Jump to content

Recommended Posts

Io per non saper ne leggere e ne scrivere in cucina vado con l'essicatore.

Chi ha provato a fare l'olio con il fresco dice che è migliore, sarà anche così sta di fatto che se non conosci il pH che deve essere sui 4,5 il rischio che si sviluppi il famoso botulino esiste, ho fatto per parecchi anni un composto per pasta bruschette ecc. (Peperoncino, tonno, capperi,acciughe e olive tutto tritato) Ricetta consigliata da un anziana signora che prevedeva di scottare per un minuto i peperoncini nell'aceto bollente.

  • Like 1
Link to comment

Sì, quoto campana! 

Per l'olio meglio essicare che vai sul sicuro! 

Io li faccio anche fermentare per farmi le salse tipo tabasco! ???

Link to comment

40°C e il tempo che ci vuole! Dipende dallo spessore della parete del peperoncino... Se li tagli almeno in due parti velocizzi il tutto ed eviti brutte sorprese... Normalmente tra le 24 e le 48 ore... Dipende anche dall'umidità esterna, se piove rimando ad un'altro giorno! 

Link to comment
3 ore, Aji charapita dice:

40°C e il tempo che ci vuole! Dipende dallo spessore della parete del peperoncino... Se li tagli almeno in due parti velocizzi il tutto ed eviti brutte sorprese... Normalmente tra le 24 e le 48 ore... Dipende anche dall'umidità esterna, se piove rimando ad un'altro giorno! 

40/45 gradi e meglio stare sulle 48 ore

Link to comment
8 minuti fa, campana dice:

40/45 gradi e meglio stare sulle 48 ore

?? sì, ormai dipende anche da quanto è spessa la parete del peperoncino... Con alcuni Habanero belli succosi anche di più di 48 ore mi è capitato! Invece alcuni annuum belli sottili meno... 

Link to comment
58 minuti fa, campana dice:

Certamente con gli Annuum con parete sottile si può addirittura farli seccare al sole ( non diretto)

Io pure in ombra, sopra un pezzo di Scottex chiusi in un armadietto... Oppure la classica corona... 

Link to comment

Perfetto!!! Seguirò i vs consigli alla lettera...Mooolto gentili... Più tardi vi posto altri due piccoli raccolti... Sono le 7 e 30 del mattino e devo ancora andare a dormire... Sono dj in un lap dance... È uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo...?

  • Like 1
Link to comment
3 ore, Fedevirtual dice:

Perfetto!!! Seguirò i vs consigli alla lettera...Mooolto gentili... Più tardi vi posto altri due piccoli raccolti... Sono le 7 e 30 del mattino e devo ancora andare a dormire... Sono dj in un lap dance... È uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo...?

Se un giorno pioverà merda e qualcuno dovrà metterci un'ombrello e chi chiamerai? (Cit.) 

?

Link to comment

???Come promesso vi mando le foto dei due raccoltini di ieri. Naga Salmon e Pimenta da Neyde. Ho già avuto modo di assaggiarli. In modo particolare i Naga sono particolarmente aromatici, profumati IMG_20210725_152304.thumb.jpg.e66ec96c5a6dc170929818e92fe203a7.jpg e "rotondi" come sapore. Forse un po' più impegnati da digerire. Molto buoni tutti e due, cmq...

IMG_20210725_152215.jpg

  • Like 2
Link to comment

???I prossimi a passare sotto le forche caudine saranno i Bhut Jolokia, i Fatalii e gli  Habanero gialli, poi c'è una gara in atto tra Habanero chocolate e Red. Ma anche i Jamaica scotch bonnet non sono messi male. Vedremo...?

  • Like 2
Link to comment

Ciao a tutti. Tutto procede per il meglio per quanto riguarda la maturazione dei peppers. A parte le piante che ho a Parma, anche quelle che ho qui, a Carrara, mi danno delle belle soddisfazioni. Piante ancora piccole, ma piene di frutti e fiori. Vi mando le foto degli ultimi due raccolti a Parma, Fatalii gialli e Bhut Jolokia. La settimana prossima sarà quella degli Habanero. ?

IMG_20210731_153929.jpg

IMG_20210731_154737.jpg

  • Like 2
Link to comment

Ciao a tutti. Volevo rendervi partecipi di una mia considerazione. Avendo la fortuna di possedere una casa a Carrara e una a Parma, ho portato, tempo fa, qualche pianta, Habanero mustard, Yellow, Big Red mama, Jamaica scotch bonnet ecc, appunto qui a Carrara. Qui ho portato delle piantine di "seconda scelta", diciamo, cresciute meno in confronto ad altre. Ma, nonostante siano cresciute si', ma non tantissimo, hanno, o molti fiori o molti frutti. In rapporto, se vogliamo, più di quelle di Parma. Premessa, credo, importante. La mia casa di Carrara è costruita accanto a un piccolo torrente che nasce non molto lontano. Acqua molto fredda. C'è una grande escursione termica, tra il giorno e la notte. Di sera, anche d'estate, in giardino, fa freschino... Ora concludo. Gli Habanero, prendo quelli come esempio, arrivavo dalla penisola dello Yucatan, dove, ho appena controllato, c'è una escursione termica anche di 15 o 16 gradi. Ci sta che questo microclima carrarino, compreso l'influenza del venticello marino, sia più congeniale alla loro crescita, del caldo afoso di Parma? O sono mie supposizioni/fantasie?

  • Like 1
Link to comment

Premesso che ti invidio la casa a Carrara, il piccolo torrente che nasce non lontano, le sere d'estate che di sera fa freschino, (magari anche senza zanzare) te venisse...:D non penso proprio che siano supposizioni/fantasie, nonostante molte varietà si siano " acclimatate" alla nostra povera Italia, avere la fortuna di avere un microclima che si avvicina a quello di origine ha sicuramente dei vantaggi, poi come ben sai sono anche altri i fattori che determinano una buona coltivazione.

PS A volte le seconde scelte sono le migliori sono più lente ma...

  • Like 1
Link to comment

Bene. C'è sempre qualcosa da imparare, vedo. In effetti questa casa è in gran bel posto, diciamo defilato, tra Carrara e Marina. Sole dal mattino alle 17. Poche zanzare e molto fresco di sera. E freddo d'inverno, chiaramente, dato il fiumetto gelato. Al momento la casa è ancora della banca, dato che mi mancano 10 anni di mutuo ? In compenso ho la fortuna di avere ereditato una piccola casetta in provincia di Messina, in una cittadina sul mare, davanti alle isole Eolie. Ecco, di quella mi sento veramente fortunato perché la Sicilia non ha eguali. È una terra fantastica...E crescono dei bei peperoncini senza farli svernare in casa...

  • Like 1
Link to comment
6 ore, Fedevirtual dice:

Ciao a tutti. Volevo rendervi partecipi di una mia considerazione. Avendo la fortuna di possedere una casa a Carrara e una a Parma, ho portato, tempo fa, qualche pianta, Habanero mustard, Yellow, Big Red mama, Jamaica scotch bonnet ecc, appunto qui a Carrara. Qui ho portato delle piantine di "seconda scelta", diciamo, cresciute meno in confronto ad altre. Ma, nonostante siano cresciute si', ma non tantissimo, hanno, o molti fiori o molti frutti. In rapporto, se vogliamo, più di quelle di Parma. Premessa, credo, importante. La mia casa di Carrara è costruita accanto a un piccolo torrente che nasce non molto lontano. Acqua molto fredda. C'è una grande escursione termica, tra il giorno e la notte. Di sera, anche d'estate, in giardino, fa freschino... Ora concludo. Gli Habanero, prendo quelli come esempio, arrivavo dalla penisola dello Yucatan, dove, ho appena controllato, c'è una escursione termica anche di 15 o 16 gradi. Ci sta che questo microclima carrarino, compreso l'influenza del venticello marino, sia più congeniale alla loro crescita, del caldo afoso di Parma? O sono mie supposizioni/fantasie?

Credo proprio che il ragionamento fila! Io quest'anno ho notato piante più rigogliose, più fiori e frutti! Quest'anno qui in Svizzera sta facendo frescolino... Medie di 18° la notte e 26° di giorno... 

Gli altri anni scorsi le temperature sfioravano i 36° di giorno e 28° la notte... 

Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...