Jump to content

Essiccazione peperoncini


Recommended Posts

Buonasera,

Ci sono in vendita degli essiccatori, personalmente non li ho mai usati ma pensavo di acquistarne uno verso Settembre quando avrò un’idea di quanti peperoncini avrò a disposizione.

Secondo quanto ho letto devono essere essiccati per 24 ore a 45-50 gradi, ma attendi il parere di chi é più esperto.

  • Upvote 1
Link to post

Anche più di 24 ore... Dipende da quanti ne metti, se li tagli, in quante parti li tagli e da quanto sono carnosi... 

Comunque fai il test, con i guanti dato che sono poco piccanti i tuoi 🤣, schiacciandoli fra le dita devono sbricciolarsi... Poi li devi tenere in un contenitore chiuso ermetico! Non deve entrare umidità! 

  • Like 1
Link to post
21 ore, Fantos dice:

Ormai è quasi ora di raccogliere i miei peppers, ma mi chiedevo quale fosse il metodo migliore per essiccarli. Qualcuno può darmi qualche consiglio? 

IMG_20200604_182801.jpg

Buongiorno. Esistono diversi metodi per essiccare, ma il migliore è l'essiccatore a temperatura regolabile. Tagli i peppers e togli i semi ( ho notato negli anni che rilasciano un retrogusto legnoso. Forse perderò leggermente in piccantezza, ma la qualità della polvere finale è altissima) li metti sui vassoi in dotazione e li essicchi a 56 ° ( tempo variabile, saranno pronti quando nelle mani, sotto una leggera pressione faranno "crick crock" ). Ancora caldi li metti in un macinino da caffè utilizzato solo per questo, li riduco in polvere e una volta messa in un vasetto ermetico, rimarrà ottima per 5 anni senza perdere le proprietà organolettiche. Nulla ti vieta di lasciarli però essiccati a pezzi.

 

Altro metodo è il forno di casa con sportello aperto qualche cm e temperatura 50-60 gradi. Li metri dentro , sempre spaccati, e li fai andare fino al crick crock. Con questo metodo rischi che prendano dei sapori indesiderati tipo di pietanze cucinate precedentemente o di affumicato.

Altro metodo è l'essiccazione solare. Riempi teglie di alluminio piene di peppers e le butti al sole per qualche giorno avendo cura di metterle al riparo durante le ore notturne o comunque Quando l'umidità è alta. La controindicazione principale di questo metodo è che si brucino ( praticamente avviene sempre col sole diretto).

  • Thanks 1
Link to post
13 ore, Fantos dice:

Grazie mille per le risposte! 

Figurati! ;) Se hai intenzione di coltivare peppers nei prossimi anni te lo consiglio vivamente un piccolo investimenti da 60 euro circa... Ti permetterà di avere a disposizione materiale piccante fatto come si deve per moooolto tempo ! ;)

Link to post
  • 1 month later...
Il 20/6/2020 at 07:51, ZAPPALAND dice:

Buongiorno. Esistono diversi metodi per essiccare, ma il migliore è l'essiccatore a temperatura regolabile. Tagli i peppers e togli i semi ( ho notato negli anni che rilasciano un retrogusto legnoso. Forse perderò leggermente in piccantezza, ma la qualità della polvere finale è altissima) li metti sui vassoi in dotazione e li essicchi a 56 ° ( tempo variabile, saranno pronti quando nelle mani, sotto una leggera pressione faranno "crick crock" ). Ancora caldi li metti in un macinino da caffè utilizzato solo per questo, li riduco in polvere e una volta messa in un vasetto ermetico, rimarrà ottima per 5 anni senza perdere le proprietà organolettiche. Nulla ti vieta di lasciarli però essiccati a pezzi.

 

Altro metodo è il forno di casa con sportello aperto qualche cm e temperatura 50-60 gradi. Li metri dentro , sempre spaccati, e li fai andare fino al crick crock. Con questo metodo rischi che prendano dei sapori indesiderati tipo di pietanze cucinate precedentemente o di affumicato.

Altro metodo è l'essiccazione solare. Riempi teglie di alluminio piene di peppers e le butti al sole per qualche giorno avendo cura di metterle al riparo durante le ore notturne o comunque Quando l'umidità è alta. La controindicazione principale di questo metodo è che si brucino ( praticamente avviene sempre col sole 

Buonasera Zappaland,

Che marca e modello mi consiglieresti per l’essiccatore?  Ho letto che quelli più economici hanno i vassoi estremamente fragili...

Grazie mille

Link to post
Il 21/7/2020 at 17:42, Calcifer dice:

Buonasera Zappaland,

Che marca e modello mi consiglieresti per l’essiccatore?  Ho letto che quelli più economici hanno i vassoi estremamente fragili...

Grazie mille

Buongiorno. Io personalmente ho quello nella foto allegata , lo uso da 8 anni ( esclusivamente per i peppers ) e mi trovo molto bene. Se dovessi dirti un marchio ti direi sicuramente Severin . Nell'acquisto i parametri da tenere presente sono: 

In primis la potenza della resistenza che non deve essere ne troppo piccola ne troppo grande ( perché se troppo piccola scalda troppo tutto il sistema e se troppo grande ciuccia una bellezza ). Nelle due ipotesi però meglio preferire una un po' più grossa . Diciamo comunque che per seccare qualche chilo di peppers l'anno ( parlo anche di 20 kg ) può andare bene da 250 watt a 400 watt.

In secondo luogo si deve avere la possibilità di poter comprare i vassoi separatamente in modo da aggiungerne qualcun altro in caso di necessità

Terzo: deve avere la temperatura regolabile 

Quarto: non indispensabile ma molto utile deve avere un timer di spegnimento 

Quinto: una bella ventola massiccia non guasta.

Dopodiché puoi guardare i materiali dei cestelli ( io preferisco la plastica alimentare per un uso domestico )

IMG_20200723_071606.jpg

  • Like 2
Link to post
Buongiorno. Io personalmente ho quello nella foto allegata , lo uso da 8 anni ( esclusivamente per i peppers ) e mi trovo molto bene. Se dovessi dirti un marchio ti direi sicuramente Severin . Nell'acquisto i parametri da tenere presente sono: 
In primis la potenza della resistenza che non deve essere ne troppo piccola ne troppo grande ( perché se troppo piccola scalda troppo tutto il sistema e se troppo grande ciuccia una bellezza ). Nelle due ipotesi però meglio preferire una un po' più grossa . Diciamo comunque che per seccare qualche chilo di peppers l'anno ( parlo anche di 20 kg ) può andare bene da 250 watt a 400 watt.
In secondo luogo si deve avere la possibilità di poter comprare i vassoi separatamente in modo da aggiungerne qualcun altro in caso di necessità
Terzo: deve avere la temperatura regolabile 
Quarto: non indispensabile ma molto utile deve avere un timer di spegnimento 
Quinto: una bella ventola massiccia non guasta.
Dopodiché puoi guardare i materiali dei cestelli ( io preferisco la plastica alimentare per un uso domestico )
IMG_20200723_071606.thumb.jpg.81724addc17687db8edb2b3ef340ec4d.jpg

Grazie Zappaland,

Sei sempre molto esauriente nelle risposte [emoji4].

Io ne farò un uso abbastanza contenuto perchè non produco tantissimi peperoncini coltivandoli sul balcone.

La mia scelta alla fine è ricaduta su quello della foto, spero di aver azzeccato l’acquisto.


Inviato dal mio iPhone utilizzando TapatalkIMG_1323.png
  • Like 1
Link to post
  • 3 weeks later...

Buonasera a tutti!

Ho iniziato le prove tecniche di essiccazione, per il momento ho impostato 24 ore / 55gradi.

Ci sono 3 T. Moruga Scorpion Yellow, 2 Naga Viper e 6 Naga Morich.

Domani allo scadere delle 24 ore controllerò se avranno bisogno di più tempo. 😉

4DE38436-B12A-4A5B-A57E-090D4D8FF772.jpeg

Link to post
2 ore, Calcifer dice:

Buonasera a tutti!

Ho iniziato le prove tecniche di essiccazione, per il momento ho impostato 24 ore / 55gradi.

Ci sono 3 T. Moruga Scorpion Yellow, 2 Naga Viper e 6 Naga Morich.

Domani allo scadere delle 24 ore controllerò se avranno bisogno di più tempo. 😉

4DE38436-B12A-4A5B-A57E-090D4D8FF772.jpeg

Ottimo 👍

Ti consiglio comunque di stare il più basso possibile con le temperature! Io sto a 40! 

  • Like 1
Link to post

Ciao Aji,

Grazie del suggerimento, sei sempre uno dei più attivi su questo forum.

C’è un motivo particolare per il quale mi consigli le basse temperature?

Al momento mi sono basato sulle indicazioni di @ZAPPALAND sempre in questo post, domani vedremo i risultati. 😉

Se qualcosa andrà storto eventualmente  correggerò il tiro. 😊

 

Link to post
22 minuti fa, Calcifer dice:

Ciao Aji,

Grazie del suggerimento, sei sempre uno dei più attivi su questo forum.

C’è un motivo particolare per il quale mi consigli le basse temperature?

Al momento mi sono basato sulle indicazioni di @ZAPPALAND sempre in questo post, domani vedremo i risultati. 😉

Se qualcosa andrà storto eventualmente  correggerò il tiro. 😊

 

C'è anche un post vecchio vecchio che parla proprio delle temperature da mantenere per essiccare i peperoncini. 

Logicamente ognuno dice la sua. 

A me è piaciuta la spiegazione di un utente che diceva qualcosa sulla dieta bio crudista dove non si supera mai la temperatura di 40 gradi per salvaguardare il gusto, vitamine ecc... 

Io per esempio li faccio anche seccare naturalmente ma non al sole, li metto in un armadio capiente sempre appesi e all'ombra. Quindi in questo caso le temperature non superano mai i 25 gradi. 

È giusto che ci vuole un pò più di pazienza.

 

  • Like 1
Link to post

 

Vorrei informarti che esiste la sezione apposita per questo tipo di post. Qui solo coltivazioni.

Saluti

Link to post
1 ora, DarioD dice:

 

Vorrei informarti che esiste la sezione apposita per questo tipo di post. Qui solo coltivazioni.

Saluti

Scusa DarioD,

ero convinto si potesse parlarne anche qui visto che il topic era Essiccazione Peperoncini.

Un saluto.

  • Thanks 1
Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...