Jump to content

Riscaldare Una Serra Quasi Gratuitamente


Recommended Posts

Per fortuna che ogni tanto leggo post come questo, sono una sana boccata d'aria in mezzo a tante belle storielle su internet di scopritori del moto perpetuo e del pasto gratis (NOTA BENE: non mi riferisco a questo caso specifico, il discorso è più generale).

+1 per te caro. :smile062:

Che dire? ti ringrazio! :smile062: per forma mentis cerco sempre di vedere se tutto quello che luccica è oro.
Link to post

Ragazzi, dopo un pò di tempo passato a studiare, ho optato per la realizzazione (non proprio da bambino di 5° elementare) di un bruciatore a olio tipo questo

http://journeytoforever.org/biofuel_library/ethanol_motherearth/me4.html

 

Ne comincio la costruzione da queste settimane, anche se utilizzerò una versione un pò modificata rispetto a quello originale.

Se uno non basta ne farò 2....

Andrà tranquillo ad olio di colza(trovato chiedendo in giro pour parler a 0,45€/Kg e/o olio da cucina usato, che se Dio volesse recupero da qualche friggitoria)...

Link to post
  • 3 weeks later...

provato provato, sia con le candele di ikea che altre meglio... sfortunatamente l'aumento di temperatura non era sufficiente e le uniche candele che durano veramente tanto sono i ceri da cimitero che però costano tipo 3€ l'uno e durano massimo 90 ore, e a occhio me ne sarebbero serviti 5 per tenere le piante in vita... la corrente alla fine costava molto meno...

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post

io ho una serra da 1,20x1,20x2h credi sia sufficiente uno? io vorrei installare una serpentina sotto il pavimento ma per mio padre non se parla che mi collego alla rete domestica!

Link to post

guarda la mia era 2x2x2 e non bastava minimamente a scaldarla, non credo possa aiutarti anche nel tuo caso.

Se tuo padre non ti permette di collegarti alla rete elettrica, a parte il sistema che ho descritto in questo post e manco so se funziona, hai a disposizione i bruciatori a paraffina o anche le stufe a GPL.

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post

guarda la mia era 2x2x2 e non bastava minimamente a scaldarla, non credo possa aiutarti anche nel tuo caso.

Se tuo padre non ti permette di collegarti alla rete elettrica, a parte il sistema che ho descritto in questo post e manco so se funziona, hai a disposizione i bruciatori a paraffina o anche le stufe a GPL.

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

non sono nocivi per la salute? gia ne avevo visto uno a paraffina ma credo che con i consumi andrei a spendere un botto!

Link to post

per la salute nostra forse si, ma alle piante il monossido di carbonio piace tanto... a paraffina consumeresti circa 40€/mese per mantenere una temperatura minima di qualche grado sopra lo zero, poi se coibenti bene la serra è ovvio che ti mantiene pure 10 gradi, tutto sta nella dispersione del calore, io per esempio, l'inverno rivesto tutto l'interno della serra col pluriball, proprio per fargli un cappottino...

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post

per la salute nostra forse si, ma alle piante il monossido di carbonio piace tanto... a paraffina consumeresti circa 40€/mese per mantenere una temperatura minima di qualche grado sopra lo zero, poi se coibenti bene la serra è ovvio che ti mantiene pure 10 gradi, tutto sta nella dispersione del calore, io per esempio, l'inverno rivesto tutto l'interno della serra col pluriball, proprio per fargli un cappottino...

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

la serra l'ho coibentata bene con guarnizioni e doppio nylon! aggiungerò anche il pluriball, seguirò il tuo consiglio e credo di essere ok! io sinceramente vorrei tenere la temperatura fissa sui 15 gradi, ma credo sia impossibile! credo che proverò ad usare la lampada fatta con i vasi, ma sostituendo la terracotta con dei contenitori di ghisa( se riesco a trovarli)! ora siamo in 2 a pensare a come scaldare la serra, dai che con il nostro ingegno riusciremo sicuramente a creare una bella sauna! :smile062::special47:

Link to post

rimaniamo comunque con la consapevolezza che ben coibentata ho mantenuto la minima di 15gradi notturna per tutto lo scorso inverno con 50€/mese di corrente e un caldobagno termostatato.

Felice comunque che anche tu sia alla ricerca di una soluzione, io ho fatto delle prove di combustione la scorsa settimana con il bruciatore a olio, in pratica ho costruito solo la parte riguardante esclusivamente la combustione con 2 pentole e una piastra, devo dire che funziona, il fuoco, una volta avviato con un po di liquido infiammabile viene mantenuto dall'olio che cade a goccia, sono fiducioso....

 

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post

Si in effetti di metodi ce ne sono a volontà, ma ci si può fidare di queste fiamme libere dentro la serra? Riguardo ai pannelli fotovoltaici, sai per caso quanto costa installarne uno che renda il riscaldamento autonomo?

Link to post

beh per le fiamme libere dovrebbe valere lo stesso discorso che nelle barche, ovvero no... ma la stufa alla fine sarà chiusa, quindi spero bene, se gli cade troppo olio si spegne... per i pannelli solari non sono mai stato convinto della reale fattibilità non tanto per il fatto che funzionino in linea di principio, ma la corrente andrebbe accumulata, oltretutto a 12volt e poi o si usano elementi riscaldanti con quel voltaggio in continua o si converte a 220, ma a me una batteria per auto da 40A dura circa 5 ore quando faccio uscite notturne per astronomia, alimentando portatile e i telescopi, per caricarla mi ci vogliono quasi 10 ore...

Questo per dire che ho tanto il sospetto che, primo, un pannello solare di dimensione economicamente contenuta non riuscirebbe a caricarla in un giorno e secondo, che per scaldare di corrente ne serve un fottio e non basterebbe nemmeno un accumulatore da 40A che finirebbe secondo me in 2 ore... senza contare che se lo scarichi troppo lo butti...

 

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post

Qoelet hai mai pensato alla stufa pirolitica??alla fine avresti risolto tutti i problemi riguardo fumi ecc..Per non parlare che puoi decidere te il diametro-portata della fiamma e anche la grandezza in base alla tempistica più idonea alle tue esigenze..L'unica cosa è che te la devi autocostruire,ma penso che il fai da te non sia un problema per te visto quello che scrivi:)e i costi sono limitati,visto che una volta costruita l'unico costo riguardo solo i pellet-truciolati ecc..Poi grazie a quella fiamma puoi anche costruirti una sorta di termosifone con tubi idraulici ecc..se,pre con costi limitati..

Link to post

Qoelet hai mai pensato alla stufa pirolitica??alla fine avresti risolto tutti i problemi riguardo fumi ecc..Per non parlare che puoi decidere te il diametro-portata della fiamma e anche la grandezza in base alla tempistica più idonea alle tue esigenze..L'unica cosa è che te la devi autocostruire,ma penso che il fai da te non sia un problema per te visto quello che scrivi:)e i costi sono limitati,visto che una volta costruita l'unico costo riguardo solo i pellet-truciolati ecc..Poi grazie a quella fiamma puoi anche costruirti una sorta di termosifone con tubi idraulici ecc..se,pre con costi limitati..

 

Fatta pure quella ^_^ lì il problema fu che servivano quasi 3 kg di pellet per una notte per mantenere temperatura adeguata e che una volta che si spegneva fumava eccome, una mattina dopo ennesimo test notturno mi ritrovai tutto il basilico annerito...

Link to post

Be però se dici che fumava cosi tanto da annerire le piante il problema è di tipo tecnico perchè da come ho letto non dovrebbe assolutamente fumare cosi tanto.:D

Se ti servono quasi 3 kili di pellet a notte per mantenere le temperature stabili,basta fare un calcolo:

- 50 euro al mese con l'uso di corrente elettrica(scaldabagno ecc)

-1,20 euro per litro di olio(mi baso sul rapporto fatto dall'altro utente riguardo l'olio di colza)e ti servono circa un litro a notte,che in una settimana fa 8,4 euro,in 4 settimane circa 34 euro(più i giorni di differenza in base al mese,quindi +3,60 o 2,40 da aggiungere ai 34)

-con pellet,circa 3 kg a notte,quindi circa 21 kg a settimana,84 kg in 4 settimane,un sacco da 15 kg di pellet si aggira intorno ai 4-4,50 euro massimo,a te servono 6 sacchi al mese quindi 24-27 euro totali(abbiamo detto circa 3 kili a notte quindi avrai anche degli avanzi per i giorni di differenza in base ai mesi più i 6 kili di avanzo dei 90 kg di pellet,in questa maniera copri i 2-3 giorni in più per completare in base al mese),contando anche che se prendi i bancali puoi arrivare a pagare anche 3-3,50 al sacco.

 

ricapitolando in un mese:

50 euro, elettricità

37.60-36,40 euro, olio di colza

20-27 max euro, pellet(prezzo variabile in base alla quantità e tipologia

 

Non sono molto bravo con i calcoli,quindi se ho fatto errori ditemelo,ma in caso contrario direi che le differenze sono evidenti.Alla fine 10 o 15 euro in più al mese di risparmio a me farebbero comodo:)

 

Se fossi in te proverei a riguardare il fattore fumo ecc in base alla costruzione della stufa perchè alla fine puoi modificare il tutto trasformandola in molti modi e comodità(a mo di termo o ad aria)

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...