Jump to content

Cavetto Riscaldante -Fai Da Te-


Recommended Posts

il tempo delle semine si avvicina ,anzi per me e' gia' molto avanti ,e sorgono i soliti problemi di riscaldamento ed illuminazione.

forte della mia volonta' di farsi tutto da solo sono partito nella costruzione di un cavetto riscaldante (che sostituisca quello a 220v dell'anno scorso)sia per risolvere problemi di sicurezza che di spesa energetica.

chi fosse interessato puo' leggere tutto sul mio blog

http://peppersgarden.altervista.org/blog/

disponibile a chiarire qualche dubbio insorgesse

  • Upvote 5
Link to post

buona idea :clapping::clapping::thumbsup:

provo a farne uno.. Ma volendolo utilizzare per il mio essiccatore ci vogliono temperature un po più alte.. e quindi il policarbonato non so se è adatto...

Link to post

Questa si che è un'ideona!!! grande!! :thumbsup::clapping: +1

se n ho capito male utilizzi il cavo (è comune fil di ferro??) come resistenza che dissipa calore!?

Ora so cosa farò nel weekend :Sogghigna: :Sogghigna:

Link to post

Ciao! Il fatto che funzioni a 12v mi incuriosisce davvero molto,(in cantina non ho corrente elettrica e volevo imrpovvisare con batterie da auto)quanti ampere sono necessari per raggiungere quelle temperature?

 

non m'intendo molto di elettricita'(anzi grazie a carmine che qualche dritta me l'ha data)comunqe all'inizio era di un telefonino da 2 ampere

ho tralasciato la descrizione di come poi ho utilizzato un vecchio trasformatore da pc (lavoro facilissimo) che mi fornisce

corrente da 5 v e 12 v

se interessa posso descriverlo poi

post-10781-0-34732700-1417093530.jpg

Link to post

Ciao! Il fatto che funzioni a 12v mi incuriosisce davvero molto,(in cantina non ho corrente elettrica e volevo imrpovvisare con batterie da auto)quanti ampere sono necessari per raggiungere quelle temperature?

 

ma se tutto va bene il passo successivo e' l'applicazione di un piccolo pannello fotovoltaico e rendere tutto indipendente

Link to post

Un po di risposte:

 

- no, non è un fil di ferro. E' un filo di acciaio.

- per l'alimentazione a batteria, ecco cosa bisogna fare e come fare:

- una volta trovata la temperatura voluta e quindi aver determinato la lunghezza del filo, bisogna frapporre (mettere in serie) un amperometro (un tester va benissimo) e misurare la corrente assorbita. Saputo quanto assorbe, è sufficiente fare una semplice divisione per sapere quanto dura la batteria a disposizione.... ma andiamo in ordine.. e quando avete tutto pronto descriveremo meglio... ;)

Link to post

Grazie per le risposte!

Se Giovanni, visto che lo ha già costruito, avesse la possibilità di testare per bene gli ampere assorbiti sarebbe un'informazione essenziale per valutare se la durata della batteria per auto sia tale da valerne la pena. :thumbsup:

seguo con interesse.

 

ps. un +1 anche per Giovanni

Link to post

Fikissimo!

Stavo pensando che se invece del policarbonato lo fissi a un vassoio di alluminio da forno dovresti ottenere una perfetta distribuzione del calore sulla superficie (le lastre di alluminio sono usate anche per trasmettere il calore nei riscaldamenti a pavimento)! +1

Link to post

altra possibilita' e' l'inserimento in fogli di plastica del tipo per fare spastificazioni.

ma e' difficile trovare una cartolibreria che te lo faccia

puoi comunque provare tra due fogli di plastica e ferro da stiro molto caldo

Link to post

Fikissimo!

Stavo pensando che se invece del policarbonato lo fissi a un vassoio di alluminio da forno dovresti ottenere una perfetta distribuzione del calore sulla superficie (le lastre di alluminio sono usate anche per trasmettere il calore nei riscaldamenti a pavimento)! +1

 

:o ma andrebbe tutto in cortocircuito. L'alluminio è conduttore di corrente oltre che di calore. Non va bene.. Bisognerebbe prima isolare il filo in acciaio.. ma a quel punto diminuirebbe la dissipazione termica :(.

Comunque stasera ho fatto una prova di assorbimento corrente su un metro di filo di acciaio da 0,3 mm. Con alimentazione a 12 volt assorbe circa 1,2 Ampere... Una batteria da auto da 70 Ampere durerebbe circa 58 ore... ma è un calcolo teorico. Durerebbe molto meno.

Link to post

:o ma andrebbe tutto in cortocircuito. L'alluminio è conduttore di corrente oltre che di calore. Non va bene.. Bisognerebbe prima isolare il filo in acciaio.. ma a quel punto diminuirebbe la dissipazione termica :(.

Comunque stasera ho fatto una prova di assorbimento corrente su un metro di filo di acciaio da 0,3 mm. Con alimentazione a 12 volt assorbe circa 1,2 Ampere... Una batteria da auto da 70 Ampere durerebbe circa 58 ore... ma è un calcolo teorico. Durerebbe molto meno.

 

con le prove che feci io prima di raggiungere la soluzione mi dava maggiore resa il filo da 0,6/0,7

per l'assorbimento anche per me e' su 1,5 ampere.

Link to post

0,6 - 0,7 .... ma non è un po troppo grosso? Riesci a modellarlo? Per informazione: più il cavo è grosso meno resisteza ha e quindi più corrente passa. Ne va da se che scalda dippiù e più presto avendo anche più superficie.

Link to post

0,6 - 0,7 .... ma non è un po troppo grosso? Riesci a modellarlo? Per informazione: più il cavo è grosso meno resisteza ha e quindi più corrente passa. Ne va da se che scalda dippiù e più presto avendo anche più superficie.

ehmmm...meno rerisistenza ha e meno scalda, non per altro nei forni ci sono le "resistenze" :special47:

maggiore è la resistenza incontrata dalla corrente, mqggiore è la fatica che deve fare per passare e quindi la formazione e dissipazione di calore.

sul fatto che maggiore è il diametro e più corrente passa e più scalda sono ovviamente d'accordo! in ogni caso la resistenza dipende solo dal tipo di materiale e l'acciaio inox è decisamente uno dei più validi a prezzi competitivi

Link to post

dici bene che il filo in acciaio non e' dei piu' economici ,ma stiamo sempre parlando delle matassine di filo che trovi in ferramenta a 2-3 euro.

la differenza potra' essere di centesimi

Link to post

ehmmm...meno rerisistenza ha e meno scalda, non per altro nei forni ci sono le "resistenze" :special47:

maggiore è la resistenza incontrata dalla corrente, mqggiore è la fatica che deve fare per passare e quindi la formazione e dissipazione di calore.

sul fatto che maggiore è il diametro e più corrente passa e più scalda sono ovviamente d'accordo! in ogni caso la resistenza dipende solo dal tipo di materiale e l'acciaio inox è decisamente uno dei più validi a prezzi competitivi

 

:shocked15::shocked15:

hemmm... ho l'impressione che dobbiamo ripassare qualcosina... :);)

 

Allora.., LA FORMULA DELLA POTENZA E': W=VxI (Watt= Volt x Ampere) ;

 

La corrente (gli Ampere) si determino con la formula I= V / R (corrente = Volt : resistenza) .

 

NE VA DA SE CHE SE AUMENTI LA REISTENZA DIMINUISCE LA CORRENTE. QUINDI, SE TORNIAMO ALLA FORMULA INIZIALE, A CORRENTE INFERIORE CORRISPONDE POTENZA (watt) INFERIORI.

 

Facciamo un esempio: se facciamo scorrere corrente in un dielettrico (isolante) e quindi avente resistenza INFINITA, esso non scalda perchè non circola corrente.

 

Spero sia chiaro il discorso ;)

A fullZ85 lo rimandiamo a settembre... hahahhaha... :) :) :D :D

Link to post

:shocked15::shocked15:

hemmm... ho l'impressione che dobbiamo ripassare qualcosina... :);)

 

Allora.., LA FORMULA DELLA POTENZA E': W=VxI (Watt= Volt x Ampere) ;

 

La corrente (gli Ampere) si determino con la formula I= V / R (corrente = Volt : resistenza) .

 

NE VA DA SE CHE SE AUMENTI LA REISTENZA DIMINUISCE LA CORRENTE. QUINDI, SE TORNIAMO ALLA FORMULA INIZIALE, A CORRENTE INFERIORE CORRISPONDE POTENZA (watt) INFERIORI.

 

Facciamo un esempio: se facciamo scorrere corrente in un dielettrico (isolante) e quindi avente resistenza INFINITA, esso non scalda perchè non circola corrente.

 

Spero sia chiaro il discorso ;)

A fullZ85 lo rimandiamo a settembre... hahahhaha... :) :) :D :D

confused :11_confused:

la potenza la puoi scrivere anche P(W)=I^2*R quindi a parità di corrente aumentando la resistenza aumenta l'energia dissipata. per lo stesso principio un superconduttore (resistenza nulla) non ha dissipazione di energia e formazione di calore

Link to post

:wip41:

prova a metterlo in corto, poi vedi se non scalda!! :) :) :D (che è quello che fai con il filo di acciaio, solo che il filo di acciaio ha una resistenza specifica più alta di un superconduttore oltre ad un punto di fusione decisamente più alto.

Fai confusione fra passaggio di corrente e calore generato per corrente su un carico (il filo). Ti ho fatto l'esempio del materiale isolante che ha resistenza altissima (infinita). Più di questo non so come spiegartelo... :( . Fai la prova pratica, poi mi dici... ;). (stai rischiando la bocciatura :D :D hahahahaha.... :) )

Link to post

...Comunque stasera ho fatto una prova di assorbimento corrente su un metro di filo di acciaio da 0,3 mm. Con alimentazione a 12 volt assorbe circa 1,2 Ampere... Una batteria da auto da 70 Ampere durerebbe circa 58 ore... ma è un calcolo teorico. Durerebbe molto meno.

 

Grazie!!! informazione molto utile! :)

Però mi sà che ci vuole almeno un pannello solare o qualcosa del genere, altrimenti mi toccherebbe portar su la batteria ogni 58 ore o anche meno, per ricaricarla...

Altrimenti potrei prendere due batterie e alternarle, mentre una è in carica l'altra è in funzione e viceversa, ma sarebbe troppo impegnativo...

Link to post

si Francesco, hai inquadrato bene il problema... Anche un pannello solare, almeno uno solo, è difficile che possa tenerti carica la batteria :( . Gli assorbimenti in gioco, almeno con una costruzione del genere, non sono proprio minimi.

Visto che comunque non c'è la necessità di scaldare SUBITO ed in modo notevole la terra, ma si tratterebbe di mantenere, credo, il terriccio ad una temperatura intorno ai 25° (è sufficiente questa temperatura?), io consiglio di utilizzare più filo possibile in modo da diminuire al massimo l'assorbimento. In questo caso ci vorrebbe più tempo per portare a temperatura il tutto, ma urgenza non ce n'è ;).

 

questa la lista della conducibilità elettrica, A NOI SERVE LA PEGGIORE

 

La conducibilità elettrica dei metalli è misurata in ohm per mm2 su metro lineare (l' argento è il metallo che ha la migliore conducibilità elettrica)

 

Argento 0,0158

Rame 0,0176

Oro 18K 0,0235

Cromo 0,026

Alluminio 0,0285

Ottone 0,063

Bronzo 0,07

Ferro 0.0934

Platino 0,1

Piombo 0,21

Acciaio INOX (aisi 304) 0.714

Mercurio 0,95

Link to post
  • 2 months later...

Ragazzi, procuratevi la resistenza elettrica di un vecchio asciugacapelli , io ho preso solo una parte per costruire una superficie di circa 30cm per lato su supporto di policarbonato, ho allungato la resistenza ( quella che sembra una molla ) in modo da passare 12 file nei canali del policarbonato, poi ho giuntato con dei cilindretti metallici (tipo pesca ....poichè non si saldano) dei fili per poterlo alimentare con un trasformatore a bassa tensione in uscita (tipo toroidali vanno benissimo!) Ho misurato la temperatura ottenuta che è di circa 28° e misurato l' assorbimento in corrente di soli 0,720 amp a 18 volt alternata, avevo alimentato con 24 volt ma la temperatura saliva troppo.

Se lo alimentate a 24 volt dovreste allungare la resistenza per ottenere la temperatura voluta .

Ciao

Link to post
  • 1 month later...

http://imgur.com/f3YFUsO

Policarbonato da 3 mm

da 50x50 è stato trasformato in 60x42 cm, filo citofonico da 0,6 mm.

Risultato un tappetino da 50 watt che eroga circa 28 gradi, ......perfetto.

 

tramite Tapatalk

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...