Jump to content

SUGGERIMENTI PER il 2021


Recommended Posts

Ciao a tutti, 

....una domanda per tutti gli esperti. Sulla base delle seguenti cultivar, vorrei alcuni consigli.

-CAROLINA REAPER

-LANTERNA DE FOC

-HOT LEMON (LEMON DROP)

-MORUGA BLEND

-JOE'S LONG CAYENNE

-CARIBBEAN RED SAVINA

-ACRATA

-NAGA MORICH

-VIETATO

Pensavo di iniziare mettendo in scatole diverse con sistema scottex i semi  e dopo piantarli prima in vasetti e poi in terra in serra.

Considerando le varie cultivar voi come vi comportereste al mio posto? Abitando a Biella quindi al nord pnsavo di iniziare il metodo scottex a 1/2 gennaio, appena le radici iniziano a spuntare trapiantare in vasetti e a fine marzo/aprile mettere tutto in serra. Voi credete che dovrei usare tempistiche e modalità differenti in base alle diverse cultivar o va bene per tutte lo stesso metodo?

Tutti i consigli di voi che siete esperti sono assolutamente graditissimi. Sia sulle scatole da utilizzare che sulle tempistiche...insomma se aveste voi questi semi che procedure adottereste? 

Grazie

Link to post

Buongiorno. Devi attenerti alle temperature della tua zona per sapere quando seminare e di conseguenza trapiantare. Considera che per gli annuum puoi effettuare una semina posticipata perché hanno il ciclo più corto. Io personalmente evito di fare germogliare fuori terra ( quindi scottex ) perché faccio solo un trapianto ( in pratica dal vasetto dove germoglia il seme a dimora finale). 

Link to post
6 ore, campana dice:

Intendi utilizzare un light box per la crescita?

no campana, pensavo di usare metodo scottex fino allo spuntare delle radichette e poi trapiantarle in vasetti tenendole in una serra da balcone ma dentro in casa per avere temperature con poca oscillazione, fino a trapiantarle successivamente definitivamente in terra all'interno di una serra grande in giardino che a giugno o quando le temperature salgono, apro completamente

Link to post

È possibile anche se capitano giornate tipo in questi giorni senza sole non aiutano affatto, se ti è possibile io ti consiglio almeno per le prime settimane di piazzare una lampada led luce bianca fino ad almeno la prima coppia di foglie vere, periodo più delicato, poi come si suol dire tutti i santi aiutano

Link to post
1 ora fa, campana dice:

È possibile anche se capitano giornate tipo in questi giorni senza sole non aiutano affatto, se ti è possibile io ti consiglio almeno per le prime settimane di piazzare una lampada led luce bianca fino ad almeno la prima coppia di foglie vere, periodo più delicato, poi come si suol dire tutti i santi aiutano

benissimo grazie infinite

Link to post
  • 4 weeks later...

Buongiorno a tutti in questo post vorrei condividere passo passo la mia coltivazione 2021 e sono certo arriveranno come sempre preziosi consigli e accorgimenti.

Abitando al Nord (Biella) ho deciso di anticipare rispetto allo scorso anno.

METODO COLTIVAZIONE > partenza con metodo scottex, poi appena saranno spuntate le prime radichette, inserimento semi in terriccio all'interno di bicchieri di plastica con foro alla base e messi in serra dentro casa e successivamente quando le temperature sono consone, trapianto in terreno dentro serra chiusa in giardino.

Data 02/01/2021 > partenza con semi baccatum e chinense NAGA MORICH -  HOT LEMON L.DROP -  CAROLINA REAPER -  MOROUGA BLEND -  HABANERO CARIBEAN RED SAVINA.  (i semi annuum li lavorerò tra qualche settimana)

messi a bagno di una soluzione con 9 parti d'acqua e 1 di candeggina per 8 minuti > risciacquati con acqua fredda e successivamente lasciati per ca 26/27 ore a bagno in bicchieri contenenti camomilla.

Data 03/01/2021 > preparate vaschette nere per germinazione con metodo scottex, messi 10 fogli scottex non colorati ma bianchi per evitare contaminazioni con coloranti, disposti semi con pinzette sopra ultimo foglio senza coprire semi con foglio ulteriore > coperta ogni vaschetta con pellicola a cui ho successivamente fatto parecchi fori per ricircolo aria, messi in salotto nei pressi di un termosifone. nelle foto è possibile vedere i 3 passaggi.

Mi fa piacere condividere con voi esperti la mia esperienza, confido mi correggerete durante il mio percorso. Grazie in anticipo

IMG_6030.JPG

IMG_6031.JPG

IMG_6032.JPG

Link to post

Ciao Gianluca.

Sono nella tua stessa situazione (semi in camomilla), vorrei chiederti, dalla scottex box, passerai a vasetti di quale misura?

Bicchierini di plastica piccoli da caffè, o quelli più grandi (che sono non sbaglio sono quelli che hai utilizzato per immergere i semi nella camomilla) da 200cc?

Link to post
2 ore, LittleHotPepper dice:

Ciao Gianluca.

Sono nella tua stessa situazione (semi in camomilla), vorrei chiederti, dalla scottex box, passerai a vasetti di quale misura?

Bicchierini di plastica piccoli da caffè, o quelli più grandi (che sono non sbaglio sono quelli che hai utilizzato per immergere i semi nella camomilla) da 200cc?

Ciao io non sono espertissimo, dunque spero qualcuno ti dica qualcosa di più, io personalmente non sceglierò bicchierini da caffè, ma come hai correttamente osservato, sceglierò bicchieri da 200 cc per i seguenti motivi:

1) bicchiere più grande mi permette di lasciare le piante nei vasetti per più tempo dato che prima di marzo  dubito riuscire a trapiantare in serra

2) avendo più terriccio in bicchiere più grande posso permettermi di lasciare le piantine per più tempo per una maggiore crescita delle radici e con meno differenze rispetto al terreno dove le trapianterò.

Credo che vadano bene anche i bicchierini da caffè, ma secondo me è come con gli acquari, più piccolo è l'acquario più è difficile mantenere i valori dell'acqua ottimali più acquario è grande meno cambiamenti avvengono nell'acqua, quindi io con i bicchierini da caffè non sarei tranquillissimo...dipende da quanto tempo intendi tenere le piantine dentro i bicchierini prima di un ulteriore rinvaso..... ciao

Link to post

Ciao Gianluca 

La partenza è da manuale quindi tutto perfetto, una buona germinazione è data da un elevata umidità  e una temperatura sui 25 gradi circa, nel tuo caso scrivi che metti vicino al termosifone, il rischio di cuocerli non sapendo che temperatura abbiamo all'interno delle vaschette è reale, i semi sopportano anche sbalzi notevoli, io per sbaglio sono arrivato a  35 gradi per fortuna senza danni, sarebbe buona cosa comunque monitorare con una sonda da pochi euro la temperatura.

Per il discorso bicchierini meglio partire senza dubbio con i 200cc salvo avere problemi di spazio come il sottoscritto, si evita un doppio lavoro, anche se dubito che le piantine resistano fino al trapianto finale nei 200cc

PS un terriccio di qualità è fondamentale per una buona crescita evitare sacchi da 50 litri da 2 € che si trovano in offerta nei centri commerciali

Link to post
13 hours ago, Gianluca dj said:

Ciao io non sono espertissimo, dunque spero qualcuno ti dica qualcosa di più, io personalmente non sceglierò bicchierini da caffè, ma come hai correttamente osservato, sceglierò bicchieri da 200 cc per i seguenti motivi:

1) bicchiere più grande mi permette di lasciare le piante nei vasetti per più tempo dato che prima di marzo  dubito riuscire a trapiantare in serra

2) avendo più terriccio in bicchiere più grande posso permettermi di lasciare le piantine per più tempo per una maggiore crescita delle radici e con meno differenze rispetto al terreno dove le trapianterò.

Credo che vadano bene anche i bicchierini da caffè, ma secondo me è come con gli acquari, più piccolo è l'acquario più è difficile mantenere i valori dell'acqua ottimali più acquario è grande meno cambiamenti avvengono nell'acqua, quindi io con i bicchierini da caffè non sarei tranquillissimo...dipende da quanto tempo intendi tenere le piantine dentro i bicchierini prima di un ulteriore rinvaso..... ciao

Il paragone con l'acquario è illuminante😁, lo scorso anno ho utilizzato i bicchierini da caffè, ma ho avuto delle "perdite".

Mi sono convinto vado con quelli da 200 cc.

Grazie.

Link to post
12 hours ago, campana said:

Per il discorso bicchierini meglio partire senza dubbio con i 200cc salvo avere problemi di spazio come il sottoscritto, si evita un doppio lavoro, anche se dubito che le piantine resistano fino al trapianto finale nei 200cc

PS un terriccio di qualità è fondamentale per una buona crescita evitare sacchi da 50 litri da 2 € che si trovano in offerta nei centri commerciali

Sicuramente, anche con i bicchierini da 200cc dovrò procedere ad un travaso intermedio (sui 500 cc) prima della sistemazione finale.

Approfitto per chiederti questa cosa...nelle confezioni dei semi ho trovato dei mattoncini in fibra di cocco.

Posso utilizzarli al posto del terriccio nella prima fase nei bicchierini da 200cc?

Non sono molto grandi, allego una foto per dare l'idea...

fibra_cocco.thumb.jpg.71c4549c1ecb8d1819bf2960feff0c87.jpg

 

Link to post
2 ore, LittleHotPepper dice:

Sicuramente, anche con i bicchierini da 200cc dovrò procedere ad un travaso intermedio (sui 500 cc) prima della sistemazione finale.

Approfitto per chiederti questa cosa...nelle confezioni dei semi ho trovato dei mattoncini in fibra di cocco.

Posso utilizzarli al posto del terriccio nella prima fase nei bicchierini da 200cc?

Non sono molto grandi, allego una foto per dare l'idea...

fibra_cocco.thumb.jpg.71c4549c1ecb8d1819bf2960feff0c87.jpg

 

Ciao anche io a casa ho dei dischetti in fibra di cocco, ma non li ho usati, in quanto so che non hanno nutrimenti che credo non siano utili nella prima fase ma certamente sì quando spunta la pianta e le foglie. Ma su questo argomento spero ti risponderà chi certo ne sa più di me.

Link to post

Io la fibra di cocco la lascerei stare, tempo fa era diventata di moda per il suo bassissimo prezzo rispetto al terriccio ma come giustamente scritto sopra avendo pochi nutrienti aveva bisogno di continue e mirate fertirrigazioni

Link to post
5 hours ago, Gianluca dj said:

Ciao anche io a casa ho dei dischetti in fibra di cocco, ma non li ho usati, in quanto so che non hanno nutrimenti che credo non siano utili nella prima fase ma certamente sì quando spunta la pianta e le foglie. Ma su questo argomento spero ti risponderà chi certo ne sa più di me.

Avevo capito il contrario...pensavo che il fatto di non avere nutrimenti li rendesse utili nella primissima fase, e non dopo che sono spuntate le varie foglie e che quindi la pianta accresce le richieste di nutrimento. Non ci avevo capito un tubo 🤣

Link to post
4 hours ago, campana said:

Io la fibra di cocco la lascerei stare, tempo fa era diventata di moda per il suo bassissimo prezzo rispetto al terriccio ma come giustamente scritto sopra avendo pochi nutrienti aveva bisogno di continue e mirate fertirrigazioni

Ok Campana, grazie mille, li metto da parte.

Nei primi bicchierini da 200cc metto terriccio e una piccola parte di perlite.

Link to post
23 ore, LittleHotPepper dice:

Avevo capito il contrario...pensavo che il fatto di non avere nutrimenti li rendesse utili nella primissima fase, e non dopo che sono spuntate le varie foglie e che quindi la pianta accresce le richieste di nutrimento. Non ci avevo capito un tubo 🤣

Infatti è così! Nella primissima fase non hanno bisogno nutrienti! Quindi potresti usarli per la fase di germinazione e quando la piantina inizia a crescere un pochino trapianti in terriccio di qualità. 

Se vai a vedere il mio post vedrai che ho usato solo fibra di cocco e la fase iniziale è andata bene... Quando le piante iniziavano a crescere sopra i 10-15 cm iniziavano a vedersi le carenze! 

Link to post
1 hour ago, Aji charapita said:

Infatti è così! Nella primissima fase non hanno bisogno nutrienti! Quindi potresti usarli per la fase di germinazione e quando la piantina inizia a crescere un pochino trapianti in terriccio di qualità. 

Se vai a vedere il mio post vedrai che ho usato solo fibra di cocco e la fase iniziale è andata bene... Quando le piante iniziavano a crescere sopra i 10-15 cm iniziavano a vedersi le carenze! 

Ciao Aji. 

Ho letto il tuo thread, considerato che ho già a disposizione qualche mattoncino di fibra, posso anche provare, magari faccio 70% dei semi con terriccio ed il resto con la fibra, anche per rendermi conto della differenza.

Volevo chiederti, quanto tempo hai tenuto in acqua i panetti di fibra prima di utilizzarli?

Dopo i 10-15 cm, mi consigli di travasare le piantine in normale terriccio (magari in un contenitore più grande), oppure (ho letto che gli hai dato cibo) di dargli del fertilizzante? E nel secondo caso, che tipo di "cibo" dovrei dargli?

Link to post
Il 4/1/2021 at 21:30, campana dice:

Ciao Gianluca 

La partenza è da manuale quindi tutto perfetto, una buona germinazione è data da un elevata umidità  e una temperatura sui 25 gradi circa, nel tuo caso scrivi che metti vicino al termosifone, il rischio di cuocerli non sapendo che temperatura abbiamo all'interno delle vaschette è reale, i semi sopportano anche sbalzi notevoli, io per sbaglio sono arrivato a  35 gradi per fortuna senza danni, sarebbe buona cosa comunque monitorare con una sonda da pochi euro la temperatura.

Per il discorso bicchierini meglio partire senza dubbio con i 200cc salvo avere problemi di spazio come il sottoscritto, si evita un doppio lavoro, anche se dubito che le piantine resistano fino al trapianto finale nei 200cc

PS un terriccio di qualità è fondamentale per una buona crescita evitare sacchi da 50 litri da 2 € che si trovano in offerta nei centri commerciali

oGGI MI ARRIVA UN TERMOMETRO IGROMETRO da serra fantastico che ho comprato su internet a un prezzo strepitoso e le recensioni di chi lo ha già acquistato sono fantastiche. Metterò la foto stasera dopo aver fatto le misurazioni all'interno delle growbox

 

Link to post

Domanda agli esperti. Ho letto su alcuni forum di esperienze molto positive con questo terriccio che posto in foto. Voi che mi dite guardando le specifiche? Grazie

 

foto terriccio 1.JPG

foto terriccio 2.JPG

Link to post

Domanda agli esperti. Ho letto su alcuni forum di esperienze molto positive con questo terriccio che posto in foto. Voi che mi dite guardando le specifiche? Grazie

foto terriccio 1.JPG

foto terriccio 2.JPG

Link to post

Lasciando stare gli esperti...Vigor Plant è una buona marca, il pH consigliato (dagli esperti) per il terriccio è da 4,5 a 6,5 lo si predilige un po' acido mentre nelle caratteristiche del sacco da te citato lo si sconsiglia per le acidofile...non saprei sentiamo altri commenti

Link to post
Il 4/1/2021 at 21:30, campana dice:

Ciao Gianluca 

La partenza è da manuale quindi tutto perfetto, una buona germinazione è data da un elevata umidità  e una temperatura sui 25 gradi circa, nel tuo caso scrivi che metti vicino al termosifone, il rischio di cuocerli non sapendo che temperatura abbiamo all'interno delle vaschette è reale, i semi sopportano anche sbalzi notevoli, io per sbaglio sono arrivato a  35 gradi per fortuna senza danni, sarebbe buona cosa comunque monitorare con una sonda da pochi euro la temperatura.

Per il discorso bicchierini meglio partire senza dubbio con i 200cc salvo avere problemi di spazio come il sottoscritto, si evita un doppio lavoro, anche se dubito che le piantine resistano fino al trapianto finale nei 200cc

PS un terriccio di qualità è fondamentale per una buona crescita evitare sacchi da 50 litri da 2 € che si trovano in offerta nei centri commerciali

Allora misurata temperatura interne alle vaschette tra 21.7 e 22.5° 

IMG_6097.JPG

Link to post

Grazie a tutti, ora sono riuscito a mettere le vaschette in una posizione in cui la temperatura è attorno ai 24.5/25.3° aiutandomi con un vecchio modem che non usavo più. oggi si intravede che stanno iniziando a spuntare i cotiledoni.  Grazie 

  • Like 2
Link to post

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...