Jump to content

Habanero-Red-Carolina 2022


Recommended Posts

Salve amici peppers quest'anno mi diletto anche io vi lascio gli scottex box autocostruiti di fortuna e la lista delle 40 varietà...Buona coltivazione a tutti!

Lista Peppers:

 

1) Ibrido Mio

2) Ibrido 1 Gan Forr

3) Ibrido 2 Gan Forr

4) Pimenta Puma

5) Gengis Khan

6) Pink Tiger

7) Apocalypse

8) Dragon Breath Stinger

9) Count Dracula

10) BBMama Mustard

11) 7 Pot Infinity

12) 7 Pot Bubblegum Chocolate

13) Jalapeno Giant

14) All Hallows Eve

15) Phantom Red V1

16) Aji Cristal

17) Acrata

18) Long Carbonero

19) Star Fish

20) Longhorn

21) Aji Charapita

22) Aji White

23) Barra do Ribeiro

24) Chupetinho

25) Habanero Madame Janette

26) Carolina Reaper

27) Aribibi Gusano

28) Naga Salmon

29) Naga Yellow

30) Naga Red

31) Piri Piri

32) Sepia Serpent

33) Fatalii

34) Jamaican Red Hot Pepper

35) Jay's Ghost Red

36)Elephant Trunk

37)Bhut Jolokia

38) Philius Blu

39) Sugar Rush Stripey

40) Blue Ghost

41) Black Pantherd0897508a37bf1a83c36e0fb0115a477.jpgc882e3b97f33836affba911894f0d1fb.jpg7af5b8b30470cba8fda39dbdfc168ef8.jpg

 

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

 

 

  • Like 1
Link to comment
1 ora fa, habanero-red-carolina dice:

 

Salve amici peppers quest'anno mi diletto anche io vi lascio gli scottex box autocostruiti di fortuna e la lista delle 40 varietà...Buona coltivazione a tutti!

Lista Peppers:

 

1) Ibrido Mio

2) Ibrido 1 Gan Forr

3) Ibrido 2 Gan Forr

4) Pimenta Puma

5) Gengis Khan

6) Pink Tiger

7) Apocalypse

? Dragon Breath Stinger

9) Count Dracula

10) BBMama Mustard

11) 7 Pot Infinity

12) 7 Pot Bubblegum Chocolate

13) Jalapeno Giant

14) All Hallows Eve

15) Phantom Red V1

16) Aji Cristal

17) Acrata

18) Long Carbonero

19) Star Fish

20) Longhorn

21) Aji Charapita

22) Aji White

23) Barra do Ribeiro

24) Chupetinho

25) Habanero Madame Janette

26) Carolina Reaper

27) Aribibi Gusano

28) Naga Salmon

29) Naga Yellow

30) Naga Red

31) Piri Piri

32) Sepia Serpent

33) Fatalii

34) Jamaican Red Hot Pepper

35) Jay's Ghost Red

36)Elephant Trunk

37)Bhut Jolokia

38) Philius Blu

39) Sugar Rush Stripey

40) Blue Ghost

41) Black Pantherd0897508a37bf1a83c36e0fb0115a477.jpgc882e3b97f33836affba911894f0d1fb.jpg7af5b8b30470cba8fda39dbdfc168ef8.jpg

 

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

 

 

 

Wow, giusto un paio di varietà!

Sono curioso sugli ibridi: quali sono i genitori (se si può sapere)?

Comunque buona coltivazione?

Link to comment
1 ora, habanero-red-carolina dice:

ibrido 1 e ibrido 2 mi sono stati donati da un allevatore della mia zona che non sa proprio che incrocio sia emoji1787.png, il mio è un 7 pot x Bhut Jolokia, e i restanti provengono da Monsterpeppers e Joker chilli e sono tutti con pimenta de neide

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

7pot×bhut è interessante! Anche come sapore potrebbero non cozzare per nulla. Complimenti per la scelta!

  • Like 1
Link to comment
7pot×bhut è interessante! Anche come sapore potrebbero non cozzare per nulla. Complimenti per la scelta!
l' idea puoi vedere i miei vari topic sul forum era quello di creare un ibrido incommestibile[emoji1787][emoji1787][emoji1787] (io punto sulla piccantezza estrema) il problema era che avendo acquistato tardi le piante in serra queste producevano poco polline e quindi l' unico sopravvissuto è stato lui...sempre sui topic puoi vedere le varie peripezie fatte per ottenere i semi...spero ripaghi in piccantezza e morfologia[emoji23][emoji1787]

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to comment
2 ore, habanero-red-carolina dice:

l' idea puoi vedere i miei vari topic sul forum era quello di creare un ibrido incommestibileemoji1787.pngemoji1787.pngemoji1787.png (io punto sulla piccantezza estrema) il problema era che avendo acquistato tardi le piante in serra queste producevano poco polline e quindi l' unico sopravvissuto è stato lui...sempre sui topic puoi vedere le varie peripezie fatte per ottenere i semi...spero ripaghi in piccantezza e morfologiaemoji23.pngemoji1787.png

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

Mi ricordo, però sono sicuro che potrebbe avere una sua logica se assaggiato in minuscoli pezzetti?. 7 pot e bhut hanno sapori che secondo me non cozzano per nulla

Link to comment
52 minuti fa, habanero-red-carolina dice:

Altri semi continuano a germogliare, aspettando i Chinense che si fanno sempre tanto attendere...caf2eb5743cc4e70de19f32dedd51035.jpg57b991f3b2ff1474025fbac7ba181780.jpg

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

Bravo?

Un solo consiglio: cerca di interrare i semi quando fanno la radichetta e non più tardi, almeno ottieni il duplice vantaggio di aumentare la probabilità che il seme si stacchi da solo, e di avere una pianta con un fusto meno gracile

Link to comment

Buon inizio di stagione!

Vorrei darti alcuni consigli:

- utilizza un portaminuterie, ha gli scomparti che nel caso dovresti dare un colpo ai vassoi rischieresti di mischiare le varietà;

- cerca di seminare almeno 10 semi per varietà: hai più probabilità di riuscita e nel caso contrario dovresti riseminare dilatando i tempi;

- riguardo l'interramento dei semi è bene effettuarlo quando la radichetta è fuoriuscita di almeno 5 mm così da capire la vigorosità del seme: mi è capitato che alcuni semi sono stati "poco vitali" e la radichetta appena spuntata non continuava a crescere. Se poi la fai crescere ancora hai la possibilità che i cotiledoni si liberino dal tegumento (cioè la buccia del seme) anche se in questo caso l'interramento risulta assai più delicato con il rischio di spezzare la radichetta.

Dario

Link to comment

Non sono del tutto d'accordo, sebbene il metodo naturale è senza dubbio quello della semina in terra, con la semina in scottex non vedo tutti questi svantaggi anzi per quello che è la mia personalissima esperienza trovo più vantaggi, certo occorre una leggere manualità in più.

Si azzera la ricerca di semi appena germinati e interrati di cui a volte si perde traccia, il tegumento nel 99% dei casi si sfila da solo o con un semplicissimo aiutino visto l'alta percentuale di umidità che rende il seme morbidissimo, e non mi sembra che il fusto una volta messo in terra nei tempi giusti sia particolarmente gracile, qui le foto di alcune piantine che questa sera vanno in bicchiere

IMG_20220223_140916677_HDR.jpg

IMG_20220223_140901168_HDR.jpg

IMG_20220223_140801465.jpg

IMG_20220223_140737542.jpg

IMG_20220223_140713195.jpg

  • Like 1
Link to comment
6 minuti fa, DarioD dice:

Buon inizio di stagione!

Vorrei darti alcuni consigli:

- utilizza un portaminuterie, ha gli scomparti che nel caso dovresti dare un colpo ai vassoi rischieresti di mischiare le varietà;

- cerca di seminare almeno 10 semi per varietà: hai più probabilità di riuscita e nel caso contrario dovresti riseminare dilatando i tempi;

- riguardo l'interramento dei semi è bene effettuarlo quando la radichetta è fuoriuscita di almeno 5 mm così da capire la vigorosità del seme: mi è capitato che alcuni semi sono stati "poco vitali" e la radichetta appena spuntata non continuava a crescere. Se poi la fai crescere ancora hai la possibilità che i cotiledoni si liberino dal tegumento (cioè la buccia del seme) anche se in questo caso l'interramento risulta assai più delicato con il rischio di spezzare la radichetta.

Dario

Una decina di semi solo se si tratta di semi datati cioè vecchi altrimenti mi sembra uno spreco ovviamente dipende anche quante piante uno ha intenzione di tenere per ogni varietà

  • Like 1
Link to comment

grazie dei consigli, gli anni scorsi ho sempre messo subito in terra ma è capitato che molti non germinassero subito al primo colpo, con il metodo scottex anche se si fa un passaggio in più mi sento molto più sicuro. Piantare 10 semi per specie per dopo scartarne più della metà non ne trovo il senso (tranne se i semi sono di dubbia provenienza o vecchi), con 3 mi sono sempre trovato bene

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to comment
Non sono del tutto d'accordo, sebbene il metodo naturale è senza dubbio quello della semina in terra, con la semina in scottex non vedo tutti questi svantaggi anzi per quello che è la mia personalissima esperienza trovo più vantaggi, certo occorre una leggere manualità in più.
Si azzera la ricerca di semi appena germinati e interrati di cui a volte si perde traccia, il tegumento nel 99% dei casi si sfila da solo o con un semplicissimo aiutino visto l'alta percentuale di umidità che rende il seme morbidissimo, e non mi sembra che il fusto una volta messo in terra nei tempi giusti sia particolarmente gracile, qui le foto di alcune piantine che questa sera vanno in bicchiere
IMG_20220223_140916677_HDR.thumb.jpg.6e32b5b686b8a8bf733528f1a306e029.jpg
IMG_20220223_140901168_HDR.thumb.jpg.cf26785dc690b7b3f13102663f6f49b1.jpg
IMG_20220223_140801465.thumb.jpg.8db6fd2097f9446811130f6be461e15c.jpg
IMG_20220223_140737542.thumb.jpg.493eaf9d3a13eac334ed25491d3cdc52.jpg
IMG_20220223_140713195.thumb.jpg.04e121bc2e5e285f6809e81c1aa09512.jpg
esatto io le ho sempre interrate quando avevano aperto del tutto o quasi i cotiledoni e mai avuto problemi.

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

Link to comment
4 ore, campana dice:

Non sono del tutto d'accordo, sebbene il metodo naturale è senza dubbio quello della semina in terra, con la semina in scottex non vedo tutti questi svantaggi anzi per quello che è la mia personalissima esperienza trovo più vantaggi, certo occorre una leggere manualità in più.

Si azzera la ricerca di semi appena germinati e interrati di cui a volte si perde traccia, il tegumento nel 99% dei casi si sfila da solo o con un semplicissimo aiutino visto l'alta percentuale di umidità che rende il seme morbidissimo, e non mi sembra che il fusto una volta messo in terra nei tempi giusti sia particolarmente gracile, qui le foto di alcune piantine che questa sera vanno in bicchiere

IMG_20220223_140916677_HDR.jpg

IMG_20220223_140901168_HDR.jpg

IMG_20220223_140801465.jpg

IMG_20220223_140737542.jpg

IMG_20220223_140713195.jpg

Mi sono espresso male riguardo al fusto: intendevo che spesso li si lascia lì per qualche giorno dimenticandocene e quando li riprendiamo sono un po' filate e il fusto tende ad affievolirsi un po'.

Riguardo l'umidità ho constatato che l'attrito con il terriccio tende a levigare il seme e farlo uscire meglio (a me il confronto ha portato a dire questo).

E se il seme non germina, beh, almeno sappiamo che geneticamente non era molto predisposto, dunque a meno che non parliamo di semi vecchi di varietà da recuperare o di una quantità limitata di semi è solo che un bene! Certo, poi il terriccio viene sempre buttato perché c'è la paura di qualche sciaride...

  • Like 1
Link to comment
1 ora fa, habanero-red-carolina dice:

esatto io le ho sempre interrate quando avevano aperto del tutto o quasi i cotiledoni e mai avuto problemi.

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

Ci può stare anche questo discorso

Link to comment
2 ore, Ang3r dice:

Mi sono espresso male riguardo al fusto: intendevo che spesso li si lascia lì per qualche giorno dimenticandocene e quando li riprendiamo sono un po' filate e il fusto tende ad affievolirsi un po'.

Riguardo l'umidità ho constatato che l'attrito con il terriccio tende a levigare il seme e farlo uscire meglio (a me il confronto ha portato a dire questo).

E se il seme non germina, beh, almeno sappiamo che geneticamente non era molto predisposto, dunque a meno che non parliamo di semi vecchi di varietà da recuperare o di una quantità limitata di semi è solo che un bene! Certo, poi il terriccio viene sempre buttato perché c'è la paura di qualche sciaride...

Questo è vero...anni fa avevo appoggiato il mio germbox/porta minuterie sul corpo caldaia che utilizzavo come fonte di calore e una celletta con una varietà che ora non ricordo dopo circa un mese non dava segni di vita, abbandonato il germbox al suo destino dopo parecchi giorni per caso lo aprì e con sorpresa un seme aveva germinato e bloccato dal coperchio si era avvitato su se stesso se poi ci mettiamo che la caldaia è posizionata in solaio al buio non vi dico in che condizioni era, nonostante questo l'eroica una volta interrata completamente lasciando fuori solo i cotiledoni a dato vita ad una splendida pianta.

Questa storiella sta ad indicare che coltiviamo con passione spesso esagerata (parlo del sottoscritto) una solanacea super resistente ( e molti se lo dimenticano pensando di essere super coltivatori) che è più difficile ucciderla che coltivarla.

 

  • Like 1
Link to comment
6 minuti fa, campana dice:

Questo è vero...anni fa avevo appoggiato il mio germbox/porta minuterie sul corpo caldaia che utilizzavo come fonte di calore e una celletta con una varietà che ora non ricordo dopo circa un mese non dava segni di vita, abbandonato il germbox al suo destino dopo parecchi giorni per caso lo aprì e con sorpresa un seme aveva germinato e bloccato dal coperchio si era avvitato su se stesso se poi ci mettiamo che la caldaia è posizionata in solaio al buio non vi dico in che condizioni era, nonostante questo l'eroica una volta interrata completamente lasciando fuori solo i cotiledoni a dato vita ad una splendida pianta.

Beh, io fortunatamente ho buona dimestichezza nel mettere le piantine e difficilmente ho problemi a metterle in terriccio, però certamente all'inizio ci mettono un pochino ad uscire dallo shock della filatura

 

7 minuti fa, campana dice:

Questa storiella sta ad indicare che coltiviamo con passione spesso esagerata (parlo del sottoscritto) una solanacea super resistente ( e molti se lo dimenticano pensando di essere super coltivatori) che è più difficile ucciderla che coltivarla.

Beh, super-resistente dipende da vari fattori, però comunque se riesci ucciderla senza qualche malattia o infestazione hai il pollice nero pece?

  • Like 1
Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...