Jump to content

2020 coltivazione Carolina by Sghirat


Sghirat

Recommended Posts

  • Replies 373
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In passato ho notato che superando le 12 ore si rischia una fioritura precoce che rallenta un po'  la crescita iniziale! Inizialmente le esponevo 14 ore, poi un paio di anni dopo scesi a 11 e notai

Rieccomi. Dopo 2 settimane di ferie ho trovato alcune piante sofferenti altre per niente. Dalla pianta più vecchia ho colto 3 carolina e altri stanno maturando. Le altre nove piante nemmeno l'ombra di

Dico la mia, partiamo dal fatto che scrivi di mettere il prossimo anno 5 o 6 specie, intendi varietà?? Specie: Annuum, Baccatum, Chinense, Pubescens, Frutescens, ecc. Varietà, Habanero, Carolina

Posted Images

4 ore, marcovale5 dice:

Potresti allegare il link o lo screenshot, sai almeno vado sul sicuro con la tua esperienza che sono semi di carolina, in passato ho avuto mille delusioni

Questo è il prodotto che ho acquistato io

https://www.amazon.it/Carolina-Reaper-VogliaPiccante-Sem-Dotto/dp/B06XRLP1CV?ref_=ast_bbp_dp

Comunque io sono ancora alle prime armi, ci sono utenti nel forum con molta esperienza che ti sapranno aiutare. Io mi sto fidando di quello che c'è scritto sulla confezione ma magari chissà cosa sto coltivando 😁

In pratica non vorrei essere responsabile di un tuo eventuale acquisto sbagliato.

  • Thanks 1
Link to post
26 DICEMBRE 2013 
 16:40

Fino a poco tempo fa, lo Trinidad Moruga Scorpion era conosciuto come il peperoncino più piccante del mondo. Ma secondo il Guinness dei primati del mese scorso, ora è il Carolina Reaper coltivato da Ed Currie della PuckerButt Pepper Co. in South Carolina.

https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=https://puckerbuttpeppercompany.com/&prev=search

In questo sito si trova l'originale 

  • Thanks 1
Link to post

Non saprei il sito è nuovo ed è gia da tempo che non entro, l'unica cosa che noto di diverso è il fatto che insistono su una produzione bio che la nuova produzione sia biologica e le sementi vecchie no? è solo una teoria

  • Like 1
Link to post
Il 16/2/2020 at 14:36, Sghirat dice:

...

Io mi sto fidando di quello che c'è scritto sulla confezione ma magari chissà cosa sto coltivando 😁

...

E non è detto che sia per forza una brutta sorpresa; magari esce fuori qualcosa di gradevole! ;)

Link to post
1 ora fa, enrico69 dice:

E non è detto che sia per forza una brutta sorpresa; magari esce fuori qualcosa di gradevole! ;)

Già.. anche se comunque li ho presi della stessa marca anche l'hanno scorso e sembravano essere dei Carolina. Vi saprò dire con esattezza quest'estate 😉

Link to post
2 minuti fa, Sghirat dice:

Già.. anche se comunque li ho presi della stessa marca anche l'hanno scorso e sembravano essere dei Carolina. Vi saprò dire con esattezza quest'estate 😉

Quelli dell'anno scorso come ti sono usciti? Piccantezza da carolina?

  • Like 1
Link to post

In realtà ne ho sentito solo uno. Piccantezza nemmeno da habanero red. Molto dipende da come li coltivi. Io sinceramente l'anno scorso più che dare acqua non ho fatto. Ho seminato (tardi) e ho detto quel che viene viene. Quest'anno però sarà diverso. Spero di farci una salsa bella piccante

Link to post
2 ore, Sghirat dice:

In realtà ne ho sentito solo uno. Piccantezza nemmeno da habanero red. Molto dipende da come li coltivi. Io sinceramente l'anno scorso più che dare acqua non ho fatto. Ho seminato (tardi) e ho detto quel che viene viene. Quest'anno però sarà diverso. Spero di farci una salsa bella piccante

E se i semi sono Carolina Reaper o qualcosa che gli assomiglia...

Link to post
3 ore, Sghirat dice:

In realtà ne ho sentito solo uno. Piccantezza nemmeno da habanero red. Molto dipende da come li coltivi. Io sinceramente l'anno scorso più che dare acqua non ho fatto. Ho seminato (tardi) e ho detto quel che viene viene. Quest'anno però sarà diverso. Spero di farci una salsa bella piccante

Vabbè comunque i semi credo siano affidabili in quanto prodotti e confezionati da un'azienda piuttosto che una persona che coltiva per hobby

Link to post

Non è possibile avere la certezza assoluta della purezza delle piante o dei semi, anche se provenienti da aziende.

Negli anni passati mi è capitato ogni tanto di comprare in primavera delle piantine, con tanto di etichetta che ne indicava la varietà. Eppure non sempre i frutti uscivano conformi, e in alcuni casi si trattava di varietà del tutto differenti.

Il rischio ovviamente aumenta esponenzialmente con varietà ibride

 

 

 

Link to post

Funziona bene, fa il suo lavoro. Non usare i dosaggi consigliati, in quanto sono esagerati.

Uso quello su piante piccole e poinsettia mix solubile per quelle più grandi. Il titolo è simile (17-7-27 contro 3-1-4) funziona bene ma è più difficile per bassi dosaggi su poca acqua.

Lo ho anche testato in idroponica ed ha funzionato benissimo.

Per correggere il ph è consigliabile usare acido ortofosforico, in alternativa aceto, limone o cocacola, ma l'acido ortofosforico è migiore.

  • Like 1
Link to post
3 ore, marcovale5 dice:

Come ti trovi?

Ho appena iniziato a usarlo... 

Però posso dirti che ho avuto un problema alle piante, credo che il terriccio non era adatto, le foglie erano diventate tutte gialle e alcune cadevano... 

Dopo un paio di settimane dando la dose minima, 5 ml/L, sono praticamente guarite. 

Prima

 

DSC_0666-01.jpeg

DSC_0663-01.jpeg

DSC_0665-01.jpeg

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...