Jump to content

Irrigazione automatica x Balcone


Recommended Posts

mmmmm beh il tubo nero si vede, magari puoi farlo passare dietro i vasi ma si vedrà sempre. Per la centralina aspetta che al lidl le mettono in offerta risparmierai un bel po di din din. In giro trovi anche i kit da 20 vasi della claber (gocciolatoi, tubo capillare, aste, etc) a max 20€, ti serve solo il tubo grosso portante e per iniziare sei già a buon punto.

volevo chiederti una cosa !!!sul tubo principale se non erro vengono fatti dei fori con quella specie di chiavetta appuntita..poi vanno infilati ad ogni buco quegli affarini di plastica dura per applicarci i tubicini !!!ma poi non perde un pochetto di acqua all'innesco?? oppure stagna benissimo??? :sleepgo_ron:

Link to post
  • Replies 59
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Se hai una pompa il metodo migliore è un bypass! Metti un T, un lato lo mandi ai gocciolatori, l'altro ad un rubinetto e lo rimandi in vasca (in alto). Regolando il rubinetto regoli l'acqua che torna

Posted Images

 

mi sa che è meglio usare le cannucce altrimenti diventa troppo esoso :(

Link to post

Allora ennesima domanda per capire meglio...

 

decisa la centralina e tutta l' attrezzatura credo opterò per la claber ( aquauno video 2 o 6) ,fermo restando il tubo di raccordo i capillari ed i vari picchetti ,mi rimane da capire una cosa...il terminale!

 

MI spiego nei classici kit i terminali per il goccia a goccia sono appunto gocciolatoi che fanno scendere l' acqua a goccioline in quantità regolabili. Nell' altra discussione che ha citato Volume , Mich parla di terminali con vaporizzatore. Tra i due ( gocciolatore o vaporizzatore) qual' è il sistema migliore secondo voi?

Io da novizio di questo tipo d' impianti suppongo che il vaporizzatore sia meglio perchè prende una superficie maggiore di terra mentre le goccie suppongo rimangano localizzate nella zona in cui cadono e, anche se poi per assorbimento si propagano un po' più in la'(credo che comunque non coprano tutta l' area del vaso) mentre penso appunto che vaporizzando l' area coperta sia più ampia.Considerate che io per i pepper uso solo vasi finali da 25 a 30 cmd di diametro ed in piu' per qualcha altra pianta ho anche delle fioriere belle grandine ma non mi ricordo ora le dimensioni precise.

 

Aspetto i vostri pareri...

Link to post

volevo chiederti una cosa !!!sul tubo principale se non erro vengono fatti dei fori con quella specie di chiavetta appuntita..poi vanno infilati ad ogni buco quegli affarini di plastica dura per applicarci i tubicini !!!ma poi non perde un pochetto di acqua all'innesco?? oppure stagna benissimo??? :sleepgo_ron:

 

stagna benissimo :thumbsup:

 

decisa la centralina e tutta l' attrezzatura credo opterò per la claber ( aquauno video 2 o 6)

 

sicuro che non vuoi attendere un'offerta lidl è risparmiare din din?

 

 

MI spiego nei classici kit i terminali per il goccia a goccia sono appunto gocciolatoi che fanno scendere l' acqua a goccioline in quantità regolabili. Nell' altra discussione che ha citato Volume , Mich parla di terminali con vaporizzatore. Tra i due ( gocciolatore o vaporizzatore) qual' è il sistema migliore secondo voi?

Io da novizio di questo tipo d' impianti suppongo che il vaporizzatore sia meglio perchè prende una superficie maggiore di terra mentre le goccie suppongo rimangano localizzate nella zona in cui cadono e, anche se poi per assorbimento si propagano un po' più in la'(credo che comunque non coprano tutta l' area del vaso) mentre penso appunto che vaporizzando l' area coperta sia più ampia.Considerate che io per i pepper uso solo vasi finali da 25 a 30 cmd di diametro ed in piu' per qualcha altra pianta ho anche delle fioriere belle grandine ma non mi ricordo ora le dimensioni precise.

 

tranquillo che se con i gocciolatoi non si bagna tutta la superficie l'acqua comunque scende nel panetto, altrimenti non li venderebbero.

Link to post
Tra i due ( gocciolatore o vaporizzatore) qual' è il sistema migliore secondo voi?

 

I gocciolatori vanno benissimo, l'acqua si distribuisce uniformemente nel panetto.

Verifica se per la centralina ha senso spendere più di 20€, se non irrighi a zone differenti basta e avanza quella di minima configurazione proposta da Claber (anche io ho optato per questa marca) oppure per la minima centralina Lidl o Leroy Merlin (prezzo 19€)

Se vuoi un consiglio, sul costo, parti con configurazione minima e prendi i pezzi indispensabili.

Quando poi inizi a lavorarci accanto, vedrai che ti serve ben poco per realizzare quanto ti serve ;)

 

Io memore della mia esperienza, farei così (allegato PDF dello schema di esempio)

esempio microirrigazione.pdf

Link to post
  • 2 weeks later...

 

Il prezzo non mi sembra malaccio (visto che comprende una centralina) ma così com'è devi per forza fare un anello perchè non vedo tappi del cavo collettore...

per un impianto nei vasi non vedo nulla per fissare i gocciolatori :wacko:

Link to post

Ciao Giampiero,

una settimana fa ho allestito un nuovo impianto di irrigazione per le wild (non c'era nessuno che me le avrebbe annaffiate).

 

Sono andato da Leroy Merlin (Laurentina) dove si sono approvigionati (finalmente..ma forse troppo tardi visto il clima) di ogni ben di dio in merito: Claber, Gardena e un altra marca "economica".

 

Ho acquistato i gocciolatori da 1-6lt/h della claber (pacchetto da 40/14€) e tutto il resto.

 

Attenzione però...evita il tubo da 25mm proposto a 9€ (25mt)..è troppo morbido e gli innesti terdono a perdere un pò, acquistane uno di buona qualità tipo Gardena e su quello innesti tutti i capillari.

 

Ricordati di comprare anche le asticelle portacapillare che vanno inserite nel terriccio.

 

Il goccia a goccia è il migliore..e il gocciolatore claber è l'ideale perché "regolabile..ad atmosfere fino ad 1bar.

 

Acquista anche l'accessorio per la riduzione della pressione (non l'ho visto) e un manometro (dai negozi di idraulica). Quest'ultimo va innestato sul tubo da 25mm e dopo la centralina..in modo che puoi tenere la pressione ad hoc.

 

Il mio impianto di fertirrigazione è tarato a 0.35 bar pressione grazie alla quale riesco a regolare perfettamente gli irrigatori secondo necessità!

Link to post

io ho trovato una centralina a 29,90 che sembrava facesse al caso mio, a meno in ogni caso non ho trovato nulla :(

 

Ti posso dire che al Leroy Merlin, trovi la Aquaflow della Jardibric a 18,90€.

Qui, Piacenza.

Link to post

un manometro (dai negozi di idraulica). Quest'ultimo va innestato sul tubo da 25mm e dopo la centralina..in modo che puoi tenere la pressione ad hoc

scusa rick ma non ho capito bene di che tipo di manometro si tratta

e i negozianti da cui sono stato non hanno saputo aiutarmi,

ha un nome specifico?

Link to post

scusa rick ma non ho capito bene di che tipo di manometro si tratta

e i negozianti da cui sono stato non hanno saputo aiutarmi,

ha un nome specifico?

 

Io dietro consiglio di Rick ho inserito un manometro tra il riduttore di pressione e .... le piante.

Lui ti da la pressione dell'acqua e tu tramite rubinetto la regoli. Quando leggi la pressione che ti soddisfa attivi il programmatore.

Sti famosi manometri sono identici a quelli che trovi sulle autoclavi. Io l'ho collegato con una T da cui arriva il tubo dal riduttore e parte poi il circuito alla piante, dall'altro attacco c'è il manometro.

 

post-5257-0-39758800-1316690438.jpg

Link to post

Acquista anche l'accessorio per la riduzione della pressione (non l'ho visto) e un manometro (dai negozi di idraulica). Quest'ultimo va innestato sul tubo da 25mm e dopo la centralina..in modo che puoi tenere la pressione ad hoc.

 

Se acquisti il limitatore di pressione ad 1 atm

91040_RIDUTTORE.JPG

il manometro è superfluo

Link to post

Se acquisti il limitatore di pressione ad 1 atm

91040_RIDUTTORE.JPG

il manometro è superfluo

 

Ciao Neobepmat,

è vero che i gocciolatori claber sono regolabili per pressioni fino ad 1bar, ma a pressioni inferiori si regolano ancora meglio!

 

L'accessorio in questione (io ne uso uno gardena) riduce si la pressione, ma avendo un manometro ti accorgerai che ad 1 bar ci arrivi solo regolando il rubinetto :)

Link to post

Se acquisti il limitatore di pressione ad 1 atm

91040_RIDUTTORE.JPG

il manometro è superfluo

 

Con il regolatore di pressione della Claber ho messo i vari gocciolatori a diverse posizioni per far più o meno gocciolare l'acqua ma con il solo regolatore non ho notato differenze: tutto aperto piscicchiava appena aperto ....pure

Link to post

Con il regolatore di pressione della Claber ho messo i vari gocciolatori a diverse posizioni per far più o meno gocciolare l'acqua ma con il solo regolatore non ho notato differenze: tutto aperto piscicchiava appena aperto ....pure

Probabilmente i tuoi raccordi non sono stati chiusi completamente, ma...che cosa piscicchiava?? :shocked15::smilies17:

Il manometro ritorna solo la pressione senza limitarla

Link to post

Il manometro serve per regolare tutto l'impianto..nel senso che vedi a che pressione di esercizio sta operando! :)

 

Senza il manometro non ti puoi "fidare" del solo riduttore di pressione..

Link to post

Probabilmente i tuoi raccordi non sono stati chiusi completamente, ma...che cosa piscicchiava?? :shocked15::smilies17:

Il manometro ritorna solo la pressione senza limitarla

 

Pischicchiava acqua...mica vino.

 

Il mio impianto è così composto:

 

rubinetto

riduttore di pressione

T con manometro

tubo che va alle piante

tubicini che partono dal tubo principale e vanno hai vasi

 

Il manometro serve per leggere la pressione dell'acqua che circola. Con il solo riduttore di pressione agendo sui gocciolatori non notavo differenze di gocciolamento. Addirittura ho messo per ogni gocciolatore delle bottigliette di plastica da mezzo litro ed aperto il rubinetto ho notato che le bottigliette si riempivano quasi tutte allo stesso modo anche se i gocciolatori erano impostati diversamente.

 

Il magnifico Rick mi disse che il riduttore che stabilizza ad 1 atm il sistema non bastava e bisognava agire tramite rubinetto per abbassare ancora la pressione consigliandomi giustamente di mettere un manometro per leggere la pressione.

 

Quindi per ricapitolare:

 

1 Il circuito per viaggiare bene ha bisogno di meno di 1 atm di pressione

2 Il manometro ti aiuta a capire quanta pressione c'è

3 Agendo sul rubinetto regoli la pressione leggendola sul manometro

 

Ciao e divertiti...io i primi tempi so diventato matto per regolare l'impianto :smile062:

Link to post

Pischicchiava acqua...mica vino.

:smilies17:

non mi sono spiegato ma intendevo dire "che cosa dell'impianto piscicchiava?"

 

Riporto dal sito Claber,

Lo stabilizzatore di pressione è "autoregolante": infatti abbassa automaticamente qualsiasi pressione fino a 7 BAR, portandola al livello di 1 BAR, valore ideale per alimentare gli impianti a goccia. Il tappo "svitabile" nero deve perciò rimanere avvitato fino in fondo: solo in questo modo infatti la speciale molla di acciaio inox all’interno può espandersi in maniera corretta, stabilizzando la pressione dell’acqua in uscita dal rubinetto.

 

Personalmente non ho avuto problemi di perdita dell'impianto anche perchè sapevo che dal mio rubinetto non vengono erogati più di 3 BAR.

Poi magari dipende da diversi fattori (lunghezza dell'impianto, numero di gocciolatori, come è stato montato), probabilmente non ha richiesto altri accorgimenti visto che era una realizzazione non molto complessa. :thumbsup:

Link to post

:smilies17:

non mi sono spiegato ma intendevo dire "che cosa dell'impianto piscicchiava?"

 

Riporto dal sito Claber,

Lo stabilizzatore di pressione è "autoregolante": infatti abbassa automaticamente qualsiasi pressione fino a 7 BAR, portandola al livello di 1 BAR, valore ideale per alimentare gli impianti a goccia. Il tappo "svitabile" nero deve perciò rimanere avvitato fino in fondo: solo in questo modo infatti la speciale molla di acciaio inox all’interno può espandersi in maniera corretta, stabilizzando la pressione dell’acqua in uscita dal rubinetto.

 

Personalmente non ho avuto problemi di perdita dell'impianto anche perchè sapevo che dal mio rubinetto non vengono erogati più di 3 BAR.

Poi magari dipende da diversi fattori (lunghezza dell'impianto, numero di gocciolatori, come è stato montato), probabilmente non ha richiesto altri accorgimenti visto che era una realizzazione non molto complessa. :thumbsup:

 

Non è che il mio impianto perde da qualche raccordo è che solo con il riduttore di pressione i gocciolatori non sentono la regolazione e "pisciano" :D tutti in egual modo anche se regolati diversamente.

 

Per far loro sentire la regolazione ho dovuto agire sul rubinetto chiudendolo, quindi calando ancor più la pressione (circa 0,4 sul manometro).....mo si che pisciano diversamente.

Link to post

Per far loro sentire la regolazione ho dovuto agire sul rubinetto chiudendolo, quindi calando ancor più la pressione (circa 0,4 sul manometro).....mo si che pisciano diversamente.

Gocciolatori Claber? :o ue ma che strano...vabbè vorra dire che volevano gocciolare come mi....a volevano loro :P

Link to post
  • 8 months later...

E' giunto il momento di attrezzarsi, si spera che le temperature medie saliranno e io sarò fuori quasi tutti i weekend... meglio cominciare a pensarci.

Allora dopo tutti i giri, a vuoto, che ho fatto per trovare terricci e inerti e quelli che ancora sto facendo per trovare una ventina di vasi da vivaio, ho deciso di prendere tutto quello che mi serve su internet, così mi arriva a casa e non ci penso più.

Allora le situazioni sono due:

1) Balcone: 7-8 piante max, fusto con acqua da 50Lt, pompetta da 12V controllata da timer, irrigazione automatica OBBLIGATORIA.

2) Orto: 30 piante, acqua diretta, azionamento manuale o timer, irrigazione automatica facoltativa, per cui POCA SPESA.

 

Mi consigliate qualche soluzione?

grazie.

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...