Jump to content

Riscaldare una piccola serra


Recommended Posts

Devo riscaldare una piccola serra molto ben coibentata (è praticamente una parte della cantina con porta che dà sul retro giardino a vetro ma per il resto è in muratura.

Una volta chiusa è praticamente una piccola stanza 2x2.

Facendo un paio di conti con questo aggeggio dovrei riuscire ad evitare almeno le temperature più basse

2620.jpg

Cosa ne pensate?

E sopratutto, qualcuno ha qualche link per l'acquisto di questo arpego?

Sono comunque aperto ad altre soluzioni :thumbsup:

Link to post

Io per la mia stavo riflettendo su dei termoconvettori da 10€ del brico. Tanto se le dimensioni sono piccole dovrebbero bastare (Sempre se dentro la serra ti arriva la 220v)...

 

Quello che proponi mi sembra uno di quelli a combustibile, non mi ispirano troppo sia perchè il combustibile è infiammabile (Ma nò?!? :Sogghigna: ) sia perchè bisogna ricordarsi di caricarli :wip41:

Comunque hai controllato che non li spediscano in Italia dalla casa madre? (https://www.parasene.com/vshop/details.asp?prodID=206) oramai spediscono un po' tutti...

Link to post

Io per la mia stavo riflettendo su dei termoconvettori da 10€ del brico. Tanto se le dimensioni sono piccole dovrebbero bastare (Sempre se dentro la serra ti arriva la 220v...

Da quanti Watt sono? L'inverno è lungo e già ci sarebbero le luci...

Link to post

Molte cose non ho mai capito in vita mia, e una di queste è proprio ciò che riguarda le stufette a combustibile liquido,

tipo cherosene, e anche a gas, uno le compra per scaldare l'ambiente, quindi per recuperare qualche grado di temp.

cerca di eliminare tutti gli spifferi possibili dal locale da riscaldare, è ovvio no? se no ci sta spreco,

poi ti ci scrivono sopra:

 

Da non usare in luoghi chiusi, tenere aerato l'ambiente" ma dico io che serve tenere la stufa accesa, per poi dover tenere

la finestra aperta ? non è meglio non avere la stufa, e tenerla chiusa ? credo così si stia più caldi. :smilies17:

 

Tornando alla tua idea Bebbe, ammettiamo che proprio perchè " coibentata " qualche grado in più mantenga, come la mettimo

poi coi residui della combustione ? oltre all'ossigeno poi, che sarà ridotto, quanto farà male alle piante ?

 

Io vedo che qualsiasi tipo di riscaldamento usato per serre professionali, è tassativamente a tenuta stagna, quindi solo

il calore rimane nella serra, mentre con un tubo che va all'esterno si scaricano fuori i fumi.

 

Che io sappia solo un riscaldamento a resistenza elettrica, non emana nessun residuo nell'aria, in questi casi si parlerà

solo di eventuale umidificazione dell'ambiente, nel caso la stufa dovesse seccare troppo l'aria, ma è un altro problema

minore, che si risolverebbe mettendo semplicemente dei contenitori di acqua poggiati o vicini al calorifero.

Link to post

Molte cose non ho mai capito in vita mia, e una di queste è proprio ciò che riguarda le stufette a combustibile liquido,

tipo cherosene, e anche a gas, uno le compra per scaldare l'ambiente, quindi per recuperare qualche grado di temp.

cerca di eliminare tutti gli spifferi possibili dal locale da riscaldare, è ovvio no? se no ci sta spreco,

poi ti ci scrivono sopra:

 

Da non usare in luoghi chiusi, tenere aerato l'ambiente" ma dico io che serve tenere la stufa accesa, per poi dover tenere

la finestra aperta ? non è meglio non avere la stufa, e tenerla chiusa ? credo così si stia più caldi. :smilies17:

 

Tornando alla tua idea Bebbe, ammettiamo che proprio perchè " coibentata " qualche grado in più mantenga, come la mettimo

poi coi residui della combustione ? oltre all'ossigeno poi, che sarà ridotto, quanto farà male alle piante ?

 

Io vedo che qualsiasi tipo di riscaldamento usato per serre professionali, è tassativamente a tenuta stagna, quindi solo

il calore rimane nella serra, mentre con un tubo che va all'esterno si scaricano fuori i fumi.

 

Che io sappia solo un riscaldamento a resistenza elettrica, non emana nessun residuo nell'aria, in questi casi si parlerà

solo di eventuale umidificazione dell'ambiente, nel caso la stufa dovesse seccare troppo l'aria, ma è un altro problema

minore, che si risolverebbe mettendo semplicemente dei contenitori di acqua poggiati o vicini al calorifero.

Infatti queste stufette andrebbero usate in posti dove l'isolamento è scarso e gli usci spesso aperti (ad esempio in alcuni negozi deve c'è spesso la porta che si pare oppure in vecchie case dove ci sono spifferi ovunque)

In locali ben isolati e sempre chiusi è vivamente sconsigliato utilizzarele. :thumbdown:

Tornando ai pepper... Se la combustione fosse "perfetta" vi sarebbe la produzione di CO2 a discapito dell'Ossigeno ma alle piante per la fotosintesi serve la CO2 e quindi "dovrebbe" essere un vantaggio (certo che se vengono prodotte altre sostanze, magari cancerogene, dal combustibile è un altro paio di maniche)

Link to post

Difatti caro Sergio il tuo chiarimento è utile, per il momento sto cercando di capire se questo metodo sia sfruttabile oppure no.

La (chiamiamola) serra in effetti è una stanza che da sull'orto con una porta (anima metallica e interno in vetro).

Direi coibentata al punto che questo piccolo riscaldatore secondo me fornirebbe una sufficiente fonte di calore.

 

Resta il problema dei fumi da smaltire, benchè non eccessivi esistono eccome.

Se qualcuno avesse avuto esperienza di utilizzo nello specifico, sarebbe ben accetto!

Il riscaldamento a resistenza elettrica è si più "pulito" ma il costo credo sia più elevato...

Per fare un lavoretto fatto bene ci sarebbero da comparare i costi delle diverse soluzioni, così da poter avere pro e contro e poter ben scegliere.

 

Riassumendo:

Parasene Base: 14gg con 2,5 litri di paraffina, mediamente il costo della paraffina è di 4€ al litro, potremmo supporre di usare 6 litri al mese per un costo totale di 24€.

Questo aggeggio evita che le temperature possano abbassarsi troppo, non potrebbe nemmeno essere cosniderato un riscaldatore...

In seguito altre soluzioni...

Link to post

Difatti caro Sergio il tuo chiarimento è utile, per il momento sto cercando di capire se questo metodo sia sfruttabile oppure no.

La (chiamiamola) serra in effetti è una stanza che da sull'orto con una porta (anima metallica e interno in vetro).

Direi coibentata al punto che questo piccolo riscaldatore secondo me fornirebbe una sufficiente fonte di calore.

 

Resta il problema dei fumi da smaltire, benchè non eccessivi esistono eccome.

Se qualcuno avesse avuto esperienza di utilizzo nello specifico, sarebbe ben accetto!

Il riscaldamento a resistenza elettrica è si più "pulito" ma il costo credo sia più elevato...

Per fare un lavoretto fatto bene ci sarebbero da comparare i costi delle diverse soluzioni, così da poter avere pro e contro e poter ben scegliere.

 

Riassumendo:

Parasene Base: 14gg con 2,5 litri di paraffina, mediamente il costo della paraffina è di 4€ al litro, potremmo supporre di usare 6 litri al mese per un costo totale di 24€.

Questo aggeggio evita che le temperature possano abbassarsi troppo, non potrebbe nemmeno essere cosniderato un riscaldatore...

In seguito altre soluzioni...

Sinceramente la paraffina non l'ho mai usata e non saprei se può lasciare in un ambiente chiuso sostanze che potrebbero far male

alle piante, io ho usato il famoso lumino a olio, eppure nella serretta, tutte le pareti si impestavano di una leggera fuliggine.

 

Si purtroppo l'energia elettrica è cara, e credo l'Italia sia al primo posto come costo, o comunque è una delle più care.

Link to post

Sinceramente la paraffina non l'ho mai usata e non saprei se può lasciare in un ambiente chiuso sostanze che potrebbero far male

alle piante, io ho usato il famoso lumino a olio, eppure nella serretta, tutte le pareti si impestavano di una leggera fuliggine.

 

Si purtroppo l'energia elettrica è cara, e credo l'Italia sia al primo posto come costo, o comunque è una delle più care.

Dopo le prime considerazioni sulle emissioni della paraffina, sto già pensando di orientarmi su una piccola stufa catalitica.

Con 60€ non è male, consumano 210 g/h (al massimo) e montano bombole da 10-15 Kg.

La metterei al minimo visto che non devo tenere 20° ma 12-13° al massimo, consumo minimo ed emettono CO2 che alle piante è anche gradita.

Ci manca solo di trovarla con un termostato e la frittata è praticamente fatta.

 

Pareri?

Link to post

Dopo le prime considerazioni sulle emissioni della paraffina, sto già pensando di orientarmi su una piccola stufa catalitica.

Con 60€ non è male, consumano 210 g/h (al massimo) e montano bombole da 10-15 Kg.

La metterei al minimo visto che non devo tenere 20° ma 12-13° al massimo, consumo minimo ed emettono CO2 che alle piante è anche gradita.

Ci manca solo di trovarla con un termostato e la frittata è praticamente fatta.

 

Pareri?

Intendi quelle a GPL con il fornello di ceramica bianca che poi diventa rosso una volta acceso, che di solito ha 3 elementi ?

Link to post

Intendi quelle a GPL con il fornello di ceramica bianca che poi diventa rosso una volta acceso, che di solito ha 3 elementi ?

Esatto, tre elementi che di solito sono circa 1400W l'uno.

Funzionano con una bombola a GPL da 10-15 Kg, l'ideale sarebbe con il termostato e gli ovvi strumenti per la sicurezza.

Link to post

Esatto, tre elementi che di solito sono circa 1400W l'uno.

Funzionano con una bombola a GPL da 10-15 Kg, l'ideale sarebbe con il termostato e gli ovvi strumenti per la sicurezza.

 

Ne ho consumate 2 di quelle, sono abbastanza buone, in effetti anche il consumo è accettabile.

Essendo a gas nessun termostato, si sceglie tra uno, due, o tre bruciatori accesi, come sicurezza hanno la fiammella pilota, che se si spegne, si interrompe l'emissione di gas.

 

Ritornando al termostato, che faccia accendere o spegnere a secondo di una temperatura impostata, credo sia molto complicato

applicare a una stufa del genere il sistema, a meno che non se ne trovi una ( mai vista personalmente ) che abbia già di fabrica

un accessorio del genere, ma già andiamo sul sofisticato, e se anche ci fosse, costerebbe molto di più.

post-4665-0-04573600-1351100242.jpg

Link to post
  • 10 months later...

Ciao a tutti

Riprendo questa discussione inquanto ormai prossimi al "rimessaggio"delle nostre amate piante e siccome quest'anno ho deciso di attrezzarmi con una bella serra mi sto documentando sulla possibilità di riscaldarla durante i mesi più freddi e mi sono imbattuto su questo prodotto http://www.savichem.it/index.php/item/dainichi-ew-305-s-4.html

che credo sia abbastanza valido,voi cosa ne pensate?

Link to post

Ciao a tutti

Riprendo questa discussione inquanto ormai prossimi al "rimessaggio"delle nostre amate piante e siccome quest'anno ho deciso di attrezzarmi con una bella serra mi sto documentando sulla possibilità di riscaldarla durante i mesi più freddi e mi sono imbattuto su questo prodotto http://www.savichem.it/index.php/item/dainichi-ew-305-s-4.html

che credo sia abbastanza valido,voi cosa ne pensate?

 

Ciao a tutti.

Io l'ho usata per scaldarmi in una mansarda per alcuni anni, usavo il più economico dei petroli per queste stufe, ho la fortuna di abitare a pochi chilometri dalla Francia e li lo trovavo a 22/24 euro al bidone da 20 litri, da noi ne approfittano e non lo trovi a meno di 35/38 euro.

Bene con quel petrolio l'unico inconveniente che ho avuto è una piccola sbuffata di fumo all'accensione e un filo di odore in casa ma nessun problema di mancanza/scarsità di ossigeno, con petroli migliori, vedi Zibro diventa totalmente inodore (così dicono).

Facendola girare al minimo con 4 litri (capienza del serbatoio) se non ricordo male ci fai più di due giorni, facendola girare al massimo ci fai 11/12 ore.

Per ambienti piccolini, come si parlava nei post precedenti, penso che possa funzionare egregiamente al minimo o poco più.

La mia ha timer di accensione e regolazione della temperatura, ne esistono che fanno accensione e spegnimento ma costano molto di più.

Un consiglio, per un utilizzo del genere cercherei su subito.it o simili se ne trovano di seminuove a prezzi onesti, calcolate che sempre in Francia io l'avevo pagata 150 euro quando qui in Italia ci volevano dai 250 ai 300 euro.

 

http://www.leroymerlin.it/catalogo/stufe-a-petrolio/stufa-a-petrolio-tosai-sre-3001-33110763-p

 

:smile062::smile062::smile062:

Link to post

Ciao a tutti.

Io l'ho usata per scaldarmi in una mansarda per alcuni anni, usavo il più economico dei petroli per queste stufe, ho la fortuna di abitare a pochi chilometri dalla Francia e li lo trovavo a 22/24 euro al bidone da 20 litri, da noi ne approfittano e non lo trovi a meno di 35/38 euro.

Bene con quel petrolio l'unico inconveniente che ho avuto è una piccola sbuffata di fumo all'accensione e un filo di odore in casa ma nessun problema di mancanza/scarsità di ossigeno, con petroli migliori, vedi Zibro diventa totalmente inodore (così dicono).

Facendola girare al minimo con 4 litri (capienza del serbatoio) se non ricordo male ci fai più di due giorni, facendola girare al massimo ci fai 11/12 ore.

Per ambienti piccolini, come si parlava nei post precedenti, penso che possa funzionare egregiamente al minimo o poco più.

La mia ha timer di accensione e regolazione della temperatura, ne esistono che fanno accensione e spegnimento ma costano molto di più.

Un consiglio, per un utilizzo del genere cercherei su subito.it o simili se ne trovano di seminuove a prezzi onesti, calcolate che sempre in Francia io l'avevo pagata 150 euro quando qui in Italia ci volevano dai 250 ai 300 euro.

 

http://www.leroymerlin.it/catalogo/stufe-a-petrolio/stufa-a-petrolio-tosai-sre-3001-33110763-p

 

:smile062::smile062::smile062:

Ottima risposta :thumbsup:

Ne ho trovata una al Carrefour di Massa Carrara ricondizionata(cioè tornata dall'assistenza e rimessa apposto)con il 50% di sconto quindi anziche 199 circa 99€ un affarone direi.

Domani mi precipito a comprarla.

Grazie.

Link to post

Ottima risposta :thumbsup:

Ne ho trovata una al Carrefour di Massa Carrara ricondizionata(cioè tornata dall'assistenza e rimessa apposto)con il 50% di sconto quindi anziche 199 circa 99€ un affarone direi.

Domani mi precipito a comprarla.

Grazie.

 

Se è di questo tipo stufa-petrolio-elettronica.jpg sì (immagino te la diano con garanzia) se è così 430921591.jpg per me no.

 

Piccolo OT scusatemi ... leggo nel tuo profilo ... sei Harleysta ???

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...