Jump to content
gianni48

Innesti Multipli E Albero Dei Peperoncini

Recommended Posts

inna

 

pensavo: anche il goat's weed, vista la notevole altezza che può raggiungere e vista anche la sua resistenza al freddo, potrebbe andr bene come porta innesto??

 

 

 

Ecco come procede un innesto di habanero su Goat's weed, fatto qualche mese fa, e del quale mi ero quasi dimenticato.

post-11121-0-33664000-1412773102.jpg

 

L'innesto è a spacco intero e l'ho eseguito sul fusto....

post-11121-0-02524700-1412773138.jpg

 

... ha fiorito e ci sono alcune allegagioni, anche se, per quest'anno, non raccoglierò i frutti.

Share this post


Link to post

Scusate la domanda: qual è lo scopo degli innesti sui peperoncini? ?

 

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Scusate la domanda: qual è lo scopo degli innesti sui peperoncini? ?

 

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Gli innesti potrebbero consentire di fornire ad un peperoncino un apparato radicale più efficiente e resistente alle malattie del suo: ad esempio quello del Goat's weed credo sia meno delicato di quello dell'habanero, però in questa discussione prendo in considerazione soprattutto la possibilità di formare composizioni di varietà diverse innestate su un solo portainnesto.

  • Upvote 2

Share this post


Link to post

Wow che spettacolo!!!!! :shocked15:

 

Innanzitutto ti faccio i miei complimenti!!!! :clapping::smile062:

 

Ti seguirò parecchio perché sta cosa è davvero interessante!!! :thumbsup: :thumbsup:

Share this post


Link to post

Wow che spettacolo!!!!! :shocked15:

 

Innanzitutto ti faccio i miei complimenti!!!! :clapping::smile062:

 

Ti seguirò parecchio perché sta cosa è davvero interessante!!! :thumbsup: :thumbsup:

Grazie per la considerazione :special47:

Il mio è un interesse nato quest'anno anche se in passato ho innestato alberi da frutto.

Gli innesti sulle solanacee e in particolare sui peperoncini hanno il vantaggio di poter liberare la creatività e la fantasia.

Immagina quale potrebbe essere l'effetto di un innesto di un explosive ember, di un Numex twilight ecc. su un Pimenta da Neyde.

Inoltre molte cose devo ancora sperimentarle: ad esempio sono curioso di sapere se una pianta svernata può essere utilizzata in primavera come portainnesto... se così fosse si aprirebbero nuovi orizzonti.

Share this post


Link to post

Interessante! Mi piace la tua idea :)

 

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Se il pomodoro lo consideri come un albero si, altrimenti penso proprio di no...

Share this post


Link to post

Gli innesti potrebbero consentire di fornire ad un peperoncino un apparato radicale più efficiente e resistente alle malattie del suo: ad esempio quello del Goat's weed credo sia meno delicato di quello dell'habanero, però in questa discussione prendo in considerazione soprattutto la possibilità di formare composizioni di varietà diverse innestate su un solo portainnesto.

Infatti ad esempio il bih jolokia chocolate ha un apparato delicatissimo mentre l'erba morella si strappano i rami, si spezza il fusto ma le radici sono salde come poche altre piante..

Share this post


Link to post

Infatti ad esempio il bih jolokia chocolate ha un apparato delicatissimo mentre l'erba morella si strappano i rami, si spezza il fusto ma le radici sono salde come poche altre piante..

L'erba morella è molto resistente alle malattie perché contiene molta solanina, che la difende dai parassiti di ogni tipo, però potrebbe rilasciare solanina anche negli innesti e nei loro frutti. Quindi, penso che possa essere adatta per innesti di peperoncini con piccantezza elevatissima, che si consumano in piccole quantità e non per peperoni dolci. Penso che proverò ad innestare dei Moruga scorpion e dei Naga morich.

Un mio amico ha provato ad innestare un peperoncino su erba morella, senza successo:

 

 

http://www.forumdiagraria.org/orticoltura-f42/solanum-chrysotrichum-l-albero-delle-melanzane-e-non-solo-t77645-330.html

 

quindi non c'è da illudersi troppo.

Share this post


Link to post

Infatti ad esempio il bih jolokia chocolate ha un apparato delicatissimo mentre l'erba morella si strappano i rami, si spezza il fusto ma le radici sono salde come poche altre piante..

Una settimana fa ho seminato dei solanum nigrum (erba morella); credevo germinassero pochi semi come per il solanum torvum, invece...

 

post-11121-0-09230000-1413731983.jpg

 

vedremo se vanno bene per qualche innesto.

  • Upvote 4

Share this post


Link to post

Un bel +1 meritatissimo, complimenti per l'idea innovativa che hai portato alla community!

Visto che ti vedo molto ferrato sull'argomento "innesto", vorrei chiederti alcune informazioni in merito:

Qual'è l'obiettivo finale dell innesto di una pianta come il peperoncino su di un'altra pianta?

Quali sono i benefici che porta l'innesto? Sono benefici solamente estetici?

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Un bel +1 meritatissimo, complimenti per l'idea innovativa che hai portato alla community!

Visto che ti vedo molto ferrato sull'argomento "innesto", vorrei chiederti alcune informazioni in merito:

Qual'è l'obiettivo finale dell innesto di una pianta come il peperoncino su di un'altra pianta?

Quali sono i benefici che porta l'innesto? Sono benefici solamente estetici?

Non sono ferrato ma solo molto curioso.

Una risposta alla tua domanda l'avevo data sopra e qui la ripeto:

Gli innesti potrebbero consentire di fornire ad un peperoncino un apparato radicale più efficiente e resistente alle malattie del suo: ad esempio quello del Goat's weed credo sia meno delicato di quello dell'habanero, però in questa discussione prendo in considerazione soprattutto la possibilità di formare composizioni di varietà diverse innestate su un solo portainnesto. Dagli esperimenti che ho fatto credo di poter dire che gli innesti fra i peperoncini sono piuttosto facili e quindi ci si può sbizzarrire con la fantasia.

L'innesto su solanum nigrum, che cresce spontaneo sia al sud che al nord, ha lo scopo di dare alla pianta una radice molto resistente alle malattie, grazie al suo alto contenuto di solanina che è tossica nei confronti dei nematodi e dei funghi, ma anche dell'uomo.

Quindi, prima di mangiare ad es un pomodoro, una melanzana o un peperone innestati su nuovi portainnesti, sarebbe bene farli analizzare.

Da un innesto di un pomodoro su patata ho ottenuto un solo frutto ma piuttosto bello; ne ho assaggiato solo un boccone per vedere se era buono.... era buono, ma il resto l'ho buttato.

 

http://www.peperonciniamoci.it/forum/topic/28678-innesti-blog/page__st__100

 

Un articolo che tratta in modo esauriente l'argomento "tossicità delle solanacee" lo trovi alla seguente pagina:

 

http://lamiamacrobiotica.wordpress.com/2010/07/30/solanacee-e-solanina-insomma-possiamo-abbondare-o-no/

  • Upvote 2

Share this post


Link to post

Penso proprio di sì, e non solo sul rocoto ma anche sugli altri peppers!

Ho provato a fare innesti multipli sul rocoto gigante perché è più resistente al freddo e potrebbe svernare fuori (ovviamente sotto protezione), raggiungendo età notevoli (oltre 10 anni) e un diametro del fusto di oltre 10 cm, però si tengono sicuramente anche gli innesti su capsicum annuum.

Ciao Gianni piacere, ti faccio i miei complimenti per questa new galattica idea di coltivazione che hai portato su questo forum, mi sono accorto stamane di questo topic aperto da te leggendo e osservando video e foto posso dirti che veramente non ho dubbi in merito alla tua maestosità degli innesti, seguirò con attenzione e passione questi tuoi esperimenti che ormai più del 50% sembrano riusciti.

complimenti complimenti ancora ;)

 

Saluti

Vincenzo

Share this post


Link to post

Grazie Vincenzo, ma non sono esperto, mi sto solo appassionando agli innesti su solanacee perché sono piante molto interessanti e ora, che non è periodo per innestare, mi sto preparando per il prossimo anno.

Ieri ho trovato in rete un programma (iMindMap 7) per creare mappe concettuali (le ho usate spesso nei miei studi, ma allora non c'erano i computer).

Questo programma permette di creare mappe piuttosto carine, quindi ho cercato di rappresentare i dati che ho raccolto sull'evoluzione delle solanacee in una mappa. Quella che allego è l'ultima versione, completata poco fa.

 

post-11121-0-92809100-1415120666.jpg

 

EVOLUZIONE DELLE SOLANACEE (molto semplificata)

 

Da questa mappa si può capire perché mentre gli innesti fra peperoncini diversi sono facili, quelli di peperoncini su altri generi di solanacee presentano scarse probabilità di riuscita.

Si può anche capire perché su Solanum torvum e su Solanum chrysotrichum è facile innestare melanzane, un po' meno pomodori mentre quelli di peperoncini non riescono. Penso sia così anche per il Solanum nigrum.

  • Upvote 3

Share this post


Link to post

Infatti ad esempio il bih jolokia chocolate ha un apparato delicatissimo mentre l'erba morella si strappano i rami, si spezza il fusto ma le radici sono salde come poche altre piante..

 

Temo che l'innesto di peperoncini sull'erba morella (solanum nigrum) sia difficilmente produttivo perché il genere capsicum si è differenziato molto dal genere solanum, però si può provare per curiosità.

Credo invece che abbiano buone possibilità di riuscita gli innesti di pomodori e di melanzane, che darebbero piante capaci di crescere sane e floride in terreni molto poveri e aridi....

 

post-11121-0-16409800-1415172767.jpg

SOLANUM NIGRUM

 

... come questo.

  • Upvote 2

Share this post


Link to post

Complimenti!

Penso che questo 3d possa essere messo in evidenza.

Intanto un +1 per le info molto interessanti.

Share this post


Link to post

Stai facendo un ottimo lavoro! Tienici aggiornati! :thumbsup::clapping: :clapping:

Share this post


Link to post

Complimenti!

Penso che questo 3d possa essere messo in evidenza.

Intanto un +1 per le info molto interessanti.

Grazie.

La mappa non era in 3d: anche se il programma visualizza la mappa in 3d, la salva in 2d. Però, usando STAMP e GIMP2.....

 

post-11121-0-52403000-1415181888.jpg

 

... ecco trasformata la mappa in 3d.

Comunque terrò il file sorgente e se qualcuno avrà correzioni o miglioramenti da suggerire, potrò facilmente inserirli.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Bella anche questa, ma preferisco l'altra.

Share this post


Link to post

WOW che gran bel progetto!!! Voglio anch'io il :26: :26: multipeppers :26: :26: ! ^_^

Posso chiederti se usi qualche prodotto per sigillare l'innesto? o semplicemente fai lo spacco, connetti e leghi con spago?

Share this post


Link to post

WOW che gran bel progetto!!! Voglio anch'io il :26: :26: multipeppers :26: :26: ! ^_^

Posso chiederti se usi qualche prodotto per sigillare l'innesto? o semplicemente fai lo spacco, connetti e leghi con spago?

No, avvolgo attorno all'innesto una striscia di pellicola per alimenti in modo da impedire l'essiccamento del punto di innesto a causa dell'evaporazione.

Qui Marcello spiega in dettaglio come si fa un innesto a doppio spacco e come si avvolge la pellicola:

 

 

http://www.forumdiagraria.org/orticoltura-f42/solanum-chrysotrichum-l-albero-delle-melanzane-e-non-solo-t77645-30.html

 

 

..... se segui la discussione, alla pagina successiva puoi vedere come ottiene quel rotolo di pellicola.

Io mi trovo meglio tagliando con la lametta striscioline larghe circa 2 cm e lunghe circa 10 cm e, dopo aver avvolto l'innesto, metto una clip per fermare la pellicola.

Share this post


Link to post

Discussione interessante, che metto in evidenza su gentile richiesta.

Share this post


Link to post

Discussione interessante, che metto in evidenza su gentile richiesta.

Questo sinceramente non me l'aspettavo perché ciò che ho riportato finora è frutto di esperienze estemporanee, senza un vero e proprio progetto, inoltre ho iniziato tardi. Forse sarebbe meglio attendere il prossimo anno quando le esperienze saranno meglio mirate a degli obiettivi.

Comunque, in evidenza o no, continuerò a tenervi informati su ciò che farò e sui risultati.

Share this post


Link to post

Grazie.

La mappa non era in 3d: anche se il programma visualizza la mappa in 3d, la salva in 2d. Però, usando STAMP e GIMP2.....

 

post-11121-0-52403000-1415181888.jpg

 

... ecco trasformata la mappa in 3d.

Comunque terrò il file sorgente e se qualcuno avrà correzioni o miglioramenti da suggerire, potrò facilmente inserirli.

Uahahahahah.. Non so, forse ho capito male! Ma 3d vuol dire Thread, ovvero discussione! non si riferiva alla mappa :Sogghigna: :Sogghigna: :thumbsup::clapping::smile062: :smile062:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Thread_(comunicazione_online)

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...