Jump to content

Mantenimento invernale


Recommended Posts

Per quanto riguarda la grappa (e anche altri liquori, p.e. è ottimo il rum) basta mettere dei peperoncini freschi (io li taglio e tolgo i semi) e "dimenticarseli" nella bottiglia. Provare dopo qualche giorno. Effetto massimo raggiunto in 1-2 mesi.

Varietà e quantità secondo il gusto personale.

Alla fine i peperoncini si possono riutilizzare, p.e., ricoprendoli di cioccolato (data la permanenza in alcol avranno però perso quasi tutto il loro potere)

Link to post

hai ragione riccardo...

 

io ornai ho deciso... le mie mie piante ora stanno in giardino direttamente nel terreno, essendo sicuro che non sopravviveranno all'invero, ho deciso che li trapianterò in grossi vasi.

Faro cosi...

aspetterò prima di tutto che finiscano la fruttificazione dato che ci sono motli frutti ma sono ancora verdi, una volta terminata la fruttificazione terrò d'occhio col termometro le temperature minime -daltronte sono un appassionato di meteorologia- farò il trapianto nel momento in cui le minime di 12/13°C si faranno piu frequenti.

Il trapianto probabilmente lo farò di sera; le piante avendole seminate tardi non sono molto alte, bagnerò un po il terreno e poi le estirperò con tutto il blocco di terra a qui sono "imballate", le mettero in grossi vasi e le posizionero in veranda.

Link to post

Vista la delusione dell'anno scorso..solo una pianta sopravvissuta all'inverno ho deciso di non potare nulla.

 

Ne poterò qualcuna prima dell'inverno ma lascierò la maggior parte non potata. Provvederò poi a Marzo a dare una potatina a queste ultime.

Link to post

Beh una spuntatina per rafforzare i rametti forse ci vuole, ma a me piace vedere come madre natura

vuole che cresca la pianta, e quindi mi limito nella potatura.

Una delle due piante che ho lasciato fuori quest'inverno, il Rocoto red, è spaventoso è alto più di 2,5 mt e al momento stanno allegando i frutti

della seconda fioritura.

Link to post

non ho mai sentito parlare di potatura del peperoncino, se lo dico a mio padre che è maestro in queste cose mi prenderà per pazzo, quindi lo chiedo a voi...

vorrei provare la potatura ma solo su una pianta giusto per vedere come verra fuori la primavera successiva, come devo agire? quali sarebebro i rami da troncare?

Link to post

Per me potresti togliere quei rametti fuori posto e che sono esili, è come dare una aggiustatina ai capelli

ma senza accorciarli.

Oppure (e forse è meglio) lasciala svernare senza toccarla, l'anno prossimo prima della fioritura se ci sono rametti secchi gli togli.

E se nel frattempo la pianta non è morta avrai nella stagione una super pianta.

Link to post
Per me potresti togliere quei rametti fuori posto e che sono esili, è come dare una aggiustatina ai capelli

ma senza accorciarli.

Oppure (e forse è meglio) lasciala svernare senza toccarla, l'anno prossimo prima della fioritura se ci sono rametti secchi gli togli.

E se nel frattempo la pianta non è morta avrai nella stagione una super pianta

 

per lasciarla svernare intendi lasciarle li dove sono ora? in pieno giardino!

non resisterebbero alle basse temperature...noono

Link to post

Non ci dovrebbero essere problemi a travasare da terreno a vaso.

 

Qualche sera fa ho portato nell'orto di mia mamma alcune piante di Naga Morich non ancora fiorite, per evitare ibridazioni

(mi sa che devo mettere da parte un bel po' di semi puri :D).

 

Nello stesso orto era presente un Congo Trinidad che ricordavo piuttosto stentato (un esperimento non riuscito).

Per evitare problemi di impollinazione incrociata ho deciso di eliminare la pianta e, data l'ora tarda e l'oscurita' in arrivo, l'ho sradicata di brutto ...

Solo dopo, al momento di buttarla, mi sono accorto che si stava riprendendo proprio bene ed era piena di fiori e piccoli frutti ...

piangeva il cuore buttarla, cosi' l'ho portata a casa e piantata in un vaso.

Non ci sono stati problemi, a distanza di alcuni giorni non sembra aver sofferto e sta continuando la produzione di fiori e la crescita dei piccoli frutti :D

Link to post

quest'anno voglio provare anch'io a fare così. a proposito di naga morich: dai semi che mi ha spedito lone, sono nate all'aperto circa un mese dopo (si parla di metà luglio) delle piantine, che oggi, dopo 2 mesi, sono belle ma ahimè alte solo un paio di centimetri. non mi era mai capitata una cosa del genere, chissà perchè...???

Link to post

Capita.

 

Molte varietà non germinano immediatamente.

 

Alcune mie varietà hanno impiegato più di un mese, se non 2..

 

Il bello è che anche semi della stessa varietà in alcuni casi hanno dato origine a questo fenomeno..

 

Non desistere è la regola..ma anche prevedere che certe varietà appartenenti a specie più tardive possono germinare più tardi.

Link to post

anche a me è capitato, dato che è il primo anno che coltvo habanero non sapevo di preciso quando mettere a germogliare i semi, ho dovuto aspettare che le temperature si alzassero definitivamente, quindi i primi di maggio...evidentemente ho aspettato troppo e su 3 piante 1 è alta 40cm e le altre sono rimaste un po nane(25-30) hehe ma i frutti alcuni grossi e altri piccoli abbondano in tutte e tre le piante, come dire...anche se seminate tardi, qualcosa se curate bene la regalano sempre.

Link to post
Messaggio originale di ottone

 

dopo 3 mesi sono alte un paio di centimetri ...

 

Non riesco a darti spiegazioni. noono

 

Sicuramente il problema non e' nei semi ...

 

Infatti le mie piante nate da quei semi (quelli regalati da Mark, non quelli che abbiamo acquistato in precedenza) sono 5 o 6, le ho tenute sotto neon fino al primo travaso, poi all'aperto; sono piuttosto piccole (max 30-35 cm), ma tutte con fiori e piccoli frutti.

 

Le piante della prima semina sono invece 8, di dimensioni variabili da 30 cm a 1 m; le 2 piu' grandi sono stracariche di frutti gia' ben sviluppati, spero di avere frutti maturi entro 15-20 giorni (tempo permettendo).

Link to post

C'è un qualche modo per accorgersi che le piante stanno iniziando a soffrire il freddo? (intendo prima che sia troppo tardi per cercare di porvi rimedio, p.e. portando i vasi in casa)

Mi interessa non tanto per farla svernare, quanto per finire la maturazione.

Link to post

Alb, quando le temperature della tua zona

anche di giorno calano e dentro casa fa piu caldo,

allora quello è il momento di portarle in casa.

Se invece vuoi affidarti a dei numeri posso dirti che

puoi lasciare le piante all'esterno fin quando le temperature notturne si mattengono intorno ai 15° e quelle diurne intorno ai 25° (ovviamente escluse le specie più resistenti).

Link to post

ciao a tutti sono nuovo vorrei riportarvi la mia esperienza anche se piccola,io ho piantato semi di peperoncino calabrese (non sò assolutamente il nome scietifico)cmq fa un frutto di circa 6 cm e ha una piccantezza media fatto stà che pensavo che l'inverno morisse,l'ho messo a fine stagione estiva in un fondo non riscaldato sarà stato ad un max di 10 gradi,è stato totalmente immobile(a livello vegetativo)fino a marzo poi l'ho portato all'esterno, ho potato i rami danneggiati l'ho rivasato con un misto di terriccio, torba,argilla espansa,e concimato con guano di pinguino e mi ha dato un ottimo raccolto,in conclusione credo che se non gela la pianta sopravvive,dico una cazzata??

Link to post

Per prima cosa benvenuto, per rispondere alla tua domanda invece ti dico che l'importante è che la temperatura non scenda sotto lo zero, anche se ci sono alcune varietà che sembra siano sopravvissute anche a -6 gradi (se non ricordo male)

 

Ciao!

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...