Jump to content

Lume a olio


Recommended Posts

Ecco il modo più semplice per fare un lume a olio, quello che per millenni è stato usato per fare luce nelle case,

e forse prima o poi, dovremo riutilizzare tutti, ma questa è un'altra storia.

 

Oggi a noi il lume ci serve per riscaldare piccoli ambienti, e vi garantisco che funziona e non costa nulla.

Dunque ci vuole :

Una rondella di sughero, dello spessore di c/a 6 millimetri, che poi taglierete a metà, ottenendo 2 mezze lune ( foto )

Un batuffolino di cotone col quale formerete lo stoppino ( più lo stoppino e spesso e più sarà grande la fiammella )

( e più sarà messo fuori dal livello dell'olio, più sarà grande la fiammella)

 

Circa 5 centimetri di fil di ferro sottilissimo, io ne ho usato uno di rame del cavo dell'antenna).

 

Aiutandovi con un chiodo (o facsimile), formare una spirale al centro del diametro di c/a 3 mill. che alloggerà lo stoppino

 

Ora infilate le due estremità del filo nelle due mezze lune di sughero, ( per evitare che il sughero si bruci, le due mezzelune

devono stare distanti tra loro almeno 1,5 - 2 centimetri )

 

Infilare ora lo stoppino nella spirale e adagiate il tutto nel contenitore dell'olio, facendo in modo che fuoriesca dal livello

dell'olio non più di 1 centimetro, immergerlo un attimo nell'olio per farlo ingozzare d'olio e accendere.

 

Pensate come combustibile si può usare qualsiasi olio, addirittura l'olio di semi già sfruttato per friggere, da buttare.

 

Riciclate gente, riciclate... c'è la crisi...:smilies17: Mo,,, spero che Dario1 la finisca di....... :Sogghigna: :Sogghigna:

Link to post
  • Replies 53
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Utilissimo soprattutto d'estate gli metti l'olio di citronella e lo porti fuori ciao zanzare

 

Si alla citronella vanno via le zanzare, se ci metto l'olio con cui ho fritto il pesce, arrivano i gatti,,,m :smilies17:

Link to post

Veramente interessante, il suo uso si può estendere a tantissimi usi :clapping:

 

Guarda io non uso il lightbox, perchè non mi va il fatto di tenere la luce accesa per tre mesi, (non me ne voglia nessuno).

ma con questo sistema si può discutere, praticamente è a costo zero. :special47:

Link to post

grande sergio :clapping: si discuteva l'paltro ieri con dario di questi lumini ad olio che praticamente sono introvabili..ora il problema sembra risolto :thumbsup:

Link to post

Ora che ci penso, un amico mi aveva chiesto dove avevo comprato la lampada ad alcool che avevo acquistato per sterilizzare gli aghi per la clonazione dei funghi, mi sa che gli consiglio di costruirsi la tua lampada è semplice ed economica

Link to post

grande sergio :clapping: si discuteva l'paltro ieri con dario di questi lumini ad olio che praticamente sono introvabili..ora il problema sembra risolto :thumbsup:

 

Infatti Leo è per lui, che stamattina l'ho brevettato, secondo me il cotone idrofilo o ( banbagia o ovatta ) ha tanti nomi

ma è quello che tutti conosciamo, è unico, non costa nulla e dura tantissimo, poi come dicevo si può utilizzare anche l'olio

fritto vecchio, basta tenerlo in una bottiglia qualche giorno che le impurità si depositano sul fondo, diventando cristallino.

:smilies17:

Link to post

ma l'olio fritto...puzza una volta acceso o il cattivo odore se ne va con le impurità depositate sul fondo?

 

Considerando l'irrilevante quantitativo di olio che si brucia, credo sia irrilevante anche l'odore.

IO poi ho ho considerato l'olio fritto a costo zero, magari ideale per ambienti lontani , tipo garage,

 

ma se calcoli anche con olio di semi nuovo, con un litro ci fai due mesi, costa 1,50 Euro.

Comunque secondo me si sente molto di più l'odore del lumino a cera, o la candela, :smilies17:

Link to post

Considerando l'irrilevante quantitativo di olio che si brucia, credo sia irrilevante anche l'odore.

IO poi ho ho considerato l'olio fritto a costo zero, magari ideale per ambienti lontani , tipo garage,

 

ma se calcoli anche con olio di semi nuovo, con un litro ci fai due mesi, costa 1,50 Euro.

Comunque secondo me si sente molto di più l'odore del lumino a cera, o la candela, :smilies17:

 

 

 

alla faccia, dura tantissimo! a pensarci bene i miasmi sarebbero minimi, e poi non darebbero fastidio a nessuno nel posto dove voglio collocarla!

Link to post

Ecco il modo più semplice per fare un lume a olio, quello che per millenni è stato usato per fare luce nelle case,

e forse prima o poi, dovremo riutilizzare tutti, ma questa è un'altra storia.

 

Oggi a noi il lume ci serve per riscaldare piccoli ambienti, e vi garantisco che funziona e non costa nulla.

Dunque ci vuole :

Una rondella di sughero, dello spessore di c/a 6 millimetri, che poi taglierete a metà, ottenendo 2 mezze lune ( foto )

Un batuffolino di cotone col quale formerete lo stoppino ( più lo stoppino e spesso e più sarà grande la fiammella )

( e più sarà messo fuori dal livello dell'olio, più sarà grande la fiammella)

 

Circa 5 centimetri di fil di ferro sottilissimo, io ne ho usato uno di rame del cavo dell'antenna).

 

Aiutandovi con un chiodo (o facsimile), formare una spirale al centro del diametro di c/a 3 mill. che alloggerà lo stoppino

 

Ora infilate le due estremità del filo nelle due mezze lune di sughero, ( per evitare che il sughero si bruci, le due mezzelune

devono stare distanti tra loro almeno 1,5 - 2 centimetri )

 

Infilare ora lo stoppino nella spirale e adagiate il tutto nel contenitore dell'olio, facendo in modo che fuoriesca dal livello

dell'olio non più di 1 centimetro, immergerlo un attimo nell'olio per farlo ingozzare d'olio e accendere.

 

Pensate come combustibile si può usare qualsiasi olio, addirittura l'olio di semi già sfruttato per friggere, da buttare.

 

Riciclate gente, riciclate... c'è la crisi...:smilies17: Mo,,, spero che Dario1 la finisca di....... :Sogghigna: :Sogghigna:

Dunque piccoli accorgimenti, ma importanti.1° Lo stoppino deve essere ben compattato, deve risultare come uno spago.

2° Tra i due sugheri deve esserci una distanza di almeno 3 centimetri, quindi lo stoppino rimane a minimo 1,5 centimetri,

dal sughero. 3° per sicurezza visto che l'olio dura tantissimo, è inutile mettere tanto olio, in termini di sicurezza meno

olio ci sta meglio è, pensate che con 20- 30 Ml dura moltissimo, basta aggiungerne un po alla volta.

Prevenire è meglio che curare. :thumbsup:

Link to post

Ale òò ....alè òò .......

Alè òò.....alè òò......

 

 

SERGIO.....sei unico!!!!! Non ci sono parole!!! :clapping::clapping:

 

 

Grazieeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!

 

Stasera non esco e lo fò!! :smilies17:

Link to post

P.s. ....e riscaldo! :smilies17:

 

Darioooooooo,, ho fatto solo un lumino a olio,,, comunque io invece del vetro userei un barattolo di latta, tipo quello

dei fagioli, è meno estetico ma molto più sicuro, il vetro col calore potrebbe rompersi, e poi il metallo è molto più

conduttore del vetro, che non lo è quasi per niente. :smile062:

Link to post

hai visto sergio che figurone stai facendo? e il merito......è mioooooooo che ti ho rotto i corbelli fino allo sfinimento!! :smilies17:

 

comunque visto il successone ho una proposta da fare a tutto il forum.....

 

SERGIO SANTO!!!!! :ilre:

Link to post

Dopo le preziose indicazioni di sergio sui possibili combustibili, ho preso la decisione che da stasera in poi, in casa mia, si mangerà sempre e solo......frittoooo!!! :smilies17::smilies17:

post-5463-0-75058100-1322948901.jpg

post-5463-0-52916300-1322948951.jpg

Link to post

Queste cose sul forum sono ... stupende !

Grazie Sergio x questa "perla ".

paxcal

 

Grazie a te Paxal per quello che fai per il forum, :clapping:

sai, la tecnologia ormai è arrivata alle stelle, tanto che ormai non suscita più emozioni.

 

Emozioni come quella che ho sentito davanti a un insignificante piccola fiammella.

Un po di cotone, un po di olio, infondo fa parte della nostra storia, noi siamo evoluti,

ma i nostri antenati, hanno vissuto così per millenni, si può dire fino a ieri,

e in tanti posti nel mondo è ancora così, teniamolo presente. Ciao eeeeeeee allegriaaaaaa :smile062:

Link to post

I sugheri devono stare distanti se no vanno a fuoco,, e poi bisogna trovare un sistema per far stare lo stoppino al centro

del bicchiere , se no si avvicina ai bordi e poi si rompe il contenitore se di vetro.

 

magari un sistema di galleggiamento a croce cioè con 4 galleggianti così rimane sempre a distanza dai bordi, :thumbsup:

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...