Jump to content

Dayel

Members
  • Content Count

    25
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Dayel

  1. Chiarissimo insomma: con i miei 50 grammi di peperoncino non ci farei neanche 100 ml d'olio mi sa A questo punto compro un paio d'etti di Madame Jeanette o Habanero red al mercato questo sabato e do il via all'esperimento. Essendo anche abbastanza aromatici, i Madame in particolare dovrebbero essere ottime scelte allora... Grazie mille dei suggerimenti! ps. come si fa a capire quando i peperoncini sono proprio belli secchi e pronti per l'olio?
  2. Salve a tutti, dall'alto dei primi 55 grammi di raccolto della mia carriera, volevo provare a fare dell'olio piccante. Sto seccando con l'essiccatore i miei peperoncini, e volevo porvi qualche domanda per essere sicuro di non sprecare questo buon 70% del mio raccolto 2013. - Per quanto tempo devo tenere i peperoncini dentro l'olio? Arriverà il momento di toglierli o li lascio dentro fino alla fine della bottiglia? - Avendo 55 grammi di peperoncino (che essiccati sono molto meno), di cui 3/4 decisamente piccanti e il resto mediamente piccanti, quanto olio devo usare, almeno a spanne? 1/2 lt, 1 lt, etc... - Mi consigliate di fare bottiglie separate per ogni varietà o si possono mischiare? - C'è la possibilità di mettere anche qualche spezia insieme al peperoncino per dargli più sapore? - Essendo i peperoncini già secchi, non c'è rischio di botulino, giusto? Grazie in anticipo e buona serata
  3. 55 grammi Certo, venire dopo un raccolto di 2 chili e passa non è proprio il massimo, ma sono fierissimo del primo raccolto di peperoncini della mia carriera Nel prossimo futuro troverete anche le foto dei miei cinque aji amarillo di numero, insieme a qualche altro tiratardi delle varietà che ho raccolto oggi. A proposito, qualcuno saprebbe identificare le due varietà? Ho preso i semi dalla mia verduraia di fiducia, ma lei non aveva la minima idea di che tipo fossero...
  4. Torno alla carica con un aggiornamento: Cosa vi sembrano ora? Colgo l'occasione per rinnovare la domanda: qualcuno sa darmi qualche informazione sul sapore e grado di piccantezza di peperoncini di questo genere, che grazie a MrBkr ho identificato come probabili venga? ...a proposito, vi pare il caso di cogliere già quelli più rossi? Grazie in anticipo!
  5. Complimenti davvero, credo che entrambe le identificazioni siano perfette I miei frutti (e anche i dettagli delle piante) sono estremamente somiglianti alle foto che ho trovato in rete... Sai per caso che sapore (e che grado di piccantezza) abbia il Venga? E' davvero difficile trovare informazioni a riguardo, dato che trovo sempre la parola "venga" usata con il suo significato comune...
  6. Mi sono documentato, e in effetti anche la pianta pare somigliare a quella dei jalapeno. Poi ho trovato su internet questa foto, che somiglia davvero molto alla forma dei miei peperoncini acerbi, la cui specie viene descritta come una variante dei jalapeno. Approfitto per chiedervi quando pensate che i peperoncini vadano effettivamente raccolti dalla pianta. Per la prima varietà invece? Almeno dovrebbero essere della famiglia degli annuum, dato che il fiore è bianco, giusto?
  7. Grazie del suggerimento. In effetti, dalla foto che si trova su Wikipedia paiono essere molto simili nella fase attuale, sebbene non sono così convinto che potranno crescere fino ad arrivare a 5\9 cm come dicono, dato che li vedo più propensi a diventare "cicciotti" che lunghi
  8. Salve a tutti, quando ho iniziato (più che altro per gioco) a coltivare peperoncini, sinceramente non pensavo sarei arrivato ad avere 5 belle piantine. Perciò, non ho indagato a fondo su che tipo di peperoncini stessi effettivamente coltivando. Potreste aiutarmi ad identificare queste due varietà? PRIMA VARIETA' --> Altezza pianta (semina seconda decade Febbraio) 50cm Frutto spuntato una decina di giorni fa Fiore Dettaglio pianta Pianta nel complesso SECONDA VARIETA' --> Altezza pianta (semina seconda decade Febbraio) 75\80cm Frutto spuntato una decina di giorni fa Fiore Pianta nel complesso Chiunque voglia cimentarsi nell'identikit è il benvenuto. Grazie in anticipo e buona coltivazione
  9. Piccola smentita: dopo aver letto la tua risposta, sono andato davvero a verificare quanto siano effettivamente 100ml di liquido (ammetto che la stima era fatta più o meno a caso), e ti posso dire che non dovrei aver mai superato i 50ml per pianta per settimana. Posso magari provare questa settimana a darne pochissimo o non darlo affatto, e vedere se magari le cose migliorano. In effetti ora che ci penso può darsi che abbia aumentato il quantitativo di concime nelle ultime settimane. Pensi dovrei smetterlo del tutto per un pò? Piccola curiosità: per quanto riguarda il terriccio, si usa cambiarlo comunque dopo un pò (qualche mese, un anno), oppure si tiene sempre lo stesso?
  10. Confermo, si tratta di un baccatum. A mio avviso dovrebbe essere decisamente lento a fruttificare, come d'altronde ho anche letto in giro. Ne sto coltivando due piantine e, da quello che sto riscontrando in paragone con dei chinense che ho seminato lo stesso giorno, sono abbastanza in ritardo nel ciclo di crescita. Direi qualcosa di più di 120gg comunque.
  11. Prima di tutto, grazie mille ad entrambi per le risposte molto esaurienti. Questo forum mi stupisce ogni giorno di più @Hot-Matteo: Concime: Le informazioni che ho trovato riguardo alla sua composizione sono che ha il 4% di Azoto di cui il 2% con legami organici (Google Translate dall'olandese non è proprio una favola ) e il 2% di ossido di potasso solubile in acqua. Le istruzioni dicono che il rapporto dev'essere 10ml concime per 1lt d'acqua, e annaffio il terriccio con il concime una volta a settimana, dando qualcosa come 50\100ml di concime liquido per pianta. Esposizione alla luce: Ho fatto germogliare i semi col metodo scottex, e dalla prima decade di Marzo sono sempre state sulla mensola davanti ad una finestra (ma sempre al chiuso, non ho un balcone) che prende luce diretta la mattina (il sole sorge da quella parte, sebbene la luce non sia eccessiva), mentre il resto del giorno il sole passa "oltre" la finestra. Le Aji amarillo sono state per un paio di settimane in una posizione che faceva prendere loro un pò più di sole durante il giorno, ma non in maniera eccessiva. Dovrebbero quindi essere abituate al sole fin dalla loro "giovinezza". Innaffiature: Questa è la parte dove sono meno sicuro di stare facendo la cosa giusta. Le annaffio circa una volta ogni giorno\giorno e mezzo la sera o la mattina, però non so bene in quale quantità dovrei farlo. Sono in vasi da 19cm di diametro e sono alte fra i 45 e i 60cm. Quanta acqua useresti per volta? Più verso i 100ml, un bicchiere d'acqua normale oppure qualcosa tipo mezzo litro a pianta ogni giorno abbondante? @Leo7: Le venature delle foglie che hanno perso il colore all'attaccatura sono leggermente più pallide delle altre, diciamo leggermente meno pallide delle foglie stesse ma non perfettamente come le foglie in salute. Per quanto riguarda il terriccio, la foto è stata fatta dopo poche ore dall'innaffiatura. Ultima nota: le piante di Aji amarillo stanno iniziando a sviluppare quelli che diventeranno poi i fiori. Crescono lentamente ma anche da quando ho iniziato ad avere il problema con le foglie hanno fatto progressi. Da un piccolo puntino ora sono grandi qualche millimetro. Grazie ancora e buon weekend
  12. Salve a tutti, premetto che sto coltivando in casa 2 piante di Aji amarillo e 3 di una varietà non meglio identificata (dovrebbe produrre peperoncini piccoli rossi a ciliegia mediamente piccanti, probabilmente dei chinense). Ho seminato nella prima decade di Febbraio e finora le piante sono sempre state in buona salute. Entrambe le specie ora presentano problemi. Da circa una settimana a questa parte le foglie più grandi in alto delle piante di Aji amarillo stanno gradualmente perdendo il verde acceso che le caratterizzava (il colore dell'attaccatura della foglia è proprio il suo, non è questione di luce nella foto), diventando fra il verde pallido e il bianco Alcune delle foglie a mezz'altezza invece, come quella della foto, sembrano danneggiate verso la punta Per quanto riguarda l'altra varietà sconosciuta, da un paio di giorni i ramoscelli sembrano essere un pò ammosciati mentre i fiori cominciano a perdere il bianco acceso e cadere, come nelle due foto che seguono Quali possono essere i problemi? Io finora ho pensato a - innaffiamento in eccesso o in difetto (non ho mai capito bene quanta acqua si debba dare alle piante in questa fase) - composizione dell'acqua che uso (troppi\pochi minerali) - troppa luce diretta (le piante sono in una mensola che riceve luce diretta dalla finestra la mattina) - troppo poco concime (ho un concime liquido con cui annaffio il terriccio ogni settimana come da istruzioni) - non sono mai state all'aria aperta in tutta la loro vita Cosa ne dite? Sono abbastanza preoccupato per il futuro delle mie adorate, dunque qualsiasi suggerimento è il benvenuto... Ringrazio in anticipo chi è arrivato a leggere fino a qui...
  13. In effetti soprattutto la seconda foto mi faceva supporre qualcosa del tipo che la foglia si fosse piegata troppo e "rotta" in quel punto. Intendi le prime due foto oppure la terza con la foglia "mangiucchiata"? In generale quindi posso eliminare dalla lista la possibilità di qualche insetto o simili?
  14. Totalmente assente. Non ho un balcone, quindi non sono mai state all'aperto in tutta la loro vita...
  15. Salve a tutti, coltivo indoor le mie piantine (due aji amarillo e tre di una varietà non meglio identificata ), seminate a metà Febbraio e che non sono mai uscite dal mio appartamento. A mio avviso crescono bene, però da un pò ho notato che sta succedendo qualcosa alle foglie (delle due piante di aji), che non so bene a cosa imputare. Paiono come sfibrate... In più, una foglia in particolare presenta questa mangiucchiatura bella grossa, mentre alcune altre ne hanno di molto minori. Che ve ne pare? Vi sembra che i due fenomeni siano collegati? Tutti i vostri "two cents" sono i benvenuti
  16. Aggiornamento: ha un'aroma molto fruttato ed è meno piccante dell'Adjuma, a mio parere. @ neobepmat: Sebbene sembrasse simile alle foto che avevo trovato in rete del Congo Trinidad, non aveva un sapore affumicato. L'ho assaggiato oggi nella pasta aglio e olio e la riuscita è stata davvero ottima! Ho messo da parte i semi per l'anno prossimo, possono tornare utili...
  17. Se può servirti nell'identificazione, questi sono dei Madame... Non credo quindi che nessuno di quelli che hai fotografato possa assomigliargli.
  18. In effetti ora sono abbastanza curioso di assaggiarlo...in che piatti può stare bene un peperoncino del genere? Altrimenti lo metto nella classica aglio olio e peperoncino e vedo cosa ne viene fuori... Nel frattempo, grazie a tutti per i suggerimenti!
  19. Diciamo che per ora il mio massimo è un Adjuma, che da bravo inesperto ho maneggiato senza guanti, con il risultato che non mi sono potuto neanche lavare il viso per qualcosa come 4 giorni per quanta capsaicina avevo ancora sulle mani! Nel frattempo, ho approfondito la ricerca su internet, e ho visto che ci sono anche delle varietà di Adjuma di colore rosso, quindi anche questa potrebbe essere un'alternativa, dato che la forma dell'Adjuma è in qualche modo simile all'Habanero red
  20. In effetti ho dato un'occhiata alle foto in rete e parrebbe somigliargli abbastanza... Quindi, se ho capito bene, dovrebbe essere alquanto letale come piccantezza, giusto?
  21. Salve a tutti, curiosando in giro per il mercato di Utrecht, ho trovato questo peperoncino in un banchetto di un venditore che li importa dal Suriname. Potreste aiutarmi ad identificarne la specie? L'unica cosa che so quasi per certo è che dovrebbero essere di provenienza più o meno caraibica, dato che lo stesso venditore ha anche dei Madame Jeanette e degli Adjuma. Senza flash Con flash Grazie in anticipo per ogni suggerimento.
  22. Dayel

    APRILE 2013

    Ecco il reportage della mia prima esperienza da coltivatore, iniziata con la semina in data 14/02. Purtroppo un mese fa ancora non conoscevo il vostro forum, quindi comincio solo ora. Cresciute completamente indoor, queste sono le mie due piantine di Amarillo ...mentre queste dovrebbero essere di un capsicum chinense di colore rosso con frutti molto piccoli (purtroppo ero del tutto ignorante in materia e non ho pensato ad identificarne la varietà prima della semina...)
  23. Grazie mille dell'informazione. Anche nel peggiore dei casi, 20 a pianta sono più che sufficienti per i miei standard
  24. Grazie della risposta (e complimenti per la citazione in firma ) Quindi praticamente da qui a quando dovrei raccogliere i frutti (fine estate?) la pianta dovrebbe già almeno arrivare circa ad un metro e mezzo? Soprattutto, tanto per farmi un'idea, i peperoncini dovrebbero essere nell'ordine dei 10, 20, 50, 100 per pianta o cosa? In caso, può esserci qualche modo per limitarne la crescita? Scusate la miriade di domande...
  25. Salve a tutti, ho scoperto da poco l'affascinante mondo dei peperoncini, ed è un piacere trovare una così vasta comunità di appassionati. Ho iniziato con dei semi di Aji amarillo, da cui in un mese e mezzo ho ricavato 3 belle piantine alte una decina di centimetri. Vivo in Olanda e purtroppo non ho a disposizione un giardino, quindi le mie piante sono sempre in casa in un vaso da 20 cm di diametro a temperature mai sotto i 15°. Volevo chiedervi più o meno che dimensione potrebbero raggiungere piante di questo genere, e quanti peperoncini potrò ricavare da ogni singola piantina. Grazie in anticipo
×
×
  • Create New...