Jump to content

siceid

Members
  • Posts

    255
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by siceid

  1. Lo penso anche io, se lo agito, torna nella stessa posizione: peperoncino sul fondo e sbobba sopra
  2. Una possibilità a cui ho pensato è che si tratti del deposito dell'olio non raffinato che si è depositato sullo strato di peperoncino
  3. Ciao a tutti, È un po che latito e da carogna son tornato per chiedere un vostro parere Ho evitato fino ad ora di fare l'olio piccante se non per usarlo in pochi giorni Quest'anno mi son fatto convincere a preparare alcune bottiglie da regalare per Natale Ho fatto così: Ho lavato in acqua e Amuchina diverse varietà di chinense, li ho asciugati, aperti e poi seccati un essiccatrice per un paio di giorni a 40-45 gradi Quando sono diventati croccanti li ho fatti in diversi tagli: polvere molto fina, trito grana piccola e trito grana grande Questi due mesi fa... Dovendoli usare e fissato come sono ho pensato che potevano aver ripreso parte dell'umidità quindi prima di usarli per l'olio li ho ripassati in essiccatrice Le bottiglie, di quelle col tappo a pressione, le ho messe a bollire e poi fatte asciugare Ho messo vari tagli di peperoncino sul fondo è aggiunto l'olio. Ora mi viene un dubbio. Per le prime 4 ho usato dell'olio greco filtrato, per la quinta dell'olio dell'alto Lazio ma non filtrato (verde intenso e non limpidissimo ma buono) Proprio questa quinta bottiglia ha sul fondo, intorno ai peperoncini, tipo un "aura", sembra muco o roba del genere molto sottile. Ad occhio nudo non riesco a capire se è segno di attività biologica o la sospensione di polvere di peperoncino che è molto sottile. Un errore che ho commesso è che non ho messo le bottiglie al buio come avrei dovuto Consigli? Butto o è ancora recuperabile? Grazie
  4. alla fine ho essiccato fuori, l'odore è fantastico
  5. Ciao, sto per accingermi ad essiccare con un essiccatrice ventilata. Visto che ho un bimbo piccolo al quale vorrei evitare di intossicarsi con le esalazioni dei peppers vorrei un vostra opinione a riguardo Un altro gentile utente mi ha già detto che non dovrebbero esserci ma vorrei un'opinione diffusa per andare sul sicuro Grazie mille!!!
  6. Preferivo sotto i 40 per preservare i semi qualora volessi utilizzarli per la semina
  7. Secondo voi se uso un essiccatore elettrico in casa a 35 gradi per essiccare una cinquantina di Peppers rischio di intossicare qualcuno?
  8. Sei gentile, la compagnia bella è nascosta nella terra, ci sono alcuni moscerini e qualche ragno ma non disturbano
  9. Grazie, detto da te è lusinghiero
  10. Aggiornamento: a 37 giorni dalla semina sullo scottex alcune piantine stanno dando grosse soddisfazioni, in particolare quelle più vicine ai vasetti con l'acqua In questo momento alcune godono più di altre poiché avrebbero bisogno di acqua in momenti diversi ma per economia di tempi le innaffio tutte insieme. Questi sono dei primi piani di una bella piantina di tabasco a 37 giorni dalla semina e una foto d'insieme.
  11. io riquoto la pinzetta ma non per tirare ma per schiacciare ai lati, come si fa con i bruscolini, si allarga e si sfila il cotiledone
  12. E' qualche anno che ognuno di noi semina più peperoncini. Prima ne avevamo due o tre adesso anche il meno smaliziato ne mette una trentina. Io sono alla pria esperienza e ne ho messi più di ottanta. E neanche un tricodiledone. In compenso parecchi Chinense in tre settimane sono alla terza coppia di foglie vere e questo mi stupisce...
  13. Quanto scottex hai messo? dalla foto sembra pochino però magari sbaglio. Io ho fatto dei cuscinoni di diversi strati e gli scorpion sono germinati in un paio di giorni
  14. Mi permetto di dare un piccolo suggerimento. Chi non ha spazio, tempi o luoghi per far stagionare, provare una bella affumicatura. Un godimento!!!! o una ricottacotta
  15. Dai la cognata rugbista? che figata, non sapevo giocassero anche le donne!
  16. siceid

    Chilli Focus

    Miiii sono andato a cercare le foto e pensavo di trovare una foto abbastanza casta invece ci sono una bionda una roscia e una mora in posizioni abbastanza audaci, forse vendono anche il chilli Ficus Approfondendo ho visto che è un growshop Ceco che vende i prodotti abbinandoli a signorine varie. Però non è male, potrebbe essere un'idea per insegnare anche nelle Università, sai che affluenza... il negozio si chiama GROWSHOP GROWGO, prova a fare una ricerca per immagini
  17. siceid

    Chilli Focus

    Su questo hai ragione ma come dicevo dipende tutto dalla domanda, se c'è qualcuno disposto a spendere 19 euro per un litro vorrà dire che il prezzo sarà 19 euro. All'estero costa molto meno perché c'è più mercato e quindi più concorrenza. In Italia i costi rimangono alti anche perché le produzioni di peperoncini domestiche non sono così diffuse e i costi vanno distribuiti su un volume di prodotti basso. Per quanto riguarda lo sputo, io col mio ci curo tutte le punture di insetti e irritazioni varie. Non lo sottovaluterei!!
  18. siceid

    Chilli Focus

    Se mi dai 12 euro te lo dico Scherzo, preso su Ebay da un venditore internazionale. la spedizione costa un po' ma se prendi qualche litro l'ammortizzi facilmente
  19. siceid

    Chilli Focus

    Scusatemi se mi inserisco in una conversazione già abbastanza vivace e matura. Lungi da me da entrare nel merito del prodotto Chilli focus perché l’ho appena comprato ma ancora non l’ho usato e non so che risultati avrò ma vorrei fare alcune considerazioni sul prezzo: Posto che come dice Bionatura per produrre l’equivalente della sua saliva occorre acquistare grandi quantità di materie prime tra l’altro anche deperibili, il prezzo comprende le materie prime, quota parte del costo d’acquisto degli impianti per produrlo, il lavoro delle persone che concorrono alla produzione, il packaging, i costi di pubblicità, i costi di sviluppo e innovazione, i costi di distribuzione, il compenso per il rischio del fesso che ha comprato tutte le materie prime deperibili col rischio di non venderle, i costi per l’adesione alle varie normative nazionali (certificazioni), le imposte, ecc. ecc. A questo punto aggiungi le varie tappe della filiera (che non tappano gratis) che portano al consumatore che a volte è a migliaia di chilometri e arrivi al COSTO TOTALE a cui va aggiunto il profitto per l’imprenditore . Se la domanda è sufficientemente rigida puoi anche manovrare il prezzo e pagare il Concime a 19 euro al litro come fanno alcuni (io per fortuna l’ho pagato 7 spedizione compresa) Se volessimo raccogliere, produrre su larga scala e distribuire anche all’estero i nostri Sputi, probabilmente dovremmo venderli quasi allo stesso prezzo a cui acquistiamo il chilli focus e non è detto che funzioni…….
  20. Io ho usato delle scatoline con gli scomparti come quelle che si usano per mettere i chiodi e altro e ho praticato dei buchini sopra per far girare l'aria. In meno di due giorni la metà delle varietà era già germogliata e in altri due giorni, quando già erano in terra, c'erano i cotiledoni. Il record è degli scotch bonnet, in tre giorni dalla posa sullo scottex erano già nel vasetto con i cotiledoni belli distesi (ora, dopo 24gg, stanno già facendo la terza serie di foglie vere). Altre varietà, tipo il pimenta da Neyde, mi stanno facendo penare...
  21. Ti è rimasto qualche seme di Pimenta da Neyde? quelli che ho io sono tutti dello stesso frutto e devono essere fallati, non esce niente! P.s. ho ancora qualche posticino libero nel LB
  22. Sembra un'idea interessante però credo che l'umidità in questo modo salirebbe molto sopra l'80% con aumento di possibili infestazioni di muffe o altro. Aspetta fiducioso l'opinione di qualcuno più esperto di me.
  23. non è un programma è un piccolo database ma è ancora da ultimare. Non ricordo come si chiama ma se cerchi Data base o dB pepper dovresti trovarlo
×
×
  • Create New...