Jump to content
Sign in to follow this  
DarioD

Selezione dei semi

Recommended Posts

Giunti ormai al periodo di raccolta e scambio dei semi è importante considerare la loro selezione per una futura semina con buona riuscita (vitalità a parte).

 100_2227.thumb.png.5e42b8014966414b03be892fa2b96e45.png

Nella foto alcuni esempi: i due semi a sx presentano una macchia scura nel centro cioè l'embrione o futura piantina non in buono stato. Il seme di dx invece è un seme sano infatti se si osserva in controluce si nota l'embrione ben sviluppato di colore chiaro.

Quindi per una corretta selezione i due a sx vanno scartati e scelto il seme di dx, e comunque il più grande.

Altra tipologia di semi da eliminare sono quelli molto sottili che pur presentandosi di colore chiaro hanno un embrione molto poco sviluppato o quasi del tutto assente. Osservandoli controluce si nota a volte anche un embrione abbastanza piccolo rispetto al normale con una colorazione leggermente più scura di uno sano.

Queste le considerazioni che faccio per la scelta dei semi da far germinare. Nel caso di semi con tegumento scuro ad esempio i pubescens mi limito a valutare lo spessore e la grandezza in quanto non risulta possibile una valutazione controluce.

Share this post


Link to post

Gentilissimo, informazione molto utile


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post

A completamento di quanto citato ad inizio post ecco l'esempio di un buon seme candidato alla semina: osservandolo controluce è infatti ben visibile l'embrione all'interno del tegumento.

1227426003_Semecontroluce.thumb.JPG.a9a1d4321cf90daa74f76478235dbfbd.JPG

Saluti!

 

Share this post


Link to post

Il problema è piu quando si ha un numero insufficiente di semi (tipo quando compri dei semi e ti spediscono semi come quelli che hai postato)  Ma in una produzione personale anche di una singola pianta il problema è irrilevante, perche quando vai a seminare non metti a germinare un singolo seme.

Per ottenere ottime piante bisogna seminare molti semi e poi prelevare le migliori piantine perche non tutti hanno la stessa vigoria.  Per quanto riguarda il galleggiamento o il colore nero al centro del seme non è sinonimo di un seme di pessima qualità. 

  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
31 minuti fa, marcello79 dice:

Ma in una produzione personale anche di una singola pianta il problema è irrilevante, perche quando vai a seminare non metti a germinare un singolo seme.

Ho sempre seminato 1 o 2 semi per varietà.

 

33 minuti fa, marcello79 dice:

Per ottenere ottime piante bisogna seminare molti semi e poi prelevare le migliori piantine perche non tutti hanno la stessa vigoria.

Ottima informazione! Pensavo che i migliori semi fossero poi i più vogorosi.

 

35 minuti fa, marcello79 dice:

Per quanto riguarda il galleggiamento o il colore nero al centro del seme non è sinonimo di un seme di pessima qualità.

Quindi germinano anche quelli neri; certo se ho 2 o 3 semi devo per forza selezionarli scegliendo i migliori, come dicevi all'inizio.

Confronto interessante!

Share this post


Link to post

Una selezione a priori del seme è senza dubbio utile, il vantaggio del metodo scottex è proprio quello do avere la possibilità di poter mettere in poco spazio più semi e per poter scegliere tra i nuovi nati i più vigorosi.

Leggenda o realtà vuole che i semi prelevati dalla bacca nata sulla biforcazione siano di qualità superiore

Share this post


Link to post
2 ore, campana dice:

Una selezione a priori del seme è senza dubbio utile

Infatti, se devo seminare una decina di semi cerco comunque di scegliere i migliori, non li metto lì come capitano.

 

2 ore, campana dice:

Leggenda o realtà vuole che i semi prelevati dalla bacca nata sulla biforcazione siano di qualità superiore

Bella notizia!

Share this post


Link to post
4 ore, campana dice:

Una selezione a priori del seme è senza dubbio utile, il vantaggio del metodo scottex è proprio quello do avere la possibilità di poter mettere in poco spazio più semi e per poter scegliere tra i nuovi nati i più vigorosi.

Leggenda o realtà vuole che i semi prelevati dalla bacca nata sulla biforcazione siano di qualità superiore

A  sembra una bella leggenda, non mi risulta una cosa del genere.... Tutte le piante che ho avuto di qualsiasi varietà hanno prodotto semi eccellenti anche nei rametti piu sottili. Poi si deve capire come vengono coltivate queste piante. 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post

Probabile, gossip da esperti del passato :D

Share this post


Link to post
4 minuti fa, campana dice:

Probabile, gossip da esperti del passato :D

Ma poi non ho capito bene cosa intendono? Se si osserva una pianta i frutti nascono gia negli internodi e biforcazioni! Quindi quali sarebbero i frutti da scartare che producono semi di scarsa qualità :wacko:  

P_20181031_170738.jpg

P_20180908_085841.thumb.jpg.10a5b360af03de399f701a039e295b06.jpg

P_20181031_113344.jpg

Share this post


Link to post

Scusa se non mi sono spiegato bene, non ho detto che c'è da scartare semi non di qualità, ma semplicemente che anni fa il "guru" di un forum sosteneva che prelevare il peperoncino che nasce dalla biforcazione principale della pianta proprio in mezzo alla V avrebbe garantito semi di eccelsa qualità, ma visto che siamo nell'epoca delle fake news prendiamola come tale.

Share this post


Link to post
1 ora fa, campana dice:

Scusa se non mi sono spiegato bene, non ho detto che c'è da scartare semi non di qualità, ma semplicemente che anni fa il "guru" di un forum sosteneva che prelevare il peperoncino che nasce dalla biforcazione principale della pianta proprio in mezzo alla V avrebbe garantito semi di eccelsa qualità, ma visto che siamo nell'epoca delle fake news prendiamola come tale.

Mi ricordo pure io Sauro quel detto,,sara'che difficilmente ottengo frutti alla biforcazione:wip41: ma volendo trovarne una spiegazione plausibile non riesco a capire perché

Share this post


Link to post

Ne sento di cotte e di crude :smilies17: le fake news vanno alla grande :D Piante di pomodoro alte un metro super produttive come una cornucopia :sweat: questo che dice sta fesseria? quanto meno cercare di essere coerenti nelle cose perche poi ci sono tante persone che le fake news le fanno diventare realtà :D Molto spesso succede quando non c'è nessuno che risponde e non ci sono confronti reali con  questi tizi questo fa si che si trasformano in "guru" o addirittura poi scompaiono nel nulla! Cmq  Questa cosa del frutto nella biforcazione non ha senso :wacko:  Ameno che questa persona non ha ottenuto solo una fruttificazione dove i primi frutti erano i migliori e quelli in cima erano di scarsa qualità con semi sterili ma questo è dovuto a una pessima coltivazione come scarse innaffiature e alte temperature. 

Share this post


Link to post

La persona in questione cioè il guru che ha citato sauro posso garantire che è una persona autorevole riguardo alla coltivazione dei peperoncini,sotto qualunque aspetto,dalla coltivazione alla produzione di semi di ottima qualità, riguardo a questa cosa però non so' che dire...sarebbe interessante sapere il perche' della cosa anche se come ho detto almeno io non ne vedo una spiegazione 

Share this post


Link to post

Leo, visto che conosci il Guru non metto in dubbio che sappia coltivare, ma rimane il fatto che non c'è una spiegazione a quanto affermava. Possiamo sezionare diversi frutti nella stessa pianta i semi saranno sempre di ottima qualità sia quelli della biforcazione sia  quelli negli internodi della chioma. Questo è quello che riscontro in tutti i pepper che ho coltivato. Bisognerebbe parlare con il Guru per capire cosa intendeva di preciso.

Share this post


Link to post
4 minuti fa, marcello79 dice:

Leo, visto che conosci il Guru non metto in dubbio che sappia coltivare, ma rimane il fatto che non c'è una spiegazione a quanto affermava. Possiamo sezionare diversi frutti nella stessa pianta i semi saranno sempre di ottima qualità sia quelli della biforcazione sia  quelli negli internodi della chioma. Questo è quello che riscontro in tutti i pepper che ho coltivato. Bisognerebbe parlare con il Guru per capire cosa intendeva di preciso.

Infatti Marcello..proprio così....

Share this post


Link to post

Per assurdo si potrebbe anche asserire che il frutto nato alla prima biforcazione dia semi peggiori in quanto con molta probabilità é autofecondato e la natura privilegia l incrocio seppur tra piante della stessa varietà ...il tutto così tanto per dire...ma se si é convinti di un qualcosa, senza nessuna verifica ma solo perché si "crede "...
Se fosse vero significherebbe che nel secondo anno di vita una pianta di peperoncini farebbe semi di qualità inferiore
E da un innesto?
Da una talea?
Vale solo per i peperoncini o per tutte le solanacee? E per le altre piante?





Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
16 minuti fa, mario66 dice:

Per assurdo si potrebbe anche asserire che il frutto nato alla prima biforcazione dia semi peggiori in quanto con molta probabilità é autofecondato e la natura privilegia l incrocio seppur tra piante della stessa varietà ...il tutto così tanto per dire...ma se si é convinti di un qualcosa, senza nessuna verifica ma solo perché si "crede "...
Se fosse vero significherebbe che nel secondo anno di vita una pianta di peperoncini farebbe semi di qualità inferiore
E da un innesto?
Da una talea?
Vale solo per i peperoncini o per tutte le solanacee? E per le altre piante?

:clapping::clapping::clapping:

Share this post


Link to post

Le solanacee sono atofertili se avviene l'impollinazione devono generarsi i semi, invece puo capitare che nella prima fruttificazione appunto nella biforcazione si generano frutti partenocarpici.. Quello che posso dirvi che al secondo anno la pianta se non sviluppa un buon apparato radicale puo generare frutti di forma diversa da quella precedente guardate le foto del "carolina" giallo http://www.pepperfriends.com/forum/topic/16371-hot-pepper-made-in-sicily/?page=4 

Share this post


Link to post

Non pensavo di suscitare tanto interesse... purtroppo ho perso i contatti con quello che ho ironicamente chiamato "guro" e che in passato è stato un caro amico, a mio avviso preparato in materia, (per quello che può valere essendo coltivatore della domenica) comunque nel caso dovessimo risentirci chiederò sicuramente conto di questa teoria.

Share this post


Link to post
2 ore, mario66 dice:

Per assurdo si potrebbe anche asserire che il frutto nato alla prima biforcazione dia semi peggiori in quanto con molta probabilità é autofecondato e la natura privilegia l incrocio seppur tra piante della stessa varietà .
 

Tengo a precisare se la memoria non mi tradisce che questa persona faceva l'impollinazione manuale tra piante pure della stessa varietà, quindi presumo che anche i fiori alla biforcazione siano stati trattati allo stesso modo.

Share this post


Link to post

Di sicuro il frutto prossimo alla biforcazione é posizionato in un punto di massimo afflusso di linfa ed essendo lontano dalla periferia é meno soggetto a vento o altro che possa danneggiare il frutto.
Esiste un nesso tra questa posizione é la maggiore germinabilita di un seme?
Va sperimentato ....

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

L'unica spiegazione plausibile potrebbe essere su una coltivazione di peperoni dove i migliori frutti si formano nel fusto centrale infatti si effettua la potatura. Ma questo su coltivazioni in serra, dove si devono ottenere frutti quasi tutti identici... se si coltivano un paio di piante va bene anche lasciarle al naturale. 

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×