Jump to content

Anno 2020


Recommended Posts

Per me che sono abituato ai ripieni classici, questi peperoni si avvicinano al concetto di gourmet, dove si mescolano vari ingredienti di diverse consistenze, ogni uno dei quali mantiene la propria integrità.

  • Like 2
Link to post
  • Replies 260
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ho numerose piante in svernamento che occupano molto spazio ... e tempo, quindi ridurrò le nuove attività. Sto coltivando nuove piante di C. lanceolatum: 8 in vaso e 2 in idroponica. Molte p

Aggiornamento sulla situazione del C. flexuosum: Pianta nell'ottobre del 2015 Giugno 2020 altezza circonferenza di un ramo   circonferenza

Posted Images

Sì capisco, non il solito ripieno tipo polpetta ma riuscire a distinguere i vari ingredienti. 👍

  • Like 1
Link to post

Esatto, proprio così... e devo dire che la cucina campana presenta ottime caratteristiche!   :)

 

 


 

  • Like 1
Link to post
Il 11/10/2020 at 00:04, gianni48 dice:

Concludendo, questa esperienza dimostra che si può trasferire una pianta di lanceolatum da una soluzione idroponica DWC in terriccio. Sarebbe interessante vedere se questo vale anche per altre piante e se dà dei vantaggi.

 

Non deve essere stato semplice sistemare le radici nel terriccio.

Una cosa che mi ha sempre bloccato dal provare l'idroponica (DWC) è che non so cosa fare della soluzione nutritiva vecchia...

Link to post
1 ora, Vulcano dice:

Non deve essere stato semplice sistemare le radici nel terriccio.

Una cosa che mi ha sempre bloccato dal provare l'idroponica (DWC) è che non so cosa fare della soluzione nutritiva vecchia...

Per il tasferimento in terriccio ho messo il vaso in un secchio più grande e l'ho riempito per metà di terriccio, poi ho aggiunto tanta acqua per ottenere una sospensione di terriccio in acqua e vi ho immerso le radici; ho tolto il vaso dal secchio dove è scesa l'acqua in eccesso, poi ho completato il riempimento del vaso fino a circa 3 cm dal bordo. 
Quando ho cominciato l'esperimento in idroponica non pensavo di trasferire la pianta in terriccio ma ora penso di utilizzare questa tecnica in altre future coltivazioni per accelerare lo sviluppo delle piante però trasferirò direttamente le piante dalla bottiglia al terriccio in aprile; le radici infatti sono molto sviluppate e le piante hanno fiori e frutti.

44444.thumb.jpg.df967b0d1ef3ff103376c74aaeb8ba09.jpg.508aff0e03139104fdcd6ec818bd3c4c.jpg

Link to post

Sintesi delle regole che seguo nella preparazione di una soluzione per la coltivazioni in idroponica.

L’acqua deve essere priva di agenti patogeni o metalli pesanti.
Altro fattore da controllare è la durezza, che è principalmente dovuta alla quantità di calcio e magnesio disciolti. i L’EC di partenza dell’acqua non dovrebbe superare i 300 microsiemens/cm o 0,3 ms/cm.
Dato che il valore di EC dell'acqua del mio pozzo è molto maggiore uso un sistema ad osmosi inversa, capace di filtrare l’acqua dai sali minerali presenti riducendo
 questo valore sotto ai 300 microsiemens/cm; lo uso da due anni e, anche se è stato poco costoso, svolge ancora molto bene la sua funzione.

Utilizzo i nutrienti Flora Series e seguo la tabella del produttore (nella parte SAMPLE), però, in base ai consigli di un esperto, nella fase iniziale, riduco del 30-50% i dosaggi, in modo da non aumentare di più di 500 microsiemens/cm il valore dell'EC iniziale dell'acqua ottenuta dall'impianto ad osmosi inversa..

485232231_tabellaidro.thumb.jpg.26121d5af86c6b745cc2ca21f1f5b9ef.jpg

I livelli di EC in un sistema DWC, soprattutto all’inizio, devono essere mantenuti  bassi; questo eviterà il rischio di un blocco nell’assorbimento e di stress all’apparato radicale con il conseguente rallentamento della crescita.
I
l pH deve essere contenuto all’interno di un range che va da 5.5 a 6.5.

Link to post

ciao gianni :)  mi potresti dire che fertilizzianti per idro usi devo fare la spesa :)   ho gia ordinato le lampade :)

visto i tuoi ottimi risultati vorrei replicare per alcune varietà che ho qui :)

Link to post
7 minuti fa, Tony Red dice:

ciao gianni :)  mi potresti dire che fertilizzianti per idro usi devo fare la spesa :)   ho gia ordinato le lampade :)

visto i tuoi ottimi risultati vorrei replicare per alcune varietà che ho qui :)

Uso i Flora Series della GHE eurohydro e ne ho parlato nel precedente post. :)

  • Like 1
Link to post
  • 2 weeks later...

Ho passato una manciata di chiltepin nell'estrattore ho condito della pasta con del sugo di pomodoro al quale ho mescolato una goccia della parte liquida e dell'altra con sugo di pomodoro mescolato con un cucchiaino della parte solida.

estrattore.thumb.jpg.eb36db59d7255f97b178d4c957883f28.jpg

Link to post

la parte liquida è piccantissima e ne basta una goccia per rendere piccante il sugo per due piatti di pasta; la parte solida che contiene i semi e le fibre, contrariamente a quanto pensavo, non è molto piccante ed da' al sugo un sapore più gradevole.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
11 ore, gianni48 dice:

Ho passato una manciata di chiltepin nell'estrattore ho condito della pasta con del sugo di pomodoro al quale ho mescolato una goccia della parte liquida e dell'altra con sugo di pomodoro mescolato con un cucchiaino della parte solida.

estrattore.thumb.jpg.eb36db59d7255f97b178d4c957883f28.jpg

Gnamm 😋

Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...