Jump to content
Sign in to follow this  
neobepmat

Crema Al Peperoncino "effetto Termico"

Recommended Posts

Ciao Forum,

oggi mi accingo ad una recensione alquanto strana o perlomeno inusuale.

Spesso si parla del peperoncino come elemento che accompagna le nostre pietanze o i nostri esperimenti culinari, troppo poco di frequente questo fantastico elemento viene annoverato in altre preparazioni.

Proprio ieri ho accusato un dolore al gemello sinistro sicuramente legato al carico di lavoro che sto affrontando (sto "tentando" di allenarmi per una mezza maratona), una piccola contrattura (difatti stringendo il muscolo riesco a sentire le fibre contratte) niente di particolarmente doloroso ma che mi impedisce di correre la mattina ed allenarmi.

Mi sono dunque recato in farmacia per una pomata con effetto termico da usare durante i massaggi self-made.

DSC_0444.JPG

All'atto di pagare, il farmacista mi fa notare da dove arriva l'effetto termico (oltre all'Arnica)

DSC_0445.JPG

Li per li non mi sono posto tanti problemi, ma la sera una volta a casa...dopo il primo massaggio........MI E' LETTERALMENTE ANDATA LA GAMBA A FUOCO!!! :shocked15:

Sono poi uscito per una biciclettata per sgranchirmi le ossa ma la gamba bruciava ancora dopo un'ora!

Non vi dico sotto la doccia...normalmente uso l'acqua tiepida perchè non amo l'acqua calda, e per fortuna!

Con l'acqua leggermente calda sulla gamba mi pareva di avere del brodo caldo dal ginocchio al piede :26:

 

Insomma, se avete un minimo problema alle articolazioni ora già sapete cosa usare, ed in caso finissero le polveri capsiche...sugli spaghetti secondo me male non ci sta :chef:

 

Provare per credere!

Share this post


Link to post

Sono un modesto fondista sulle distanze dai 5mila alla mezza, ed un ancor più modesto maratoneta.

Ho provato anche io ogni tanto qualche crema riscaldante, con risultati sempre insoddisfacenti.

Durante l'attività, se fa molto freddo, l'effetto è praticamente nullo, salvo poi provocare lo stesso bruciore che hai descritto tu una volta tornato a casa e ancor peggio sotto la doccia.

Provata qualche volta sui piedi in alpinismo in quota: meglio lasciar perdere.

Come massaggio decontratturante post-attività credo che serva a poco. Nel massaggio è infinitamente più importante il saper dove e come mettere le mani, e poi, in caso di problemi maggiori, l'unica cura è, purtroppo, il riposo.

Share this post


Link to post

Sono un modesto fondista sulle distanze dai 5mila alla mezza, ed un ancor più modesto maratoneta.

Ho provato anche io ogni tanto qualche crema riscaldante, con risultati sempre insoddisfacenti.

Durante l'attività, se fa molto freddo, l'effetto è praticamente nullo, salvo poi provocare lo stesso bruciore che hai descritto tu una volta tornato a casa e ancor peggio sotto la doccia.

Provata qualche volta sui piedi in alpinismo in quota: meglio lasciar perdere.

Come massaggio decontratturante post-attività credo che serva a poco. Nel massaggio è infinitamente più importante il saper dove e come mettere le mani, e poi, in caso di problemi maggiori, l'unica cura è, purtroppo, il riposo.

Molto probabilmente sono ancora più modesto di te dal punto di vista podistico, purtroppo so che il riposo in questi casi è la miglior soluzione.

Tuttavia riuscire a star fermi è alquanto difficoltoso, ma capisco anche che sia meglio non forzare anche se il problema non è particolarmente importante.

Per massaggi self-made intendevo semplicemente una azione atta a funzionare da blando effetto termico, senza andare a forzare assolutamente sul muscolo.

Grazie dei tuoi consigli, mi fanno sentire un po' sulla stessa barca che a volte, accidenti, fa anche acqua :)

Share this post


Link to post

Guarda, per esperienza, l'effetto termico post-allenamento secondo me serve a poco.

Molto meglio la compressione. Ne ho notato ottimi benefici, sia alle cosce che ai polpacci, soprattutto dopo lavori intensi o corsa in montagna.

 

Per curiosità, che gara stai preparando?

Share this post


Link to post

Neo anche io sono,o meglio ero un mediocre podista e per mia esperienza una contrattura se non la tratti con dei massaggi fatti bene,te la porti dietro per parecchio tempo e se devi prepararti per una mezza potresti perderla,quindi vai da un buon massaggiatore e ti farà vedere le stelle li per li(magari anche da piangere dal dolore)ma ti rimetterà in piedi anche con un singolo massaggio;a me venne in preparazione per una maratona quando iniziavo a fare dei lunghi(intorno ai 30Km)e se non avessi fatto un massaggio(poi in realtà ne feci 3 o 4 ma già dopo il primo potei continuare ad allenarmi)avrei saltato quell'evento a cui tenevo in particolar modo.

Share this post


Link to post

Guarda, per esperienza, l'effetto termico post-allenamento secondo me serve a poco.

Molto meglio la compressione. Ne ho notato ottimi benefici, sia alle cosce che ai polpacci, soprattutto dopo lavori intensi o corsa in montagna.

 

Per curiosità, che gara stai preparando?

Sto lentamente preparando la mia prima mezza :approva5:

 

Neo anche io sono,o meglio ero un mediocre podista e per mia esperienza una contrattura se non la tratti con dei massaggi fatti bene,te la porti dietro per parecchio tempo e se devi prepararti per una mezza potresti perderla,quindi vai da un buon massaggiatore e ti farà vedere le stelle li per li(magari anche da piangere dal dolore)ma ti rimetterà in piedi anche con un singolo massaggio;a me venne in preparazione per una maratona quando iniziavo a fare dei lunghi(intorno ai 30Km)e se non avessi fatto un massaggio(poi in realtà ne feci 3 o 4 ma già dopo il primo potei continuare ad allenarmi)avrei saltato quell'evento a cui tenevo in particolar modo.

Grazie del consiglio, il massaggio mi spaventa un po' ad esser sincero :o

Per il momento non ho un evento particolare a cui tengo in particolar modo, per fortuna, quindi probabilmente farò un po' di riposo e poi vedrò se il polpaccio migliora.

Per fortuna non è bloccante nelle azioni di tutta la giornata, però se forzo esce sempre prima o poi...

Vediamo un po' che succede,

grazie mille dei consigli ragazzi :thumbsup:

Share this post


Link to post

Grazie del consiglio, il massaggio mi spaventa un po' ad esser sincero :o

 

 

C'è solo da patire da matti quando te lo fanno,e se lo fai la sera è difficile dormire la notte,ma è efficacissimo.

 

In alternativa potresti aiutarti un po' da te automassaggiandoti dall'alto verso il basso e viceversa,premendo non troppo...male non ti fai. Comprati in caso una crema fluida tipo nivea.

Share this post


Link to post

Sono un modesto fondista sulle distanze dai 5mila alla mezza, ed un ancor più modesto maratoneta.

Ho provato anche io ogni tanto qualche crema riscaldante, con risultati sempre insoddisfacenti.

Durante l'attività, se fa molto freddo, l'effetto è praticamente nullo, salvo poi provocare lo stesso bruciore che hai descritto tu una volta tornato a casa e ancor peggio sotto la doccia.

Provata qualche volta sui piedi in alpinismo in quota: meglio lasciar perdere.

Come massaggio decontratturante post-attività credo che serva a poco. Nel massaggio è infinitamente più importante il saper dove e come mettere le mani, e poi, in caso di problemi maggiori, l'unica cura è, purtroppo, il riposo.

concordo in pieno. avuto esperienze non positive anche io....o meglio, esperienze "indifferenti".....

i peppers è meglio mangiarli....!!

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...