta che qualche batterio intacchi la struttura del DNA di una pianta e se questa ha la fortuna di sopravvivere, produrrà semi con dna modificato.

    ecco il trucco.

     

    anche una semplice "VIROSI" puo' modificare il dna di una pianta.

  9. tieni a menet le tre cose principali.

     

    Luce - il piu' possibile (che sia artificiale o solare, ovviamente adesso a gennaio è solo artificiale)

    temperatura - diciamo sopra i 18 gradi per vedere almeno germinazioni o crescite, seppur lente)

    umidità - (parliamo di umidità, non di inondazioni.......)

  10. La luce serve solo quando escono i cotoledoni; fino a quel momento è necessaria solo la temperatura (22-25 gradivsarebbe ottimale) e l'umidità costante del terriccio (ma fai attenzione a non inzupparlo ;))

     

    concordo....

     

    aggiungo che :

    se non hai sistemi di riscaldamento alternativi (cavetti o quant'altro) verifica che le luci ti mantengano la temperatura.

    quando spunteranno i cotiledoni, mantieniti sui 15 cm di distanza luce-pianta

  11. Per me DIPENDE...Dipende da:

    • quanto sei "malato" per la coltivazione dei peperoncini
    • quali specie vuoi coltivare, perchè se coltivi chinense non puoi aspettare aprile/maggio per la semina e ti serve un LB (tenendo conto che a lodi ci dovrebbe essere freddo prima)
    • quanto vuoi spende per il LB, per esempio il mio l'ho fatto spendendo solo per il termostato e luci, il resto tutto materiale di recupero

    cerca di capire cosa vuoi, poi ogni cosa verrà da se :Sogghigna:

     

     

    concordo su tutto....

×
×
  • Create New...