Jump to content

Rieti cuore piccante


Recommended Posts

Ma solo io sono rimasto molto deluso? Mo sapeva solo di gran commercialata, stand che vendevano solo piante e quasi nessuno pure peperoncini e quelli che lo facevano mischiavano tutto in ghirlande senza poter sapete da che piante provenivano, ma sopratutto prezzi esageratissimi, piante quasi esclusivamente dell'orto mio e c'era molto qualunquismo....

Vado per comprare un moruga scorpion a 10€!! Mi si presenta con una pianta della ortomio sicuramente ibridata con peperoncini somiglianti a Habanero anche ho avuto da ridire e sono andato a scegliere dove le aveva quella con frutti somiglianti al Moruga, se sarei stato zitto o ero ignorante avrei preso una bella sola....

 

Inoltre vendendo solo piante sei limitato nella scelta perché non è che puoi tornare con 10 piante girando a piedi....

Ho trovato solo uno che vendeva i semi e volevano 2/3 euro per 10 semi... La cosa che mi è piaciuta di più era la mostra

 

Inviato dal mio ViewSonic-V350 con Tapatalk 2

sono rimasto deluso pure io,persone incompetenti chiedevi delle specie e non sapevano neanche che era o dicevano che non esisteva

Link to comment

idem deluso oggi ho visto una cosa assurda, trinidad scorpion t butch taylor a 50 euro e i frutti erano chiaramente degli habanero red!!!! è stata venduta!

sai dove gliel'avrei messa la pianta e i suoi frutti???

anche se erano haba red e non scorpion..., bruciano lo stesso....

Link to comment

Io sono andata a Rieti sia lo scorso anno che ieri. Purtroppo mi sono ridotta alla domenica perchè un cugino che voleva venire con me poteva solo in quel giorno. Risultato: la mostra è sempre molto bella anche se quest'anno mancavano moltissime varietà! Hanno fatto pubblicità dicendo che le varietà erano aumentate a 1000 ed invece ci saranno stati in mostra sì e no 300 peppers. Sara' stato per la stagione non bellissima ma.... mancavano i più belli e particolari. Non si vedevano scotch bonnet, neanche un habanero chocolate, pochissimi di quelli etichettati con piccantezza estrema che invece l'anno scorso erano presenti. Gli stand poi..... che delusione!!! Io voglio sperare che quelli che avevano le piante migliori abbiano venduto tutto entro sabato e siano andati via :wacko: perchè i pochi che ho trovato di domenica avevano piante bruttissime, spoglie e sofferenti dagli sballottamenti dei 4 giorni. Ho comprato per degli amici 3 hot lemon, 1 haba red spacciato per red savina, 1 spacciato per haba white ma che aveva dei frutti giganti.... giusto per non tornare a casa a mani vuote. Qualche standista onesto che, consapevole delle piante rovinate, faceva 3 piante 10 euro, ma per il resto un sacco di truffatori. Ho visto anche io il tipo che vendeva i "trinidad scorpion" a 50 euro dicendo che gli erano rimaste solo le piante grandi :thumbdown: da arresto!!! Per non parlare poi degli incompetenti che confidano dell'ignoranza in materia di chi vuole acquistare: chiedo ad una tipa se aveva ancora dei trinidad per questo mio cugino e mi indica 1 pianta :shocked15: Le dico "signora, quello è un cajamarca... ma lei sa cosa vende???" Almeno avesse indicato una qualche varietà che si poteva confondere!!!! :special47:

Link to comment

Propongo, per il prossimo anno, di fare noi uno stand a nome "peperonciniamoci". Ognuno di noi dona 1 sua "creatura" e il ricavato della vendita va a sostegno delle attività di questo sito web :Sogghigna: Mi offro volontaria come commessa: 4 giorni in mezzo ai peperoncini :shocked15:....c'è il rischio che me li compri tutti io :special47:! Almeno i visitatori però conoscerebbero veramente la varietà giusta di ciò che viene venduto!!!

Che ne dite??? Amministratore del foruuuuummm.... :ilre: Che dici? Come idea si può perfezionare.....

  • Upvote 1
Link to comment

nella mostra mancavano i peperoncini perchè la gente se li fregava, si riusciva a infilare una mano tra i vetri protettivi... ho visto genitori chiedere ai loro figli di prendere quello e questo... anche se all'inizio pensavo che la mancanza fosse dovuta a una difficoltà nella coltivazione.

Link to comment

il potere del dio denaro....e del profitto.basta guadagnarci sopra, e poi anche il cemento diventa piccante.

 

Questo aspetto del commercio è veramente insopportabile...

 

nella mostra mancavano i peperoncini perchè la gente se li fregava, si riusciva a infilare una mano tra i vetri protettivi... ho visto genitori chiedere ai loro figli di prendere quello e questo... anche se all'inizio pensavo che la mancanza fosse dovuta a una difficoltà nella coltivazione.

 

...ma la mancanza del rispetto per il lavoro (e per la fatica) altrui è uno degli aspetti che più mi urtano. (Per me vale in tutti i campi)

 

Ciao

Vincenzo

Link to comment

Propongo, per il prossimo anno, di fare noi uno stand a nome "peperonciniamoci". Ognuno di noi dona 1 sua "creatura" e il ricavato della vendita va a sostegno delle attività di questo sito web :Sogghigna: Mi offro volontaria come commessa: 4 giorni in mezzo ai peperoncini :shocked15:....c'è il rischio che me li compri tutti io :special47:! Almeno i visitatori però conoscerebbero veramente la varietà giusta di ciò che viene venduto!!!

Che ne dite??? Amministratore del foruuuuummm.... :ilre: Che dici? Come idea si può perfezionare.....

sei da encomiare io quoto :thumbsup:

Link to comment

Propongo, per il prossimo anno, di fare noi uno stand a nome "peperonciniamoci". Ognuno di noi dona 1 sua "creatura" e il ricavato della vendita va a sostegno delle attività di questo sito web :Sogghigna: Mi offro volontaria come commessa: 4 giorni in mezzo ai peperoncini :shocked15:....c'è il rischio che me li compri tutti io :special47:! Almeno i visitatori però conoscerebbero veramente la varietà giusta di ciò che viene venduto!!!

Che ne dite??? Amministratore del foruuuuummm.... :ilre: Che dici? Come idea si può perfezionare.....

Niente male come idea...il problema sarebbe la spedizione delle piante per coloro che sono piu lontani e non possono recaarsi sul posto

Link to comment

nella mostra mancavano i peperoncini perchè la gente se li fregava, si riusciva a infilare una mano tra i vetri protettivi... ho visto genitori chiedere ai loro figli di prendere quello e questo... anche se all'inizio pensavo che la mancanza fosse dovuta a una difficoltà nella coltivazione.

è incredibile....da non credere.

come siamo ridotti....

Link to comment

L'evento era piuttosto deludente in relazione al titolo (il termine "mondiale" si riferiva solo alle varietà esposte nelle teche): visto che è organizzato dall'Accademia del Peperoncino dovrebbe sicuramente risultare più accattivante. Carine le vetrine della città adobbate con i peperoncini (anche se, di domenica, certo, ma erano pochissimi i negozi aperti).

 

Il vero pezzo forte era il campo catalogo allestito a qualche chilometro dal centro città dove erano messe a dimora ed esposte una quantità veramente impressionante di piante di diverse tipologie e colori da far gioire la vista di ogni appassionato. Poteva essere anche questo apprezzato molto se fosse stato adeguatamente pubblicizzato.

 

Ottima l'idea di uno stand del forum "di riferimento" :thumbsup:

Link to comment

L'evento era piuttosto deludente in relazione al titolo (il termine "mondiale" si riferiva solo alle varietà esposte nelle teche): visto che è organizzato dall'Accademia del Peperoncino dovrebbe sicuramente risultare più accattivante. Carine le vetrine della città adobbate con i peperoncini (anche se, di domenica, certo, ma erano pochissimi i negozi aperti).

 

Il vero pezzo forte era il campo catalogo allestito a qualche chilometro dal centro città dove erano messe a dimora ed esposte una quantità veramente impressionante di piante di diverse tipologie e colori da far gioire la vista di ogni appassionato. Poteva essere anche questo apprezzato molto se fosse stato adeguatamente pubblicizzato.

 

Ottima l'idea di uno stand del forum "di riferimento" :thumbsup:

Dove precisamente? Cmq una cosa che ho notato è che dentro Rieti non era minimamente pubblicizzata la fiera... Per l'anno prossimo mi trovate disponibile per donare piante.

 

Inviato dal mio Nexus 7 usando Tapatalk 4

Link to comment
Dove precisamente?

 

 

Centro Appenninico del Terminillo: pochi kilometri dal centro, via Comunali 43, sperso nella campagna rietina (anche qui poche indicazioni).

 

Forza Rieti, datevi da fare!

Link to comment

Per la prima volta sono riuscito anche io ad andare a "Rieti Cuore Piccante" premettendo che mi sono fatto una bella passeggiata con la mia ragazza e dei cari amici e che ero cosciente (grazie a voi del forum) che non avrei trovato gran che, anche io sono rimasto assai deluso e non dalla manifestazione ma dal vedere che gli standisti non sono altro che un manipolo di commercianti a volte anche lestofanti dediti solo al dio denaro e senza alcuna passione e/o competenza ed inoltre arroganti ed antipatici.

Ho visto e sentito cose che voi peperonciniani non potete neanche immaginare...un venditore si è vantato con me dicendo di aver venduto un habanero R.S. con grandi frutti spacciandolo per un Butch Taylor a 35€ per poi girare l'angolo e vedere che la pratica era largamente adoperata, infatti una bella pianta di habanero con grandi frutti era stata esposta con un cartello recante la scritta "Butch Taylor" ed il relativo prezzo.......50 EURO......senza parole.

Ho chiesto il costo di un Goat's Weed ed ho ricevuto in risposta che non ne avevano, in realtà non sapevano di averli infatti li chiamavano messicani, come entrare in un ristorante e chiedere un Chianti e ricevere in risposta che hanno solo Italiani.

Cose da pazzi, non è che io sia un guru del peperoncino ma ormai so riconoscere un chinense da un annuum, un habanero da un butch taylor, ad una fiera ormai cosi' rinomata e pubblicizzata non mi sarei aspettato tanta incompetenza e speculazione, brutta brutta impressione.

Comunque non facciamo di tutta l'erba un fascio, bella cosa lo stand Messicano con signore autoctone che regalavano e spiegavano i prodotti del loro paese (ho rimediato due Pasilla Bajio ed un Ancho Poblano essiccati), buoni i prodotti caseari ed insaccati proposti e curiosa la birra al peperoncino, inoltre Rieti è una bella città, la mostra nella cattedrale è stata interessantissima e piacevole anche all'occhio grazie alla bellissima ambientazione, insomma non tutto è da buttare.

 

Comunque mi chiedevo se si è mai pensato ad organizzare una mostra-scambio-mercato fra gli utenti del forum, dove si potrebbero ammirare i prodotti delle nostre fatiche e scambiarci piante o semi.

Naturalmente sarebbe aperta ai visitatori che si potrebbero istruire e non frodare in quanto i componenti di questa "comunità" sono sicuramente persone competenti ma sopratutto appassionate, perchè è anche giusto ricavare qualcosa dai prodotti che si coltivano visto il lavoro e le spese che ci sono dietro ma €2,50 per 10 semi diPeter Pepper o 10€ peruna piantina con vaso piccolo di Haba Hot lemon sono proprio una vergogna.

 

SCUSATE LO SFOGO MA NON SOPPORTO GLI IGNORANTI CHE VOGLIONO FARE I FURBI.

  • Upvote 1
Link to comment

Salve a tutti,anche io per la prima volta sono stato alla mostra di Rieti. Non c'è che dire città carinissima, giusta ambientazione per una manifestazione che, leggendo, ha ulteriormente incrementato le visite rispetto alle due edizioni precedenti. A me sono piaciuti molto gli stand dei vari paesi presenti.

Simpaticissima la signora africana (per due euro ho portato a casa una decina di pepper autoctoni); molto generosi quelli dello Sri Lanka (m'hanno offerto un the che era la fine del mondo).Aimè non sono riuscito a comprare o a farmi regalare neanche uno di quegli affascinanti peperoncini messicani (fortunato te lesiao che te li hanno regalati, quando ci sono andato io c'era un foglio con su scritto "peperoncini non in vendita").

Passando alle note dolenti, sono finito in ambulanza per un controllo, causa assaggio di una salsa di Habanero presente in una bancarella e come me altre due persone nell'arco di un pajo d'ore. Spero che chi l'abbia comprata per farla assaggiare ad amici o parenti non l'abbia ancora offerta, secondo me c'era qualcosa dentro che mal ha conservato il prodotto. Io dopo un'oretta ho accusato forti dolori addominali, ho iniziato a sudare a freddo e soprattutto la pressione era schizzata a 175. Mi raccomando per chi la mangiasse di fare molta attenzione. Altra cosa che non mi è piaciuta sono stati i guadagni sproporzionati su piante di pepper che tra poco meno di un mese tendono a morire per l'arrivo della fredda stagione. Piante da 15-30 euro in su, piante che dopo il trasporto erano alquanto provate e ho i miei dubbi che possano essersi riprese una volta a casa. Eppure ho notato che chi per la prima volta ha visto dei peperoncini che non erano lunghi e rossi, insomma i tradizionali, attratti dalla novità, li abbia comunque spesi quei soldi..

Questo è quello che ho potuto osservare quel sabato a Rieti.

Link to comment

Dove precisamente? Cmq una cosa che ho notato è che dentro Rieti non era minimamente pubblicizzata la fiera... Per l'anno prossimo mi trovate disponibile per donare piante.

 

Inviato dal mio Nexus 7 usando Tapatalk 4

 

si tratta del Centro Appenninico "Carlo Jucci" situato fuori Rieti a circa 6 km (è un centro universitario sperimentale che fa anche altre cose) non è facile da trovare perché la zona esterna di rieti è una piana con tanti stradoni tutti denominati comunali, cmq si esce da rieti indirezione chiesa nuova, contigliano, superato l'abitato di chiesa nuova c'è un enorme rettilineo sulla sinistra lo si prende e al cartello si gira per il centro appenninico. purtroppo per queste cose il navigatore non aiuta anzi porta in posti totalmente diversi

 

se ti interessa leggi questo mio post sempre su questo forum dove trovi alcune foto

 

http://tinyurl.com/qh5wj6f

Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...