Jump to content

z.o

Members
  • Content Count

    343
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

z.o last won the day on April 3 2015

z.o had the most liked content!

Community Reputation

32 Neutra

About z.o

  • Rank
    Cayenna

Profile Information

  • Provenienza
    salento

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ma è la stessa cosa di quello fai da te che hai proposto... 15 euro li investi per un multimetro e il materiale per fare almeno 5 tappetini. che poi lavorando a 220 fai prima a prendere un cavetto riscaldante già fatto
  2. ok, ma devi stare attento ai led a non farle scaldare troppo... se i lux sono sufficienti non vedo perchè passare a qualcosa di più grade.
  3. si li ho usati per scopi di illuminazione e adesso che mi è rimasto qualche metro li sto provando in piccolo esperimento (lighbox) ho preso dai cinesi, sia ip67 che normale... alla fine diciamo che tutti i 2835 cinesi sono prodotti da epistar quindi sono sempre loro, quello che cambia è l'assemblaggio della striscia che può essere più o meno buono. i 2835 stanno crollando come prezzi ed in effetti sull' alì espresso è una giungla come sempre su quelle latitudini affidarsi ai commenti , ai diamanti e alla registered air mail. per la cronaca incuriosito dall' esperimento di stefo85 ho ordinato anche 8 led grow light COB da 3watt a spettro completo. cque sia con le strisce che ho messo io dopo 2 giorni di test posso dire che non scaldano eccessivamente quindi c'è da prevedere un eventuale tappetino riscaldante dal basso ma cque 23-26° a livello piantine riescono a farli.
  4. in alto in questa discussione ci sono i valori della conducibilità elettrica dei vari metalli, il fllo zincato è un buon conduttore e significa che hai bisogno di molti metri di filo per avere un adeguata resistenza in modo da non bruciare tutto! il mio consiglio prima di avventurarsi in queste cose è di avere almeno le basi... le nozioni fondamentali quali tensione, corrente, resistenza, potenza etc etc non ci vuole molto, in rete trovi tutto quello che ti serve.. un volta appresi questi concetti, imparare a misurare con il multimetro una tensione, corrente resistenza è questione di minuti di apprendimento e giusto qualche prova sul campo.... su youtube trovi tutto. per il cavetto il multimetro ti serve per forza e aggiungo anche per le strisce led etc etc... alla fine si tratta di applicare una formuletta e effettuare delle misure... la realizzazione di un tappetino richiede un costo irrisorio di qualche euro per il filo di acciaio a patto di avere a disposizione l'alimentatore. per il tappetino non c'è bisogno della plastificatrice, quelli che hai visto tu in rete hanno usato un ferro da stiro. riguardo l'alimentatore che hai a disposizione la sua potenza è data P = V x I (tensione x corrente) quiindi... 12 volt x 1 ampere = 12 watt considerando di non spingere al limite l'alimentatore per non bruciarlo diciamo che al massimo ci tiri fuori 10 watt, buoni per un germbox ma pochini per un lightbox.
  5. ti consiglio di dare una lettura all' ottima guida http://www.peperonciniamoci.it/forum/topic/32315-strisce-led-piccola-guida/ ? a parte che la sigla non significa altro che le dimensioni del singolo chip in Lunghezza X larghezza un 5630 ha una lunghezza doppia rispetto a un 2835quindi sensibilmente più grande ma se guardi il rapporto superfice/potenza/consumo ti renderai conto di quanto sia più efficente il 2835 dalla tabella che hai scritto il 2835 arriva a circa 120lm/watt il 5630 si ferma a 112 lm/watt ... ok, sono comparabili ma il 2835 ha il grande vantaggio di una migliore dissipazione del calore... la striscia la puoi incollare dove vuoi mentre devi stare attento con i 5630/5050 SMD LED 5050 5.0 5.0 16-22 0.24 91 lm/watt ben lontano dai 120/112 del 2835/5630 ben il 30% meno efficente. sul fatto che sia antico lo dici solo tu, ovunque su internet è riportato il contrario.
  6. fermo! con tutti i 3 i link che hai postato mandi tutto in cortocircuito. ti serve esclusivamente filo di acciaio inox 0.6 0.8mm AISI 314 o 316 ti serve anche un multimetro per misurare l'impedenza corrente tensioni etc.... se hai già l'alimentatore parti dai suoi dati di targa, stai in un range di circa l'80% per non bruciarlo e sai quanta potenza hai a disposizione. con la legge di ohm ti calcoli la resistenza necessaria per dissipare tale potenzai, misuri l'impedenza direttamente sul filo e tagli. colleghi i 2 capi del filo al positivo e negativo e sagomi il tutto, occhio a non far toccare le spire. un volta a regime verifichi il tutto con il multimetro e con un termometro le temperature (anche toccando con la mano se la potenza non è eccessiva) se hai bisogno di un tappetino puoi impacchettare la serpentina in dei fogli che si usano per plastificare, p.s. lo 0.6mm ha più resistenza quindi ne usi di meno ma nello stesso tempo hai un diametro più sottile e meno superfice per lo scambio termico...
  7. i 2835 sono trai i più efficienti led in commercio specie le strisce da 120 led/m vanno alimentati a 12 volt e per le 120 led/metro siamo nell'ordine dei 1600/1800 lumen con un consumo di circa 12 watt/metro le strisce che sono alimentate a 220V non sono altro che strisce con un piccolo trasformatore integrato... il fatto che le vendono a pezzi di 1 metro significa che l'alimentatore a corredo regge circa 1 A. se vuoi un mio consiglio prendile dai cinesi, 5m di 2835 costano davvero poco... le tagli in base alla lunghezza ce vuoi e poi dimensioni l'alimentatore.
  8. vedo che c'è un bel pò di confusione sull' argomento ed infatti l'argomento è di per se complesso ma nello stesso tempo abbastanza semplice per noi hobbisti dei peperoncini e relativi lighbox. partiamo dal presupposto che il lightbox serve per ricreare le condizioni naturali in cui una pianta si sviluppa e quindi, la risposta più semplice riguardo la luce ideale per lightbox è qulla che più si avvicina alla luce solare. il problema è che replicare la luce solare ha dei limiti tecnologici e soprattutto ha un costo! guardando lo spettro di assorbimento della luce di una pianta e cioè sembrerebbe che la pianta utilizza in maggior parte solo 2 lunghezze d'onda (colori) un certo tipo di blu e rosso! ma lo spettro di assorbimento non è tutto, già se guardiamo lo spettro d'azione che misura l'efficacia delle diverse lunghezze d'onda della luce sui processi che richiedono luce e cioè: si nota come la pianta utiizza un pò tutte le lunghezze d'onda e che solo nella zona del verde ne utilizza meno, ma non significa che non serve. per questo motivo sono molto scettico sull'utilizzo dei singoli led solo blu o blu rossi senza una componente bianca che copre un pò tutto lo spettro a parte i problemi evidenziati dall'autore dell'esperimento di avere zone non omogenee di luce. per completezza aggiungo INTERAZIONE LUCE – PIANTA La luce promuove nei vegetali due processi primari che soprassiedono lo sviluppo: – la fotosintesi – la fotomorfogenesi La luce inoltre interviene direttamente anche in due processi secondari, ma comunque di vitale importanza: – il fototropismo; – il fotoperiodismo. considerando l'interazione luce piante nel suo insieme si evince che, come riportato da stefo85 poco fa, sono necessarie tutte le lunghezze d'onda con prevalenza di blu e rosso. detto questo quale luce utilizzare in un lightbox? qualsiasi lampada/led che copre tutto lo spettro visibile va bene e alla fine è solo una questione di costi/benefici e cioè di efficenza energetica. le nostre amate lampade/led a luce fredda coprono tutto lo spettro e hanno un bel picco sul blu proprio dove serve a noi ecco perchè sono molto più indicate rispetto alle luce calda. per rispondere alla domanda del test meglio una full spectrum o una cool white? questo è lo spettro delle full spectrum utilizzate da stefo85 e si nota come siano state costruite apposta per ottimizzare il tutto, parlano di 2 o 3 volte l' efficenza di una hps anche se poi il confronto va fatto con dei led rgb cool white e almeno per noi coltivatori di peperoncini che utilizziamo il lightbox solo per i primi mesi di crescita la componente rossa incide di meno rispetto alla blu quindi, alla fine, credo che non ci saranno grosse differenze a vantaggio delle full spectrum. io per esempio ho intenzione di utilizzare delle strisce led smd 2835 cool white, sono led di nuova generazione molto efficenti che me le ritrovo da altri utilizzi ed hanno uno spettro che promette bene
  9. inanto qui in salento è dalla settimana scorsa che è arrivata l' estate piena.. se il buongiorno si vede dal mattino
  10. su un famoso forum internazionale lessi che poi, ognuno di essi caratterizza il "piccante" di ogni peperoncino...
  11. di solito quando cadono le foglie in questo stato cioè foglie sane è perchè hanno subito uno stress termico... se non si sono altri sintomi non è successo niente.
  12. secondo me è ortomio che le compra da lui
  13. ma se parli di piante già grandi da 1.5 2mt si riconosce la pianta... per i semi non ti consiglio di comprarli da internet ma di andare ad un supermercato e prendere dei frutti belli maturi... i semi di maracauja perdono germinablità se li fai seccare. li prelevi, li lavi e li interri direttamente oppure in scottex se tutto va bene in 2 settimane hai già i cotiledoni... con semi secchi si va da 1 mese a 3 mesi.
×
×
  • Create New...