Jump to content

Il mio affumicatore


MonasteriuM

Recommended Posts

Innanzitutto un ben ritrovati a tutti, in questo ultimo periodo ho latitato dal forum, partecipando e purtroppo leggendovi poco, ma ora con un po' di tempo a disposizione e prima di avviare la produzione di pepper del 2013 ho pensato bene di realizzare la mia camera di affumicazione a freddo...

Inizialmente volevo utilizzare i fusti di metallo ma ho desistito per vari motivi, innanzitutto la reperibilità di un fusto decente (a meno che di prenderlo nuovo) poi per la lavorazione e ho optato per il legno. La struttura portante è stata realizzata con i montanti Ivar di provenienza Ikea le pareti sono di abete lamellare.

Misure: la camera di affumicatura misura internamente cm 100x50x30, esternamente cm 124x52x34.

Il generatore di fumo è stato basato sullo "smoke daddy" (se cercate on line troverete svariata documentazione) provvisto di pompa per acquari che grazie al principio di Ventuti spara all'interno della camera una quantità industriale di fumo :Sogghigna: :Sogghigna: :Sogghigna:

Al momento è priva di canna fumaria (provvederò presto) la prima accensione con trucioli di quercia ha dato esito molto positivo...

Qualche foto:

 

Vista generale chiusa

post-6900-0-89777400-1358333325.jpg

 

Vista generale aperta

post-6900-0-68157500-1358333361.jpg

 

Generatore di fumo "Smoke Daddy"

post-6900-0-59752800-1358333375.jpg

 

Interno del generatore di fumo con cannello collegato alla pompa per acquari

post-6900-0-08966000-1358333410.jpg

 

Finestra di accensione e manopola per la regolazione del flusso d'aria

post-6900-0-37697300-1358333430.jpg

 

Interno della camera con cannello di uscita fumi

post-6900-0-84680700-1358333442.jpg

 

Presto altre foto (se riesco anche un video che rende di più l'idea) con il generatore di fumi in funzione.

 

A presto

  • Upvote 3
Link to comment

Veramente geniale, te lo copierò per forza, anche perchè io faccio anche il salmone affumicato, in più quest'anno

avevo deciso di fare delle salse serie, cioè affumicando i vari ingredienti che le compongono, ad esempio l'aglio,

la cipolla, e gli stessi peperoncini,

 

Ti sarei grado se in parole povere spiegassi un po il sistema di creazione del fumo esterno, ci sta una resistenza elettrica ?

grazie, e credo che interessi a molti. :clapping:

Link to comment

Veramente geniale, te lo copierò per forza, anche perchè io faccio anche il salmone affumicato, in più quest'anno

avevo deciso di fare delle salse serie, cioè affumicando i vari ingredienti che le compongono, ad esempio l'aglio,

la cipolla, e gli stessi peperoncini,

 

Ti sarei grado se in parole povere spiegassi un po il sistema di creazione del fumo esterno, ci sta una resistenza elettrica ?

grazie, e credo che interessi a molti. :clapping:

 

Ciao Sergio, nessuna resistenza, si accende con un fiammifero o accendino, poi la depressione creata dal cannello collegato alla pompa per acquari fa il resto... guarda questo video ti fa capire il funzionamento...

 

  • Upvote 1
Link to comment

Perfetto, semplice funzionale e soprattuto economico, l'unica cosa che mi devo procurare

un minicompressore da acquario, oppure altro aggeggio che soffi un po ad esempio un vecchio aerosol :thumbsup:

 

Io momentaneamente sto utilizzando una piccola pompa per acquari avuta in prestito, ma la portata di aria è un pochino insufficiente, ne ho ordinata una sulla baia un po' più potente.

Link to comment

Accidenti! Semplice ed economico...unico dubbio il calore, dai per scontato che questo tipo di affumicatura è un'affumicatura "a freddo" o sbaglio?

 

Ho provato stamattina con una manciata di trucioli di quercia, proprio una manciata dopo una ventina di minuti la temperatura all'interno della camera era di 11 gradi quanto quella esterna... Comunque appena il tempo permetterà proverò ad accenderla per almeno 6 ore e controllerò la temperatura...

Link to comment

semplice e geniale......bravo e un + 1 per te :thumbsup::clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

 

Grazie :thumbsup:

Adesso devo trovare le griglie in acciaio inox... per il salmone non c'è problema, lo appendo per la coda, ma per le formaggette avrei bisogno delle griglie...

Link to comment

Ho provato stamattina con una manciata di trucioli di quercia, proprio una manciata dopo una ventina di minuti la temperatura all'interno della camera era di 11 gradi quanto quella esterna... Comunque appena il tempo permetterà proverò ad accenderla per almeno 6 ore e controllerò la temperatura...

 

Di per se non potrai mai raggiungere temperature molto alte idonee alla "cottura" oppure alla "essiccazione" ed inoltre il processo di affumicatura sarà molto lungo e forse meno efficace del sitema a caldo..

 

Se cerchi nelle discussioni troverai l'interessante affumicatore che aveva costruito Xbomber, e che è molto molto buono!

 

La tua idea però è buona perché semplice ed economica e in fondo il suo sporco lavoro lo farà lo stesso! quindi +1 per te!

Link to comment

Di per se non potrai mai raggiungere temperature molto alte idonee alla "cottura" oppure alla "essiccazione" ed inoltre il processo di affumicatura sarà molto lungo e forse meno efficace del sitema a caldo..

 

Se cerchi nelle discussioni troverai l'interessante affumicatore che aveva costruito Xbomber, e che è molto molto buono!

 

La tua idea però è buona perché semplice ed economica e in fondo il suo sporco lavoro lo farà lo stesso! quindi +1 per te!

 

Sarebbe interessante munire la camera di grill elettrico con termostato impostato per esempio a 60 gradi, poi per il fumo ci pensa lo "smoke daddy"...

Link to comment

Per raffreddare ulterilmente il fumo non è un problema, basterabbe allontanare un ventina di centimetri la camera di combustione,

e invece di mandare direttemente il fumo con un tubo corto, fare una spirale con una paio di metri di tubo, così il fumo

avrà il tempo di raffreddarsi nel percorso ( come si fa per il distillatore :smilies17: ) questo per fumo freddo,

 

se poi si vuole fumo caldo, allora cambia il tubicino, ma per non cambiare ogni volta, basterebbe dalla camera di combustione,

mandare due tubicini, uno con spirale ( fumo freddo ) e uno diretto ( fumo caldo ) con un rubinetto a farfalla per ogni tubicino

in modo che uno sceglie con quale dei due soffiare il fumo.

Link to comment

Per raffreddare ulterilmente il fumo non è un problema, basterabbe allontanare un ventina di centimetri la camera di combustione,

e invece di mandare direttemente il fumo con un tubo corto, fare una spirale con una paio di metri di tubo, così il fumo

avrà il tempo di raffreddarsi nel percorso ( come si fa per il distillatore :smilies17: ) questo per fumo freddo,

 

se poi si vuole fumo caldo, allora cambia il tubicino, ma per non cambiare ogni volta, basterebbe dalla camera di combustione,

mandare due tubicini, uno con spirale ( fumo freddo ) e uno diretto ( fumo caldo ) con un rubinetto a farfalla per ogni tubicino

in modo che uno sceglie con quale dei due soffiare il fumo.

 

Ottima idea... comunque ripeto appena il tempo lo permetterà voglio tenerlo acceso per almeno 6 ore, in modo da poter monitorare temperature e consumi di trucioli di legno...

Link to comment

Aggiornamento, mi è appena arrivata la pompa per l'acquario (chiamato anche ossigenatore).

Molto più potente di quella utilizzata stamani per la prima prova (gentilmente concessa in prestito) ed è munita anche di regolatore di portata dell'aria.

 

post-6900-0-18788200-1358349780.jpg

 

Quella della foto è a doppia uscita, mentre quella in mio possesso è a singola uscita, comunque esteticamente è uguale

Link to comment

Bello anche esteticamente. Quindi per arroventare i trucioli e avere un autonomia più lunga, si potrebbe fare

la camera di combustione più capiente, e metterci dentro una resistenza anche riciclata da una vecchia lavatrice

con un termostato per regolare la temperatura, potrebbe dare per ore e ore del fumo.

Link to comment

La resistenza potrebbe essere un'idea, però io la utilizzerei all'interno della camera di affumicamento per fare l'affumicatura a caldo con un termostato che mantiene la temperatura della camera intorno ai 60 gradi... ci devo pensare e provare...

Col pieno (il quadrozzo in ferro misura cm 8x8 per un'altezza utile di circa 28 cm) orientativamente e regolando bene l'aria si dovrebbero coprire le 6 ore circa...

Link to comment

La resistenza potrebbe essere un'idea, però io la utilizzerei all'interno della camera di affumicamento per fare l'affumicatura a caldo con un termostato che mantiene la temperatura della camera intorno ai 60 gradi... ci devo pensare e provare...

Col pieno (il quadrozzo in ferro misura cm 8x8 per un'altezza utile di circa 28 cm) orientativamente e regolando bene l'aria si dovrebbero coprire le 6 ore circa...

 

Apperò, 6 ore considerando una lenta combustione, senza fiamma ? stessa reazione che avviene quando fanno la carbonella.

Link to comment

Bella realizzazione, ma funziona riempendo il tutto il contenitore d'acciaio di legno e poi accendendo?

Cosa ci affumicherai?

 

Si funziona riempiendo il contenitore in ferro di trucioli di legno. Ci affumicherò formaggi, salumi, salmone, pepper....

Link to comment

Apperò, 6 ore considerando una lenta combustione, senza fiamma ? stessa reazione che avviene quando fanno la carbonella.

 

Si lenta combustione senza fiamma, che comunque posso regolare sia dal potenziometro della pompa per l'acquario sia dalla ghigliottina sul bruciatore.

Link to comment

Stamattina approfittando del debole sole apparso ho messo fuoco alle polveri...

Un terzo di serbatoio, pompa alla massima portata funzionamento per circa un'ora, temperatura dopo un'ora all'interno della gabbiotto 27 gradi...

 

Foto

 

Brace all'interno el bruciatore

post-6900-0-73477900-1358413787.jpg

 

Scatola fumante 1

post-6900-0-40055600-1358413807.jpg

 

Scatola fumante 2

post-6900-0-26359900-1358413832.jpg

 

Scatola fumante 3 a porta aperta

post-6900-0-60063700-1358413843.jpg

 

Il fumo in foto non rende la reale nebbia creata :1149883688-ti diabolo:

Link to comment

Occhio Che già ci controllano per nominare spesso la parola " polverina " ora si comincia con " fumo " insomma :Sogghigna:

 

Ciance a parte, l'affumicamento è una tecnica millenaria un po dimenticata, o per nulla conosciuta, e andrebbe rivalutata,

io faccio spesso i filetti di salmone, una leccornia, niente a che fare con quello comprato pagato centinaia di euro al chilo,

e poi magari è affumicato artificialmente, tu lo affumichi intero il pesce ? se puoi dare qualche dritta ben venga. :chef:

Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...