Jump to content

Recommended Posts

Guest Hiei

Quindi cosa c'è di meglio di " Aglio, olio, e peperoncino " olio d'oliva naturalmente. :smile062:

Aglio, olio, peperoncino e pancetta affumicata.

 

sweetjesus.jpg

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

da qualche parte in rete, avevo letto che la dose ideale di peperoncino sarebbe di 1g ogni 10kg di peso corporeo al giorno...

Share this post


Link to post

un po' come la grappa!!

:shocked15::shocked15:

Grappa? Grappa? Qualcuno sta parlando di grappa?

Ah, a proposito, quest'anno proviamo a fare la grappa di fragolino (o uva fragola o uva isabella che dir si voglia..)

a cose fatte postiamo i risultati.

Toni

P.S. se viene bene la porto ai prossimi incontri.

Share this post


Link to post

se viene coma la tua genziana :clapping::clapping::clapping: sarà da urlo.... :thumbsup:

Share this post


Link to post

se viene coma la tua genziana :clapping::clapping::clapping: sarà da urlo.... :thumbsup:

frank mi hai levato le parole dalla tastiera.....

 

ho assaggiato la grappa di toni in un incontro....ed è da innamorarsene!!! ahahahaha

Share this post


Link to post
Guest Hiei

da qualche parte in rete, avevo letto che la dose ideale di peperoncino sarebbe di 1g ogni 10kg di peso corporeo al giorno...

8gr di Jalapenho o 8gr di Reaper, per sapere? :smilies17:

Share this post


Link to post

Io credo, scientificamente parlando, che l argomento sia un po' più complesso del discorso "ero iperteso e mangiando peperoncino sono diventato normoteso " anche perchè l'ipertensione nella maggior parte dei casi ha eziologia multifattoriale e tutt'ora spesso non si sa bene quale sia la causa che porta un individuo ad essere iperteso(vedi l'ipertensione essenziale). Anche se non metto indubbio che, in alcune persone, l effetto vasodilatatore della capsaicina, magari associato ad un dimagrimento o ad altre variazioni nell'alimentazione e nello stile di vita , possa aver corretto l'ipertensione.

 

Facendo una semplice ricerca su pubmed, inserendo parole chiave come "hyprertension" e "capsaicin", si trovano vari articoli che dicono cose diverse: dagli esperimenti su topi in cui sembra che la capsicina abbia una certa azione di inibizione sugli enzimi ACE (stessi bersagli dei farmaci ACE inibitori) agli articoli che correlano un consumo molto elevato di capsicina in un breve lasso di tempo con l' insorgenza di crisi ipertensive.

 

La stessa cosa si vede facendo ricerche sul ruolo antineoplastico della capsicina : alcuni articoli ne esaltano la virtù altri invece pongono il sospetto che la capsicina ad alte dosi possa avere azione cancerogena.

 

Io stesso ho fatto molte ricerche per curiosità sulle presunte proprietà miracolose della capsicina sempre cercando fonti scientifiche appunto su pubmed.

 

Sono giunto alla personale (quindi ognuno è liberissimo di pensarla come vuole) conclusione che ci vuole un po di moderazione.. mangiare un peperoncino ogni tanto o usare un po' di polvere di pepper come condimento può far solo bene .. magari magiare un tms o un carolina al giorno magari rischia di essere eccessivo :Sogghigna:

 

Detto ciò, se la cosa vi interessa vi metto il link di pubmed che ritengo sia una fonte attendibile di informazione, sicuramente più attendibile della maggior parte dei siti che si trovano girovagando qua e là su internet :

 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed

 

Ciao a tutti :smile062:

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Io credo, scientificamente parlando, che l argomento sia un po' più complesso del discorso "ero iperteso e mangiando peperoncino sono diventato normoteso " anche perchè l'ipertensione nella maggior parte dei casi ha eziologia multifattoriale e tutt'ora spesso non si sa bene quale sia la causa che porta un individuo ad essere iperteso(vedi l'ipertensione essenziale). Anche se non metto indubbio che, in alcune persone, l effetto vasodilatatore della capsaicina, magari associato ad un dimagrimento o ad altre variazioni nell'alimentazione e nello stile di vita , possa aver corretto l'ipertensione.

 

Facendo una semplice ricerca su pubmed, inserendo parole chiave come "hyprertension" e "capsaicin", si trovano vari articoli che dicono cose diverse: dagli esperimenti su topi in cui sembra che la capsicina abbia una certa azione di inibizione sugli enzimi ACE (stessi bersagli dei farmaci ACE inibitori) agli articoli che correlano un consumo molto elevato di capsicina in un breve lasso di tempo con l' insorgenza di crisi ipertensive.

 

La stessa cosa si vede facendo ricerche sul ruolo antineoplastico della capsicina : alcuni articoli ne esaltano la virtù altri invece pongono il sospetto che la capsicina ad alte dosi possa avere azione cancerogena.

 

Io stesso ho fatto molte ricerche per curiosità sulle presunte proprietà miracolose della capsicina sempre cercando fonti scientifiche appunto su pubmed.

 

Sono giunto alla personale (quindi ognuno è liberissimo di pensarla come vuole) conclusione che ci vuole un po di moderazione.. mangiare un peperoncino ogni tanto o usare un po' di polvere di pepper come condimento può far solo bene .. magari magiare un tms o un carolina al giorno magari rischia di essere eccessivo :Sogghigna:

 

Detto ciò, se la cosa vi interessa vi metto il link di pubmed che ritengo sia una fonte attendibile di informazione, sicuramente più attendibile della maggior parte dei siti che si trovano girovagando qua e là su internet :

 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed

 

Ciao a tutti :smile062:

 

 

grazie

Share this post


Link to post

io ho avuto un ictus ischemico nel 2000, il neurologo che mi aveva in cura mi ha detto che potevo continuare a mangiare piccante, in quanto il peperoncino è un vasodilatatore e quindi aiuta(non sostituisce i normali farmaci antiaggreganti) a fluidificare i sangue, quindi aiuta, nel caso in cui si è affetti da ipotensione, bisognerebbe usarlo con cautela, per la stessa identica ragione.

Share this post


Link to post

Ciao Eleonora mi dispiace tantissimo x quello che ti è successo, come tutte le cose nn bisogna mai esagerare: facile a dirsi ma difficile a farsi.

MI ritengo un consumatore cronico, consumo peperoncino a gogo da anni probabilmente sbaglio, chi lo può dire?

Alcuni medici sono favorevoli al consumo di peperoncino per prevenire alcune patologie, altri no. Ci sarà mai un equilibrio?

Un abbraccio Nicola

Share this post


Link to post

grazie, comunque è stato un evento importante in quanto la lesione è di 3 cm e mi ha reso tutta la parte sx insensibile al dolore , al caldo e al freddo, perfino la sensibilità al bagnato non la sento.

Anche come resistenza è molto più bassa, però  ci convivo bene con i farmaci adatti , e per tornare all' argomento , ho dovuto mofificare la mia dieta , mi dispiaceva l'idea di rinunciare anche al peperoncino. Il neurologo mi ha tranquillizzato spiegandomi che il pepper ha la proprietà di vasodilatatore quindi le vene si dilatano , il sangue più  fluido scorre meglio e si evitano i terribili "grumi di sangue " che si formano sia per l'ictus che per l' infarto. 

Al contrario : sale, insaccati, formaggi stagionati liquori ,fumohanno l'effetto  contrario.

Tratto da esperienza sul campo.

Ormai sono passati 17 anni dal 16 ottobre del 2000 e sono qui a scrivere. 

 

Share this post


Link to post

Nicola  stai tranquillo, io sono stata ricoverata in un centro di riabilitazione per 2 mesi  e mezzo e sia a pranzo che a cena l'olio piccante non mancava mai. 

 

Share this post


Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×