Jump to content

Parere Tubi Led


Recommended Posts

Ciao ragazzi volevo sapere se qualcuno ha provato i tubi neon a led.

Io vorrei sostituirli ai neon che dovrei comprare per il nuovo lightbox quelli che ho visto finora hanno queste caratteristiche:

 

Tubo led neon T8-G13 da 90cm da 90smd2835 di ultima generazione sviluppa una potenza di 15w producendo 1650 lumen

 

Produce luce di 150w di una lampadina incandescenza e 32w di un neon tradizionale risparmiando oltre il 80% nel primo caso e il 50% nel secondo caso

E' diposnibile in 2 variazioni di colori : 4500k e 6500k , quindi un bianco puro e un bianco Freddo , e' possibile scegliere al momento dell'acquisto.

Non emmette raggi UV , Infrarossi e non produce calore , la vita del Tubo LED e' 50.000O ore e quindi 20 volte superiore a un tubo tradizionale percio oltre alla

vostra bolletta fa risparmiare anche su costi di sostituzione del tubo.

 

Questi tubi utilizzano nuovi Led ad alta luminosita' con efficienza Luminosa di 110lm/watt

 

Chip: Epistar

Attacco: T8 -G13

Lunghezza: 90cm

Colore luce: Bianco 4000-4500k ; Bianco 5800-6500K

 

Efficienza Luminosa: 110Lm/Watt

Qty led: 90 smd 2835

Consumo: 15w

Luminosita' :1650Lumen

Forma Tubo: Ovale , diametro Max 30mm

Garanzia 24 Mesi

 

Il prezzo dei tubi è piu alto dei classici neon ma non hanno bisogno ne di starter ne di reattore o di ballast

Link to post

Il prezzo dei tubi è piu alto dei classici neon ma non hanno bisogno ne di starter ne di reattore o di ballast

 

Ciao, sono molto interessato all'argomento... i tubi di cui parli a che prezzo li hai trovati? Se puoi darmi più informazioni mi fai un piacere :)

Link to post

Appassionato di elettronica, sono a vostra disposizione.

 

Sconsiglio di comprare tubi t8 a led. Per molti motivi.

Costa 10 volte il loro valore, non rendono molto in watt, montano comuni led da 0,08watt

Immaginate un po voi.

 

Costruisco plafoniere per acquari, quindi un po di piante, clorofilla a e b ne so qualcosa.

 

Per avere un struttura economica ma professionale non bisogna spendere molto, in fatica e denaro.

 

In base al budget si possono fare plafoniere professionali, con regolazione colori e stimolazione clorofilla, simulazione alba tramonto ecc ecc

 

Se volete approfondire l argomenro chiedete pure.

Se avete domande specifiche, saro lieto di rispondere.

 

Saluti

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

Link to post

Il prezzo si aggira sui 25€.

I vantaggi ci sono infatti un tubo led da 15w equivale a un neon da 30-36w.

Non tutti possono consumare 300w solo per un lightbox.

Poi il risparmio sulla bolletta è effettivo:

Neon

Costa circa 4€

Consuma 36w

Lo accendo per 16 ore tutti i giorni

36x16=576w consumati in un giorno

Per un mese sono 17,280 Kw

Mettiamo che io paghi la corrente 0,30€

17,280 x 0.30 = Sono circa 5 euro

 

Con un tubo led 15w che equivale al neon sopra spenderei 15x16=240*30=7,200 Kw Cioè 2€

In meno di 8 mesi me lo sono ripagato e inoltre hanno una durata maggiore.

Link to post

Se parliamo degli stessi tubi, vedi foto.

Per avere 15w effettivi ci vogliono circa 188 led del tipo in foto.

 

Poi è meglio parlare solo e sempre di watt effettivi, reali, e non fittizi.

Èimpossibile o comunque sbagliato paragonare, un tubo da 36W effettivi, con un tubo led da 36w fittizzi ed 15w di consumo.

Cambiano molte cose, gradazione kelvin, angolo di emissione, spettri ecc ecc

 

Un tubo neon si possono usare i 10000k ,6500k, 4500k e i fitostimolanti

I led possimo varire con 10000k, 6500k, 4500k, rossi, verdi, arancio e uv.

 

Con i led si puo "miscelare" piu colori per ottenere i giusti spettri e stimolazione della clorofilla A e B

 

Pero ci vofliono anche i led giusti, led che sono in grado di emanare tot lumen/watt, con il miglior angolo di emissione, il gisto dissipatore, i giusti driver, devo continuare?

 

Per il discorso paragone, prendi una lampada comune da 60w e una da 60w di paragone ma 11w di consumo. E dimmi quale fa piu luce...

 

Saluto

 

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

post-9481-13770763216713.jpg

Link to post

Appassionato di elettronica, sono a vostra disposizione.

 

Sconsiglio di comprare tubi t8 a led. Per molti motivi.

Costa 10 volte il loro valore, non rendono molto in watt, montano comuni led da 0,08watt

Immaginate un po voi.

 

Costruisco plafoniere per acquari, quindi un po di piante, clorofilla a e b ne so qualcosa.

 

Per avere un struttura economica ma professionale non bisogna spendere molto, in fatica e denaro.

 

In base al budget si possono fare plafoniere professionali, con regolazione colori e stimolazione clorofilla, simulazione alba tramonto ecc ecc

 

Se volete approfondire l argomenro chiedete pure.

Se avete domande specifiche, saro lieto di rispondere.

 

Saluti

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

 

Ciao Enermax ...

 

Molto interessante l'argomento .... anche io mi dilettavo anni fà con l'elettronica ma per lavoro ho smesso dedicandomi dai 5,5KV in sù

 

Visto che vorrei realizzare un lightbox potresti approfondire un pò l'argomento su tipologie di led, abbinamento colori (leggevo che solitamente si usano led blu e rossi) e ....... anche prezzi :wip41::wip41:

Sai se si trovano progetti in rete o se per gli amici dei pepper potresti allungarcene uno ... :special47::special47:

Vista la tua esperienza ci sono differenze notevoli tra luci tradizionali e neon (intendo per la coltivazione)

 

Ciao e grazie in anticipo

Link to post

Mi fa molto piacere che ci interessa l argomento.

Nel primo pomeriggio mi connetto e vi scrivo un po di nozioni generali, e poi approfondiamo meglio.

Prima di iniziare una domanda.

Siete intenzionati a risparmiare comprando in Cina e essere consapevoli che ci voglio 30gg di spedizione?

 

Magari voi potreste mandarmi qualche seme in cambio..? :D

 

Saluti

 

Inviato dal mio GT-I9001 con Tapatalk 2

  • Upvote 1
Link to post

L'argomento luce è molto complesso, quindi parto da le mie povere basi.

 

Per la crescita delle piante abbiamo bisogno della luce che stimoli la clorofilla.

Essa si divide in: clorofilla A e clorofilla B

 

Per la clorofilla A servono dei led Ultravioletti, con lunghezza d'onda di circa 425nm, led rossi, con lunghezza d'onda di circa 675nm.

Invece la clorofilla B necessita led blu, 475nm circa.

 

Le plafoniere che vendono sulla baia, con led blu e rossi a 20 euro sono, secondo me, soldi buttati, con una resa pessima, con un neon fitostimolante e una da 6500k si ottengono migliori risultati.

 

Per avere una plafoniera professionale, che si costruisce una volta e non si cambia più è meglio utilizzare tutti gli spettri utili.

 

Se non vi interessa il colore dalla parte estetica, vi dico che è possibile usare led rossi, uv, blu.

Se si vuole aumentare lo spettro efficace, sempre senza estetica, si possno utilizzare led rossi, uv, blu, verdi, arancioni.

Se invece vogliamo contare anche l'aspetto estetico luminoso, possiamo utilizzare led bianco ghiaccio, bianco caldo, rossi, uv, blu, verdi e arancioni.

 

I led che consiglio io sono quelli da 1W e 100lumen, hanno un alto redimento ed un'angolo di circa 140-160° di emissione.

Contro i 45-60° dei comuni led.

 

Una volta scelte le colorazioni bisogna pensare a quanti led utilizzare, io per il calcolo utilizzo i Litri. Cioè se il io lightbox misura 60x50x40cm faccio (60x50x40):1000= sono 120 litri, in questo caso utilizzando 30W di led si ha una discreta quantità di luce.

 

Una volta trovati i Watt da impiegare e di conseguenza il numero di led, bisogna pensare al dissipatore.

I led hanno il vantaggio di emettere una luce "fredda" cioè se avvicinate la mano al led non sentirete nessun calore emesso dalla luce, rispetto hai neon che emanano calore, si può utilizzare questo vantaggio, per aumentare i Watt o avvicinare la plafoniera alle piantine, anche a 5/10cm dalle foglie, senza incorrere nel rischio di bruciarle.

C'è sempre un però, che scaldano dalla parte opposta rispetto all'emissione di luce, quindi rispetto hai neon, hanno bisogno di un dissipatore che smaltisca il calore emanato dal led e tenere una temperatura accettabile, consiglio 40-45 gradi.

 

Molti pensano che i led hanno bisogno di un alimentatore in corrente continua, DC. Invece hanno bisogno i corrente costante, CC, questa si fornisce tramite circuiti elettronici appositamente progettati, dal comune LM317 in configurazione CC fino hai circuiti già fatti con la regolazione della luminosità tramite una manopola, potenziometro.

 

 

Vi ho scritto un po di informazioni varie sui led, lascio in allegato lo schema della clorofilla, una foto dei led da 1W, una plafoniera a led finita, una foto del dissipatore che si può utilizzare e i driver per alimentare i led.

 

Saluti

post-9481-0-38940000-1377249805.jpg

post-9481-0-12874400-1377249822.jpg

post-9481-0-36170000-1377249837.jpg

post-9481-0-31304900-1377249853.jpg

post-9481-0-18037700-1377249866.jpg

  • Upvote 1
Link to post

Grazie mille per le informazioni,purtroppo io non ho ancora semi devo ancora prenderli,ho sempre coltivato altro (non pensate male :special47: intendo carnivore-orto-aromatiche-bonsai)

Non ho problemi a prendere in cina anzi se hai qualche sito in particolare se mi puoi dare il link.

 

Se non ti dispiace avrei alcune domande da porti:

Che led dovremo usare per una lampada per la crescita,si possono differenziare le 2 fasi?

Come va effettuato il collegamento tra led e driver.

Link to post

Grazie enermax per le spiegazioni che ci hai dato

Dopo aver letto il tutto ritengo personalmente che valga ancora la pena utilizzare dei buoni neon con un accenditore elettronico.

Mi togli una curiosità quanta sarebbe la potenza che deve dissipare un pannello come quello usato nel tuo esempio.

 

Ciao e grazie ancora

Link to post

Che led dovremo usare per una lampada per la crescita,si possono differenziare le 2 fasi?

 

Non ho capito bene la domanda. Intendi dire se bisogna variare lo spettro tra pianta in crscita pianta in fruttificazione e inverno?

se è questo che intendevi dire ti rispondo con, lo spettro e quindi la colorazione dei led, userei la stessa plafoniera sia con pianta in crescita che in fruttificazione, unica cosa che si può variare è il fotoperiodo, in base al tipo di pianta, con la variazione del fotoperiodo si possono ottenere fioriture premature (non di tanto, qualche giorno) oppure invogliare la pianta a crescere ritardando la fioritura (anche qui di qualche giorno massimo una settimana).

 

Invece per l'inverno si può variare lo spettro e colorazione, diminuendo anche il fotoperiodo ad un minimo di 8 ore continue fino ad un massimo di 10-11 ore.

 

Come va effettuato il collegamento tra led e driver.

 

Il driver è una sorta di alimentatore, quindi ha due poli, positivo e negativo, in base al modello del driver si devono collegare i led in serie o parallelo al driver stesso

Se prendiamo in considerazione i led da 1W che richiedono driver da 350mA(max) dobbiamo collegare in serie tanti led quandi ne sopporta il driver e i capi esterni della serie led in parallelo al driver.

Se invece abbiamo un driver da 700mA, bisogna collegare tanti led quanti ne sopporta il driver, però dovremmo fare due serie con lo stesso numero di led e collegarle tutte e due in parallelo al driver, collegando anche una resistenzain serie ad ogni serie led, in modo di ripartizionare la corrente uniformemente.

Sconsiglio quest'ultimo collegamento, visto che, qualora si bruciasse un led, di sonseguenza gli altri led riceverebbero tutta la corrente del driver e si bruciano anche loro.

 

 

 

Dopo aver letto il tutto ritengo personalmente che valga ancora la pena utilizzare dei buoni neon con un accenditore elettronico.

Mi togli una curiosità quanta sarebbe la potenza che deve dissipare un pannello come quello usato nel tuo esempio.

 

Se ti riferisci ai classici neon da 18W con reattore elettronico, ti consiglio di cambiare "tecnologia", cioè di usare le lampade a risparmio energetico, che sono sempre lampade al neon con reattore elettronico, ma sicuramente occupano meno spazio. Online vendono anche lampade al neon con il classico attacco E27 bicolore, cioè una lampada monta un neon da 6500K(che contiene il blu e UV) e un neon fotostimolante(che contiene il rosso).

Questa è una soluzione molto economica e anche molto efficace. Ovviamente guarda sempre i watt reali, cioè un neon da 18W è come una lampada PL da 18W.

 

Se vuoi optare per i neon classici allora ti consiglio, se non l'ha già fatto, di abbandonare i T8 e comprare i T5, sono neon più piccoli, con più watt ma soprattutto hanno spettri migliori. ovviamente stando sulle colorazioni 865 o 965.

 

Arrivo alla tua domanda, per dissipare il calore dei led abbiamo bisogno di un dissipatore, la potenza che riesce a dissipare cambia da dissipatore a dissipatore in bace hai °C/W.

Per esperienza ti posso dire che un dissipatore 15x9cm alto 3cm dal peso di 250g circa, riesci a dissipare circa 10/15W con temperature di 40-50°

Se non si vogliono spendere soldi per comprare un dissipatore più grande e non ci importa un po di rumore, basta applicare una ventola, e si riescono a tenere temperature di 35° con 28° in ambiente.

 

 

Saluti

  • Upvote 2
Link to post

Che led dovremo usare per una lampada per la crescita,si possono differenziare le 2 fasi?

 

Non ho capito bene la domanda. Intendi dire se bisogna variare lo spettro tra pianta in crscita pianta in fruttificazione e inverno?

se è questo che intendevi dire ti rispondo con, lo spettro e quindi la colorazione dei led, userei la stessa plafoniera sia con pianta in crescita che in fruttificazione, unica cosa che si può variare è il fotoperiodo, in base al tipo di pianta, con la variazione del fotoperiodo si possono ottenere fioriture premature (non di tanto, qualche giorno) oppure invogliare la pianta a crescere ritardando la fioritura (anche qui di qualche giorno massimo una settimana).

 

Invece per l'inverno si può variare lo spettro e colorazione, diminuendo anche il fotoperiodo ad un minimo di 8 ore continue fino ad un massimo di 10-11 ore.

 

Come va effettuato il collegamento tra led e driver.

 

Il driver è una sorta di alimentatore, quindi ha due poli, positivo e negativo, in base al modello del driver si devono collegare i led in serie o parallelo al driver stesso

Se prendiamo in considerazione i led da 1W che richiedono driver da 350mA(max) dobbiamo collegare in serie tanti led quandi ne sopporta il driver e i capi esterni della serie led in parallelo al driver.

Se invece abbiamo un driver da 700mA, bisogna collegare tanti led quanti ne sopporta il driver, però dovremmo fare due serie con lo stesso numero di led e collegarle tutte e due in parallelo al driver, collegando anche una resistenzain serie ad ogni serie led, in modo di ripartizionare la corrente uniformemente.

Sconsiglio quest'ultimo collegamento, visto che, qualora si bruciasse un led, di sonseguenza gli altri led riceverebbero tutta la corrente del driver e si bruciano anche loro.

 

 

 

Dopo aver letto il tutto ritengo personalmente che valga ancora la pena utilizzare dei buoni neon con un accenditore elettronico.

Mi togli una curiosità quanta sarebbe la potenza che deve dissipare un pannello come quello usato nel tuo esempio.

 

Se ti riferisci ai classici neon da 18W con reattore elettronico, ti consiglio di cambiare "tecnologia", cioè di usare le lampade a risparmio energetico, che sono sempre lampade al neon con reattore elettronico, ma sicuramente occupano meno spazio. Online vendono anche lampade al neon con il classico attacco E27 bicolore, cioè una lampada monta un neon da 6500K(che contiene il blu e UV) e un neon fotostimolante(che contiene il rosso).

Questa è una soluzione molto economica e anche molto efficace. Ovviamente guarda sempre i watt reali, cioè un neon da 18W è come una lampada PL da 18W.

 

Se vuoi optare per i neon classici allora ti consiglio, se non l'ha già fatto, di abbandonare i T8 e comprare i T5, sono neon più piccoli, con più watt ma soprattutto hanno spettri migliori. ovviamente stando sulle colorazioni 865 o 965.

 

Arrivo alla tua domanda, per dissipare il calore dei led abbiamo bisogno di un dissipatore, la potenza che riesce a dissipare cambia da dissipatore a dissipatore in bace hai °C/W.

Per esperienza ti posso dire che un dissipatore 15x9cm alto 3cm dal peso di 250g circa, riesci a dissipare circa 10/15W con temperature di 40-50°

Se non si vogliono spendere soldi per comprare un dissipatore più grande e non ci importa un po di rumore, basta applicare una ventola, e si riescono a tenere temperature di 35° con 28° in ambiente.

 

 

Saluti

Si il senso della domanda era quello. +1 per le ottime spiegazioni

In case debba costruire un pannello di led 1w da 10x5 led dovrei usare un driver per ogni fila o erro? :bangin:

collegando ogni fila di led in serie tra loro intendo

Link to post

Dipende al driver.

Per i led da 1w ti servono i driver da 300-350mA

Poi nelle caratteristiche del driver ce scritto quanti led massimo si possono collegare, tutti in serie.

Tipo il driver nella mia foto puo alimentare da 1 led fino a 3led.

Esistono driver che possono alimentare anche 16 led insieme.

Il driver eroga una corrente costante, e la tensione la regola da solo in base hai led collegati.

 

Adesso sono con il tablet e non posso dilungarmi molto.

Se hai altre domande, sono lieto di risponderti.

 

Domani mi connetto con il pc.

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

 

EDIT:

Mi sono dimenticato una cosa, non riguarda con l'illuminazione, però nella domanda, variare la luce in base alla crescita. è più importante variare il concime, tra crescita, fioritura e frutificazione.

Durante la crescita la pianta consuma molto azoto per sviluppare le radici, invece durante la fruttificazione richiede più potassio per dare gusto al pepper. Mi raccomando anche il terriccio fa la sua parte!

 

Saluti

Link to post

Se vi interessa ancora, ho un progetto innerente a illuminazione led.

 

Se volete posso postare foto del dissipatore, led, driver ed il tutto finito.

 

Saluti

 

Posta pure qualche fotina!

Link to post
Poi è meglio parlare solo e sempre di watt effettivi, reali, e non fittizi.

 

Sottolineamolo mille ed una volta visto che è pieno il mondo di idiozie tipo "10 watt di led equivalgono ad un fantrastiliardo di watt di luce normale"

...ben detto!

 

Se non vi interessa il colore dalla parte estetica, vi dico che è possibile usare led rossi, uv, blu.

Se si vuole aumentare lo spettro efficace, sempre senza estetica, si possno utilizzare led rossi, uv, blu, verdi, arancioni.

Se invece vogliamo contare anche l'aspetto estetico luminoso, possiamo utilizzare led bianco ghiaccio, bianco caldo, rossi, uv, blu, verdi e arancioni.

 

Diciamo che hai semplificato un po' troppo ma, a grandi linee, ci siamo...a parte giusto due precisazioni: UV occorre vedere esattamente se UVA o UVB e led verdi non ne servono affatto.

 

I led che consiglio io sono quelli da 1W e 100lumen, hanno un alto redimento ed un'angolo di circa 140-160° di emissione.

Contro i 45-60° dei comuni led.

 

Mi associo al consiglio e aggiungo che l'angolo di emissione corretto dipende dalla finalità della luce: visto che i led hanno una penetrazione non molto elevata potrebbe essere necessario adottare delle lenti focalizzatrici per restringere il cono di emissione fino a 79-120 gradi massimo.

 

Una volta trovati i Watt da impiegare e di conseguenza il numero di led, bisogna pensare al dissipatore.

 

Si ma occorre anche determinare l'esatto numero di led per frequenza/colore ed i relativi rapporti.

 

Che led dovremo usare per una lampada per la crescita,si possono differenziare le 2 fasi?

 

E' stato sottolineato migliaia di volte nel forum: il peperoncino non è una pianta che ha due distinte e separate fasi (crescita vegetativa e fioritura) in cui la seconda è innescata da un cambio di fotoperiodo: il peperoncino una volta biforcatosi all'apice continua a crescere ma ANCHE a sviluppare fiori e poi a fruttificare e la luce (o meglio la temperatura di colore della stessa) non è l'innesco che, come giustamente detto dopo, è dato dalla "dieta."

  • Upvote 1
Link to post

Grazie a tutti, anche a marcello per i sottolineamenti.

 

Ovviamente come avevo detto, se interessava a qualcuno, avrei approfondito le singole fasi.

 

In grandi lienee, il mio progetto, non centra con i peppers, è realizzare una plafoniera composta da due profili a U in alluminio come dissipatore, e 6 led per illuminare delle piante da svernare. In questo caso sono piante acquatiche.

 

Quando ho tutto il materiale posto qualche foto, cosi potrete prendere spunto.

I colori che utilizzerò saranno il bianco freddo 6500k, che contiene uno spettro blu e led rossi. Il rapporto sara 2:1

 

Saluti

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

  • Upvote 1
Link to post

Eccomi qui.

Dopo una mattinata di lungo lavoro :) , ho completato la mini plafoniera led.

 

Il tutto è stato realizzato per illuminare delle piante acquatiche durante il periodo invernale.

 

Materiale:

Profilo in alluminio a doppia "U" da 80cm

4 led bianchi da 1W

2 led rossi da 1W

2 driver led

millefori

alimentatore 12V 1A di recupero

pasta termoconduttiva

attack

post-9481-0-56819900-1377956025.jpg

post-9481-0-68286200-1377956070.jpg

 

Strumemti:

Saldatore

stagno

forbici

pinza a becchi fini

multimetro

 

Procedimento:

Ho pulito il profilo e la "star" dei led, ho applicato la pasta termica, posizionato sul dissipatore e fissati con 2 gocce di attack.

Ho collegato i led secondo schema, ho preparato la basetta con driver e in fine collegato l'alimentatore.

post-9481-0-71087000-1377956108.jpg

post-9481-0-25625900-1377956158.jpg

 

Tempo Impiegato: 2 ore circa (mannaggia agli inconvenienti)

Costo: circa 10 euro

 

Ecco le foto

post-9481-0-40635700-1377956181.jpg

post-9481-0-78342600-1377956227.jpg

post-9481-0-59536700-1377956274.jpg

 

 

Come vi sembra?

 

Ciaoo ;)

Link to post

Mi sembra un buon lavoro, un pochino piu ordinato nei collegamenti, ma di sicuro non e ancora finito, non ti sembra che la distanza dei led sia eccessiva? A che scopo la vuoi utilizzare?

Link to post

Il lavoro è finito cosí, i collegamenti sono ordinati, ho utilizzato una scatola di plastica per racchiudere i cavi vari e i due driver. I driver sono messi cosi in modo che dissipano menglio che stando attaccati alla millefori.

Ia barra verrà utilizzata per illuminare due vaschette da 8lt, con all interno delle piante acquatiche.

La luce che fanno è fin troppa. Sarebbero bastati solo 2 led per contenitore, solo che non riuscivo a combinare la giusta luce.

 

Quando ritirerò le vaschette posterò qualche foto.

 

Inviato dal mio GT-P5110 con Tapatalk 2

  • Upvote 1
Link to post

Ahh ecco piante acquatiche, cmq complimenti bel lavoro, in questi casi direi bellissima creazione, continua a postare le foto a lavoro finito! :thumbsup:

Link to post
  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...