Jump to content
iceonfab

errore concimazione con eccesso azoto

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho fatto varie ricerche ma non ho trovato informazioni soddisfacenti da

nessuna parte per un problema che, essendo alle prime armi, non avevo minimamente previsto.

Ho acquistato tra giugno e luglio varie piantine di peperoncini che poi ho trasferito in vasi più grandi

(25 cm di diametro) e che tengo in terrazzo. In alcune ho inserito dei bastoncini a lento rilascio di fertilizzante per piante verdi

con rapporto NPK + Mg 13-6-9+3. Circoscrivo il problema alle situazioni più rilevanti: la pianta di Naga Morich è cresciuta a dismisura

ma ha solo 3 peperoncini e pochissimi fiori; la pianta di Habanero Rosso è cresciuta anch'essa enormemente ma ha solo 2 peperoncini e

nessun accenno di fiore... Leggendo credo di aver capito che la concimazione è stata errata.

Mi chiedo però: c'è qualche soluzione per incrementare la produttività delle piante a questo punto? E' possibile che aspettando la situazione

migliori, devo intervenire in qualche modo o devo rassegnarmi ad avere piante enormi quasi senza frutti?

Mi rode: ho visto a giro piantine di habanero rosso o naga morich grandi un terzo delle mie e piene di peperoncini...

E' il primo anno che tento la coltivazione. Ringrazio in anticipo per eventuali suggerimenti!

Allego due foto 1159973091_HabaneroRed-9agosto2018.thumb.JPG.ac3ccbfe59127af0703f9225c9c7be5c.JPG1824324242_NagaMorich-9agosto2018.thumb.JPG.ddd64be925ea9847d60e1f574bcf192e.JPG

Share this post


Link to post

Ciao, per me devi togliere quelle bottiglie e innaffiare nel modo normale! Il terriccio è secco e la torba appena si asciuga troppo poi difficilmente assorbe l'acqua,  innaffia abbondantemente.

Share this post


Link to post

Grazie per la risposta e per i consigli. Le bottiglie le avevo messe per le ferie... poi mi è sembrata una buona idea lasciarle perchè distribuiscono acqua gradualmente...

Però se dici che è meglio toglierle seguo il suggerimento. Ma secondo te c'è correlazione con i problemi esposti? Io mi sono convinto che la colpa sia dei bastoncini di

fertilizzante... Potrei cercare di rimuoverli in qualche modo perchè durano 3 mesi quindi dovrebbero essere ancora rimuovibili e riconcimare con qualcos'altro...

Mah... prima di muovermi aspetto altri consigli.

Grazie!

Share this post


Link to post

Non credo proprio che sia quello il problema :D Se svasi la pianta sicuramente la zolla è molto asciutta, prendi una bacinella o un secchio metti il vaso dentro e innaffia abbondantemente la devi annegare:sweat:  l'acqua deve essere assorbita da tutta la torba. 

Share this post


Link to post

Infatti se lo strato superficiale del terriccio si secca quando innaffi l'acqua scorre via senza essere assorbita. Io all'inizio dò poca acqua ad ogni vaso poi ricomincio dal primo in modo da dargli tempo per farla assorbire dopodichè continuo ad innaffiare per bene per umidificare fino al fondo del vaso.

Share this post


Link to post

Grazie. Anche ho fatto così per molto, poi ho messo le bottiglie (ora le tolgo). Però non mi è chiaro come l'errore di irrigazione possa aver portato

al problema di piante enormi e vigorose in ottima salute ma con pochissimi frutti e quasi zero fiori...

 

Share this post


Link to post
5 minuti fa, iceonfab dice:

Grazie. Anche ho fatto così per molto, poi ho messo le bottiglie (ora le tolgo). Però non mi è chiaro come l'errore di irrigazione possa aver portato

al problema di piante enormi e vigorose in ottima salute ma con pochissimi frutti e quasi zero fiori...

 

La risposta alla spiccata vigoria della pianta l'hai data tu, cioè hai utilizzato un concime sbilanciato sull'azoto (NPK 13-6-9) che sviluppa fusto e foglie. Oltre concimare è molto importante mantenere il terriccio costantemente umido; in questo periodo le piante vanno tenute d'occhio più spesso in quanto c'è più evaporazione.

Share this post


Link to post

In una situazione di emergenza io immergo completamente il vaso in acqua, in un recipiente più grande e più alto del vaso per mezz'ora; così sono sicuro che il terriccio assorba bene l'acqua, inoltre, se ci sono sali in eccesso, vengono diluiti, poi estraggo il vaso e lo metto su un sottovaso che raccolga l'acqua in eccesso che fuoriesce. Credo che il tempo giusto sia mezz'ora perchè nella tecnica idroponica di flusso-riflusso, è questo il tempo di immersione consigliato. In questo periodo uso un concime fogliare 6-21-36 anche per il terriccio, con buoni risultati.

Share this post


Link to post

Ho messo in atto le procedure consigliate, in particolare ho usato la tecnica consigliata da gianni48: tolte le bottiglie e immersi i vasi mezz'ora in secchi d'acqua. Poi ho tolto l'acqua in eccesso dai sottovasi. Ci ho messo un bel po' perchè l'ho fatto su tutte e sette le piante che ho (delle quali solo 4 concimate come scritto sopra). Mi è sembrato però utile farlo su tutte perchè in effetti il terriccio era molto secco... Mi sono procurato il concime della biobizz bio-bloom che è sbilanciato in fosfati e potassio: credo che ne aggiungerò una quantità minima nei prossimi giorni sperando di ribilanciare il tutto. Si starà a vedere... Grazie a tutti dei consigli, a presto.

Share this post


Link to post
2 ore, iceonfab dice:

Ho messo in atto le procedure consigliate, in particolare ho usato la tecnica consigliata da gianni48: tolte le bottiglie e immersi i vasi mezz'ora in secchi d'acqua. Poi ho tolto l'acqua in eccesso dai sottovasi. Ci ho messo un bel po' perchè l'ho fatto su tutte e sette le piante che ho (delle quali solo 4 concimate come scritto sopra). Mi è sembrato però utile farlo su tutte perchè in effetti il terriccio era molto secco... Mi sono procurato il concime della biobizz bio-bloom che è sbilanciato in fosfati e potassio: credo che ne aggiungerò una quantità minima nei prossimi giorni sperando di ribilanciare il tutto. Si starà a vedere... Grazie a tutti dei consigli, a presto.

Va bene stare leggeri con le coltivazioni👍 ...

Share this post


Link to post

Aggiornamento: dopo la procedura di "affogamento delle piante" il terriccio si è riumidificato bene e rimane umido annaffiando regolarmente. Ieri ho dato un po' di biobizz bio-bloom (circa 5 ml in tre litri di acqua per sette piantine in vasi da 25 cm di diametro). Osservando bene ho notato che il naga mirich ha degli accenni di fiore (6-7) che, sebbene pochi per le dimensioni della pianta che è enorme, mi fanno piacere. L'habanero red invece per ora ha solo varie gemme che non so se daranno ulteriori foglie o fiori. E' l'altra pianta ipertrofica come crescita.

Da inesperto mi pongo questa domanda: ho visto molte piantine nei vivai e in altri posti dove le vendono che, piccole, sofferenti, mezze gialle e appassite, avevano già maturato numerosi peperoncini (molte varietà ma, per confronto, ho notato soprattutto naga mirich e habanero red). Quelle coltivate in vaso da me sono belle verdi, messe in vasi più grandi e ben sviluppate come piante ma la produzione per ora è limitata. Capisco di aver sviluppato troppo l'aspetto vegetativo di alcune piante ma mi chiedo: piantine in vaso di 14 cm vendute ad agosto con 5-6 peperoncini quasi maturi non hanno grandi prospettive per l'anno in corso... No? Forse le mie ritarderanno la produzione ma, belle grosse e potenti, qualche soddisfazione di qui ad ottobre la dovrebbero dare... Soprattutto sparandoci concime come un dannato... Scherzo su quest'ultima frase😂

Ho idea di dare biobizz bio-gloom ai dosaggi detti una volta a settimana (o più spesso?), annaffiando regolarmente per tenere il terriccio umido e monitorando. Poi si vedrà: in ogni caso sono piante belle, il terrazzo sembra una giungla... Poi se non è per quest'anno andrà meglio il prossimo come produzione.

Saluti a tutti e buon proseguimento! Darò aggiornamenti sperando possano essere anche interessanti per qualcuno.

Share this post


Link to post

Prova a cercare al consorzio agrario un concime per fioristi tipo npk 6-15-25, oppure un concime curativo tipo Phosphito che è un pk 30-50

Se trovi il pk lo mischi al concime che gia' usi e il fosforo fara' partire i fiori, mentre il potassio li fà maturare.

Al prossimo coltivo cerca un concime con formula N-P-K 1.2.3 ed aggiungi al terriccio calcio e magnesio.

Un Buon concime completo e' il Flortis Rose ed arbusti da fiorein granuli etichetta rosa in vendita alla coop, oppure il Valagro Maxicrop naturale universale a base di alghe che contiene praticamente tutto.

Se vuoi stare sul naturale Pollina  Alga Fucus e Moringa foglie in polvere in parti uguali di peso, ad esempio 50 g per sostanza mischiata , due manciate di cenere e due di fondi di caffe' in 5l di terriccio all'invaso.

Share this post


Link to post

Come terriccio, e' ottimo il terriccio universale Esselunga meta' e meta' con un terriccio professionale da Cactacee, oppure dove lo vendono il terriccio pronto da canapa industriale. Se non hai acqua dura nel rubinetto aggiungi sempre ai terricci carbonato di calcio e carbonato di magnesio (200g+100g) ogni 10l di terriccio oppure il litotamnio 250g/10l. Mischiati con pari peso di fondi di caffe' asciutti (seccati al sole).

Gli acidi dei fondi di caffè portano in soluzione calcio e magnesio lentamente per tutto il ciclo vegetativo e stabilizzano sinergicamente col calcare il ph sul quasi neutro, poi il concime ricco di fosforo porta il ph a leggermente acido come dovrebbe essere. Ogni 2 settimane misura il ph dell'acqua di scolo deve essere fra 6 e 7 se fosse oltre 7,2 o sotto 5,8 andrebbe corretto.  Leo.

Peppers 2018.jpg

Share this post


Link to post

Ps. al vivaio le piante sono praticamente in idroponica con poco azoto e  pompate di fosforo,potassio e vitamine b da scarti di fermentazione della birra che fanno maturare la pianta rimanendola nana, pronta a crescere appena azotata da chi non è del mestiere.

Il peperoncino vuole un rapporto npk 1.2.3 per crescere e vorrebbe 1.3.5 per fiorire e maturare con disponibilità di calcio e magnesio in proporzione 1.0,5 rispetto all'azoto e microelementi. Quindi se non si dispone di concimi specifici si può usare pollina,litotamnio, alga fucus e cenere bilanciando gli elementi.

Share this post


Link to post

Ciao a tutti, ringrazio per i dettagliatissimi suggerimenti su terriccio e concimazione.

Ci tenevo a scrivere qualche aggiornamento: ho proseguito una regolare annaffiatura e aggiunto bio-bloom all'incirca ogni 5 gg diluito a occhio (in totale ho consumato un terzo della bottiglia) per circa 10 piante in un mese. Le piante "iper-azotate" (habanero e naga morich) sono cresciute ulteriormente. Il naga morich presenta al momento tantissimi fiori; l'habanero sta gemmando. Tutta la gemmazione si sta sviluppando ora nelle parti apicali delle piante.

Secondo voi ce la faranno a completare il ciclo di fruttificazione visto che siamo già a settembre inoltrato?

Chiedo un'altra cosa: una piantina è quasi secca (corno del diavolo che non so se ha altri nomi più esatti). Allego una foto, nel giro di un mese è stata distrutta da non so cosa.

Ci ho spruzzato estratto di ortica e sapone molle ma niente... ha continuato a deperire in modo osceno.

Altre piante presentano qualche macchia tipo bruciatura... Allego un'altra foto di esempio così magari mi dite se è preoccupante o di scarso significato.

Grazie, saluti a tutti.

IMG_20180910_150802.jpg

IMG_20180910_150755.jpg

IMG_20180910_150830.jpg

Share this post


Link to post
Il 10/9/2018 at 15:38, iceonfab dice:

Ciao a tutti, ringrazio per i dettagliatissimi suggerimenti su terriccio e concimazione.

Ci tenevo a scrivere qualche aggiornamento: ho proseguito una regolare annaffiatura e aggiunto bio-bloom all'incirca ogni 5 gg diluito a occhio (in totale ho consumato un terzo della bottiglia) per circa 10 piante in un mese. Le piante "iper-azotate" (habanero e naga morich) sono cresciute ulteriormente. Il naga morich presenta al momento tantissimi fiori; l'habanero sta gemmando. Tutta la gemmazione si sta sviluppando ora nelle parti apicali delle piante.

Secondo voi ce la faranno a completare il ciclo di fruttificazione visto che siamo già a settembre inoltrato?

Chiedo un'altra cosa: una piantina è quasi secca (corno del diavolo che non so se ha altri nomi più esatti). Allego una foto, nel giro di un mese è stata distrutta da non so cosa.

Ci ho spruzzato estratto di ortica e sapone molle ma niente... ha continuato a deperire in modo osceno.

Altre piante presentano qualche macchia tipo bruciatura... Allego un'altra foto di esempio così magari mi dite se è preoccupante o di scarso significato.

Grazie, saluti a tutti.

IMG_20180910_150802.jpg

IMG_20180910_150755.jpg

 

Sicuramente saranno stati i tripidi, 

Share this post


Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×