Jump to content

Anno 2020


Recommended Posts

  • Replies 257
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ho numerose piante in svernamento che occupano molto spazio ... e tempo, quindi ridurrò le nuove attività. Sto coltivando nuove piante di C. lanceolatum: 8 in vaso e 2 in idroponica. Molte p

Aggiornamento sulla situazione del C. flexuosum: Pianta nell'ottobre del 2015 Giugno 2020 altezza circonferenza di un ramo   circonferenza

Posted Images

7 ore, campana dice:

Come quando regali un salame che poi all'interno  è buco...amen :D

Proprio così, e non è un bello spettacolo per chi l'apre!!!

Link to post

Ho allevato due C. lanceolatum "ad alberello", e i rami presentano un numero maggiore di fiori e più allegagioni rispetto ai lanceolatum che ho lasciato crescere in modo spontaneo.

1397093007_1alberello.thumb.jpg.59f2d83fd39c0ac6ca674a7dacd34664.jpg

2.jpg.65863a413a667ad5ac60434ffdc2c794.jpg

 

  • Like 2
Link to post

Ciao Gianni tutto bene? 

Mi permetto di mandarti questo video di Peter Stanley un tizio che seguo su YouTube. Guarda quante radici ha fatto la sua pianta in idroponica! 

Io non me ne intendo di idroponica ma sembra davvero ben sviluppata questa pianta! 

 

Link to post
Il 6/10/2020 at 09:49, gianni48 dice:

Ho allevato due C. lanceolatum "ad alberello", e i rami presentano un numero maggiore di fiori e più allegagioni rispetto ai lanceolatum che ho lasciato crescere in modo spontaneo.

Interessante... non ho mai visto un lanceolatum adulto, secondo te così riceve luce (o è esposta meglio) rispetto alla forma naturale?

Link to post

E' solo un'ipotesi, ma penso di sì. Le piante ad alberello presentano meno foglie gialle delle altre.

Link to post
Il 9/10/2020 at 13:59, Aji charapita dice:

Ciao Gianni tutto bene? 

Mi permetto di mandarti questo video di Peter Stanley un tizio che seguo su YouTube. Guarda quante radici ha fatto la sua pianta in idroponica! 

Io non me ne intendo di idroponica ma sembra davvero ben sviluppata questa pianta! 

 

Anch'io avevo intenzione di fare dell'idroponica DWC in grande: ho acquistato tre bidoni da 200 litri, una grande quantità di nutrienti specifici per le varie fasi di crescita e un addolcitore dell'acqua ad osmosi inversa perché l'acqua del mio pozzo era troppo dura. Insomma, avevo tutto per fare le cose in grande; volevo coltivare pomodori o melanzane o Solanum chrysotrichum per ottenere piante enormi; poi, come spesso mi capita ho cambiato progetto: ho deciso di coltivare in jdroponica un Capsicum lanceolatum, che è ritenuta una pianta difficile soprattutto per quanto riguarda fioriture e allegagioni.

In questo video ho spiegato la tecnica e si nota che già nella bottiglia il lanceolatum presentava fiori e allegagioni:

 

Nella bottiglia si è sviluppato un apparato radicale molto abbondante come avviene nelle piante coltivate in DWC. 

3333.thumb.jpg.173b80527819675bc6d5867a8b654292.jpg

44444.thumb.jpg.df967b0d1ef3ff103376c74aaeb8ba09.jpg

Ho trasferito tutto in un recipiente di maggiore capacità per vedere se il lanceolatum cresceva più rapidamente.

5555b.jpg.edcb75da1632a71664d62f42de6162db.jpg

... e dopo qualche tempo mi sono stancato della coltivazione in idro e ho voluto vedere se la pianta poteva essere trasferita in terriccio immergendo le radici in sospensione del terriccio in acqua e togliendo quindi l'acqua in eccesso.

La pianta ha sopportato benissimo il trasferimento, è nuovamente fiorita ed ha allegato:

10-10-2020a-.thumb.JPG.e785146261d03324aa303e5b2c8a87f2.JPG

Cresce bene anche se qualche foglia ingiallisce e cade (questo è normale nei lanceolatum coltivati in terra.

10-10-2020b-.thumb.JPG.566ef3e50e683f254fd3f3b59b0cd27f.JPG

Ecco alcuni stadi di sviluppo del frutto.

Concludendo, questa esperienza dimostra che si può trasferire una pianta di lanceolatum da una soluzione idroponica DWC in terriccio. Sarebbe interessante vedere se questo vale anche per altre piante e se dà dei vantaggi.

 

  • Like 1
  • Thanks 2
Link to post

L'esperimento "idro" di quest'anno ha dati dei risultati che mi indurranno a farne altri. L'anno scorso avevo coltivato in DWC due pomodori che erano diventati enormi e che avevano sviluppato un apparato radicale simile   a quello del video postato da @Aji charapita.

La produzione però è stata inferiore alle attese anche perchè le piante sono state colpite da peronospora e per un inconveniente durante la coltivazione.

 

  • Like 2
Link to post

Bravo Gianni! 👍

Ho notato che il lanceolatum fa fatica a fiorire! Il mio zero fiori per ora a differenza di tutte le altre wild che ho! Magari l'anno prossimo sarò più fortunato! 

Comunque i miei complimenti per il lavoro che fai... Trovo che gli esperimenti che fai siano molto interessanti! 👍

  • Like 2
  • Upvote 1
Link to post

Come altri peperoncini anche i lanceolatum fioriscono quando il periodo di luce giornaliero è di circa 12 ore; questo avviene in natura ma lo si può ottenere anche artificialmente. Anche particolari potature penso che stimolino le piante a fiorire.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post

Ah giusto dimenticavo, anche il romboideum fa fatica a fiorire... Invece il praetermisum e altri wild hanno fiorito tranquillamente e fruttificato pure.... 

 

Link to post
1 minuto fa, campana dice:

Cos'è un anguria??

Sì, molte superano il chilo. :)

Link to post
19 minuti fa, campana dice:

Mi ricordo che avevi una pianta super dotata ma così grossi sono uno spettacolo :clapping:

 

Questa melagrana raccolta 2 anni fa, è stata la più pesante fra quelle raccolte nel mio orticello.

Link to post
10 ore, Aji charapita dice:

Complimenti Gianni! Mai viste così grandi! 😍

Grazie  :smile062:

10 ore, campana dice:

Se è vero che il succo è un toccasana con quelle dosi diventi (o sei)un Highlander :smile062:

Effetto di un'overdose:   462b3ea6dbe89e66a896e62e082f7934.jpg.2c90591a099cf01a8714bbcee31ea0ba.jpg

  • Like 1
Link to post
5 ore, campana dice:

Una goccia d'acqua :)

🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Link to post

PUPARUOLI MBUTTUNATI

698457622_PUPARUOLIMBUTTUNATI.thumb.jpg.266200e5d8b32a53a6a539d1b6006bf4.jpg

Ingredienti per due

8 jalapeno dolci o poco piccanti (Maria ha aggiunto un gogosari)
una melanzane
olive da tavola
pane raffermo a fette
3 acciughe sotto sale
1 cucchiaio colmo di capperi
olio extravergine d’oliva e olio per friggere
prezzemolo
aglio
sale
pepe

Procedimento
Lavate i peperoni, tagliate la calotta superiore con il picciolo e lasciatela da parte. Dopo averli puliti all’interno, privandoli dei semi, potete grigliarli quanto basta per eliminare la pelle (ma questo è facoltativo).

Disponeteli su un piatto e intanto tagliate le melanzane a dadini e friggetele. Tagliate a dadini il pane raffermo e soffriggetelo, aggiungendo le olive snocciolate, i capperi, le acciughe ed un po’ d’aglio. Spegnete ed aggiungete il pepe ed il prezzemolo. Dopo aver mescolato per bene, aggiungete anche le melanzane.
Con il composto ottenuto imbottite l’interno di ogni peperone e disponeteli su una teglia da forno. Salate e condite con un filo d’olio extravergine d’oliva.
Fate cuocere in forno per 40 minuti a 180 gradi. Si possono servire sia caldi che freddi.

Il ripieno per me è stato una gradevole novità e mi è particolarmente piaciuta la croccantezza del pane tostato.

  • Like 1
  • Thanks 1
  • Upvote 1
Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...