Jump to content
stefo85

Impiantino idroponico Bishop Crown 2018

Recommended Posts

Salve a tutti,

dopo l'esperienza dello scorso anno coi tabasco provo quest'anno con cultivar Bishop Crown.

Ho rimesso mano all'impianto qua e là.. al sistema di gocciolamento in vaso, a quello di immissione in vasca di fertilizzante/ph-, ho raccordato i tubi di scarico per convogliarli in un filtro a rete e varie altre minuzie. Avrei voluto sostituire il telo coprente della serra con rotoli di vetro sintetico ma a quel punto avrei dovuto fare anche un basamento e un sistema di aperture laterali, vabbé se ne riparlerà..

 

20180427_115917.thumb.jpg.297dcbd88a3d50699580ef0676ec00de.jpg

 

20180427_121216.thumb.jpg.6c2c43e39a2b37202b545ecfac505db4.jpg

 

20180427_115058.thumb.jpg.f37b7a649b7a271ceb064e5260242c98.jpg

 

20180427_120857.thumb.jpg.700655db9d76dbc0efa3181b5b8d7a6d.jpg

 

20180427_115520.thumb.jpg.c6901d2ec3c98d8672ddd25c354c931c.jpg

 

20180427_115557.thumb.jpg.4dd48e7fb95be0e983b7f0c9a8378c30.jpg

 

Saluti!

Share this post


Link to post

Ciao, bellissimo impianto. Io sto realizzando un sistema con 4 dutch bucket (per ora) e se tu chiarissi qualcuno dei miei dubbio mi saresti di grande aiuto:

- come effettui la germinazione? Scottex e poi cubo di rockwool? Se sì, è importante la dimensione di quest'ultimo?

- nei vasi c'è solo argilla espansa o anche perlite o altro substrato fine?

- con quale periodicità effettui l'irrigazione?

- qual'è il consumo medio (litri al giorno) di una pianta in piena fase vegetativa?

Ti ringrazio anticipatamente per le risposte.

Share this post


Link to post

Per la germinazione metto 3 semi nel rockwool lato 5cm, poi mantengo la piantina più sana ed estirpo le altre. Ho notato che i peperoncini iniziano presto a stare stretti nei blocchetti a differenza, ad esempio, dei pomodori.

Solo argilla espansa nei vasi.

Attualmente la pompa di ricircolo va 10 min/h nelle ore più calde, 10 min ogni 2 ore negli altri momenti della giornata, di notte tutto fermo. Anche se col tempo schifoso di questo periodo basterebbe meno.

Il consumo di acqua dipende da tanti fattori, nel dwc con vaso da 50 litri la pianta beveva al massimo 15 litri al giorno, le piante nell'argilla espansa dello scorso anno non arrivavano a 3 litri al giorno.


Purtroppo non sono ancora riuscito a risolvere il problema di come propagare uniformemente la soluzione nutritiva sull'argilla; lo scorso anno le piante nonostante le loro dimensioni avevano espanso le radici solo nella porzione centrale nel vaso, circa il 20% del volume totale, cioè laddove scorreva la soluzione nutritiva in uscita dal tubicino d'irrigazione.

Quest'anno ho provato coi tubicini porosi da 5mm ma giá dopo le primissime volte tendono a perdere uniformitá, nonostante il filtro a cartuccia; non può essere una questione d'intasamento (ho provato anche a ripulirli, niente), sembra proprio di struttura.

Ho acquistato dalla Cina altri tipi di gocciolatori a fontanella, verificherò tra un mesetto, quando arriveranno. Per ora ho messo in uscita al tubicino un gocciolatore ad astina privato della serpentina interna, in modo da rallentare la fuoriuscita del liquido ma con una sezione tale da non creare depositi, anzi in alcuni vasi ne ho messi 3 distanziati in modo da verificare eventuali differenze nella crescita.

Oltre al problema dell'intasamento da prendere in considerazione c'è però anche quello di un'eccessiva fuoriuscita di soluzione dai gocciolatori perché da un lato alle piante non piace uno scorrimento troppo veloce, dall'altro c'è da non portare fuori dal serbatoio troppa soluzione troppo velocemente perché si rischia che si svuoti prima del suo rientro dalle tubazioni di scarico, facendo così lavorare la pompa a secco.

Mi piacerebbe mettere un tessuto dispersore sull'argilla (tipo spugna) ma ancora non ho trovato niente di apposito.



Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Ciao,

grazie innanzitutto per la risposta esaustiva. In poche righe hai condensato mesi di esperienza e tanti errori da evitare! 

In questi giorni ho spesso cercato di immaginare come potesse scendere l'acqua nell'argilla espansa, e da quanto scrivi i miei sospetti erano fondati. L'acqua per gravità tende a scendere per lo più sulla perpendicolare del tubicino. In merito a questo, un tizio americano su youtube consigliava di procedere in questo modo: argilla espansa sul fondo per evitare intasamenti, quindi riempimento con perlite e infine un ulteriore sottile strato di argilla espansa per proteggere la perlite dalla luce e non farla riempire di alghe. Per uno dei vasi proverò questa configurazione per poi valutare la differenza a fine stagione.

P.S. Il blocco dei tubicini può essere dovuto a depositi di fertilizzante? Penso che dipenda dalla sua struttura, perchè si usano regolarmente negli impianti drip su lastre rockwool (tipicamente per coltivare pomodori).

http://gr-via.inforce.dk/news/news+2008?newsid=1141

Questi ad esempio sono drip della Grodan:

https://www.amazon.com/Grodan-Dripper-Stake-Degree-Bag/dp/B008UFC0B4

dalla foto si vede chiaramente che non hanno canaline di compensazione, probabilmente per evitare il problema che hai avuto tu.

Qui una foto ancora più dettagliata:

grodan-45-angled-drip-stake-ad300039.jpg

Saluti,

Mario.

 

 

Share this post


Link to post

Secondo me con l'aggiunta nel vaso di perlite, vermiculite, blocchetti di rockwool o fibra di cocco il problema non viene risolto perché rimarrebbero intrisi solo nella perpendicolare agli irrigatori, il vantaggio sarebbe solamente una piccola riserva di soluzione tra un ciclo d'irrigazione e l'altro.

Io poi ho fatto l'impianto tenendo ogni parte sotto carico (tranne ovviamente nei vasi), questo perché a fine stagione estraggo le piante, chiudo il rubinetto terminale delle tubazioni di scarico e mando acqua + acido solforico per sterilizzare finché i vasi non sono colmi; siccome è tutto a tenuta lascio in ammollo per qualche giorno. Perciò riesco a sterilizzare col minimo lavoro senza dover svuotare i vasi, accumulare l'argilla espansa o peggio ancora mettermi a recuperare porzioni di substrati differenti.

I gocciolatori ad astina che si usano negli slabs in genere hanno una serpentina che riduce drasticamente la fuoriuscita di liquido (quelli della grodan a quel prezzo nemmeno li prendo in considerazione ma comunque non risolverebbero il problema d'estendere il gocciolamento sull'argilla) ma in quel sistema idroponico si manda solo soluzione, non ci sono tubazioni di recupero quindi la vasca ha sempre soluzione fresca, il rischio depositi è minore rispetto ad un sistema a ricircolo in cui il substrato tende a rilasciare polverine. Io infatti ora sto usando gocciolatori di provenienza cinese (3 euro pacco da 50) ma privati della serpentina, in modo da ridurre il flusso ed avere un ancoraggio del tubicino senza rischiare otturazioni. Oltretutto se si vuole ripartire la soluzione in uscita ad un tubicino con innesti tee o a croce si deve per forza opporre un minimo di resistenza al flusso altrimenti solo il tubicino frontale butterebbe acqua, gli altri a 90° nemmeno una goccia.

A me piacerebbe provare con blocchetti di lana di roccia (o un tessuto adatto) sparsi sulla superficie del vaso e vedere se riescono ad espandere il gocciolamento a partire da un solo punto di irrigazione, ma ne dubito. Certo a fine stagione andrebbero recuperati (col tessuto sarebbe un attimo) ma sarebbero superficiali e se funzionassero permetterebbero di sfruttare il 100% dell'argilla.

Altrimenti l'unica soluzione sarebbe lasciare solo il tubicino ma con un vaso da non più di 5 litri, che comunque è sufficiente per piante molto grandi.



Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Wao sono cresciute tanto, complimenti!

Share this post


Link to post

Sì ultimamente stanno crescendo a ritmi serrati anche perché ho eliminato i gocciolatori (ne avevo messi di nuovi e affidabili con una griglia prima della serpentina) e lasciato direttamente il tubicino, regolandone la portata con 2 rubinetti a capo dei tubi di mandata.

Nel passaggio ho notato che le piante assorbono esponenzialmente più soluzione nutritiva tra un ciclo e l'altro, oltretutto c'era una cascola inconsueta che mi ha pelato quasi tutti i fiori più bassi; ora s'è azzerata.

 

A breve avrò problemi in altezza perché già saranno 1.7 metri alti, penso che dovrò scoprire la serra.

 

20180616_095730.thumb.jpg.098c06babce15aebfb5f153fec84f892.jpg

 

20180616_095955.thumb.jpg.e5f3c9d729c262ad97b4df3dbbd2a26e.jpg

 

 

Share this post


Link to post

20180626_093036.thumb.jpg.369ade33efd7adebf504cf229d55002d.jpg

20180626_092921.thumb.jpg.2a07b7e719f17147f2cb5c5085f015c5.jpg

 

Toccano sopra e siamo ancora a giugno, non so se cimarle o scoperchiare la serra...

 

Share this post


Link to post

Ciao stefo, passavo di qua voglio farti i complimenti belle piante come sempre :thumbsup: 

Il bishop allunga troppo  a breve raggiunge una bella altezza mi sa che devi togliere il telo, il rompimento possono essere piogge o grandine. 

Share this post


Link to post

Grazie.

Uno dei problemi maggiori è il fatto di dover spostare tutta l'elettronica altrove perché ovviamente non può rimanere sott'acqua.

Poi ci sarebbe da fissare molto bene i tubicini dentro al vaso perché col viavai di animali intorno alla serra basterebbe tirarne fuori uno (come hanno già fatto)e da lì scolerebbe fuori tutta la soluzione nutritiva con conseguente appassimento/morte delle piante.

E anche il vento mi preoccupa non poco.

 

Vediamo un po'...

Share this post


Link to post

Serra scoperchiata ed elettronica spostata,
vediamo quali danni arrivano prima da:

Sole (scottature, il telo era anti raggi uv)
Vento
Pioggia
Grandine
Animali (lumache, gatti, cani, tassi..)

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

.318d61b01ce0fffb76dba8440fd74339.jpga1760de98d35b9e2431882e6a3a00ffe.jpg207c910261877359cbaca711ccb91fb3.jpg

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Ciao stefano, a che punto sono le piante? 

Share this post


Link to post

Ciao,
le piante dovrebbero stare bene, non ne sono del tutto sicuro perché sono 10 giorni che manco da casa e nel frattempo ha fatto diversi scrosci d'acqua e temporali ma le piante erano legate bene quindi al massimo mi aspetto qualche ramo rotto.

Ho avuto qualche carenza nutrizionale visibile nelle foglie giovani riconducibile a mio avviso a mancanza di manganese; non perché a corto dell'elemento in sé ma perché usando acqua del pozzo con semplice prefiltrazione (sedimenti e carboni attivi) diventa complicato regolare il ph, che tende sempre ad alzarsi, un po' per via dell'impossibilità di usare il controller del ph da quando ho scoperchiato la serra un po' per via della quantità spropositata di acido solforico che sarebbe necessaria per regolarlo. Leggendo su un libro d'idroponica quell'elemento sembra essere il primo a risentire dell'innalzamento di ph, oltretutto seguendo i classici diagrammi di flusso per identificare le carenze nonché varie immagini sul web la cosa sembrerebbe confermata.

Ho intenzione comunque di risolvere il problema installando una membrana osmotica da 9000 litri al giorno, anche perché l'acqua di partenza ha un ec pari a 650, in pratica mi gioco 1/3 di tutta la concentrazione utile disponibile, in realtà molto di più perché col tempo tenderá ad accumularsi.

Altra cosa.. il serbatoio contiene 30 litri (su 50), ogni pianta ha perciò dedicato circa 1 litro di soluzione nutritiva, troppo poco, qualunque variazione (enzimi che rilasciano le piante dalle radici, fertilizzante non perfettamente equivalente agli assorbimenti delle piante, ..) tende a sbilanciare nel tempo la soluzione di partenza esponendo le piante a carenze.
E nemmeno posso sfruttare quegli ulteriori 20 litri disponibili nel serbatoio perché quando piove l'acqua piovana entra nei vasi e di conseguenza finisce nel serbatoio, quindi se lo riempissi rischierei il traboccamento. Dovrei sostituirlo con uno più capiente ma per quest'anno va così.

Erano comunque situazioni che già avevo preventivato mi avrebbero tenuto lontano da condizioni ideali ma nell'ottica generale dell'esprimento non le ho considerate cruciali.

Nel frattempo ho già riempito 4 barattoli (con gorgogliatore) da 3 litri di salsa ma ne avrò esponenzialmente di più dello scorso anno visto che la varietà attuale non è paragonabile in produzione col tabasco. Fortunatamente producendo mio padre il vino ho a disposizione in cantina uno sproposito di damigiane anche di piccolo calibro (5 litri in su).

Farò qualche aggiornamento fotografico appena possibile.


Buon ferragosto.


Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Complimenti per le piante, quanto sono alte e che litraggio hanno i vasi?

Share this post


Link to post

I vasi sono da 16 litri se non sbaglio ma le radici si espandono in circa il 10% del volume.

Altezza non ho misurato ma al colmo la serra è alta 2 metri e 10 e alcuni rami s'alzeranno per almeno 40-50 cm in più, ho fatto una foto per mostrarlo. I rami comunque col peso dei frutti si sono distesi perlopiù in orizzontale appoggiandosi sopra alle altre piante.

 

20180820_162534_HDR.thumb.jpg.9090ff6ec31f148733169e2691dc3a77.jpg

 

20180822_090125.thumb.jpg.42d824491640383e606688881985c457.jpg

 

20180820_162916.thumb.jpg.8888e3233980431db0358762467e3194.jpg

 

20180820_162835.thumb.jpg.ff02bfc906646cd0a5d6db91f346a06c.jpg

 

20180820_162614.thumb.jpg.f12cb526fecf1a9aa1277f8f941d8b0d.jpg

 

20180822_090240.thumb.jpg.7d9889207fc184f31a996f0011b81a2d.jpg

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
I vasi sono da 16 litri se non sbaglio ma le radici si espandono in circa il 10% del volume.
Altezza non ho misurato ma al colmo la serra è alta 2 metri e 10 e alcuni rami s'alzeranno per almeno 40-50 cm in più, ho fatto una foto per mostrarlo. I rami comunque col peso dei frutti si sono distesi perlopiù in orizzontale appoggiandosi sopra alle altre piante.
 
20180820_162534_HDR.thumb.jpg.9090ff6ec31f148733169e2691dc3a77.jpg
 
20180822_090125.thumb.jpg.42d824491640383e606688881985c457.jpg
 
20180820_162916.thumb.jpg.8888e3233980431db0358762467e3194.jpg
 
20180820_162835.thumb.jpg.ff02bfc906646cd0a5d6db91f346a06c.jpg
 
20180820_162614.thumb.jpg.f12cb526fecf1a9aa1277f8f941d8b0d.jpg
 
20180822_090240.thumb.jpg.7d9889207fc184f31a996f0011b81a2d.jpg
 
 
Complimenti belle piante e molto cariche. Beh, credo che anche questo esperimento con i bishop sia stato un successo..
Ritengo che i bishop credo siano delle piante molto forti e produttive. Le mie due, coltura in vaso tradizionale, stranamente crescono più in larghezza che in altezza, ma sono comunque molto cariche anche se i frutti ancora verdi e ci mettono una vita a maturare, ma credo che entro un paio di settimane farò un mega raccolto di bishop's crown: su un paio di piante ne avrò quasi un centinaio e le piante continuano a fiorire ed allegare.
Ciao e buon raccolto..

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

 Non posso che farti i miei complimenti :clapping: Piante molto belle :thumbsup:  

 

Share this post


Link to post

.78209e5508d025e24073cf2b5555246c.jpg

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Con i frutti di Bishop crown farai la polvere? Non sono molto piccanti e si prestano bene ad essere essiccati.

Nei vasi ci sono solo acqua con sostanze nutritive in continuo movimento, dico bene?

Begli "alberi" di peperoncino, complimenti e buon raccolto!

Share this post


Link to post

Una parte li sto dando via freschi (se a qualcuno possono interessare mi faccia sapere), gli altri li ho messi a fermentare per poi farne una salsa; a differenza dei tabasco che sono un po' amarognoli questi sono particolarmente dolci, a "fine" fermentazione l'odore sembra tipo di confettura.

Nei vasi viene portata ciclicamente la soluzione nutritiva che poi scorre attraverso le radici e l'argilla espansa per tornare infine nel serbatoio interrato per semplice gravità.

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Grazie, interessante!

Share this post


Link to post

Stasera finalmente si spreme!b72a9d904d5a51a58924ec46ba07c198.jpgb826f90d43e9bbc2e9abd54fa8bb361a.jpg

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×