Jump to content

Prima esperienza Trinidad Red Scorpion


Recommended Posts

Domanda

Ho due bacche su due piante diverse. Le piante sono praticamente uguali tra loro, al contrario dei peperoncini. Mi sapreste dire che varietà sono? Ricordo che ho acquistato semi teoricamente di Moruga Scorpion. Allego foto917052FA-FF16-453E-8FC0-A5D90753D46D.thumb.jpeg.8c47331d0bf286e1777aa0701180c742.jpeg19719CF4-3508-4EB0-84AB-4F141C9CAADA.thumb.jpeg.90e697ce6ca2809bbadba186d4a341e0.jpeg

Link to comment
  • 2 weeks later...

Buongiorno utenti, ahimè la cascola ha colpito le mie piante: tanti fiori ma nessuna allegagione. Premetto che in questi giorni nel Salento ci sono almeno 33 gradi di giorno, per cui sto correndo ai ripari mettendo le piante per quanto possibile all'ombra dietro una tenda e spruzzando acqua sulle piante di sera nei giorni in cui non vengono innaffiate(innaffio un giorno si e uno no). Escluse le due allegagioni dei post precedenti, nulla di più....avete altri consigli su come risolvere il problema? 

P.S. Data la quasi assenza di insetti impollinatori(forse perchè vivo al secondo piano ma a maggio/giugno qualche ape si vedeva) sto provando manualmente con un cottonfioc

Link to comment

Non preoccuparti per un'improbabile assenza di impollinatori, non è un problema per loro che tu sia al secondo piano.

Spruzzando d'acqua le foglie rischi solo che attecchisca qualche fungo, meglio evitare.

Pare che la temperatura ottimale per i C. chinense sia attorno ai 30°C, non fa veramente caldo ora per queste piante tropicali...

Piante che comunque amano il sole. Leggo spesso di "metterle all'ombra", ma all'ombra la situazione migliora? E la temperatura è veramente così più bassa? Chiedo senza retorica, solo che ho 3 chinense che in pieno sole e producono, qui fa più caldo che in Salento. ;)

In commercio comunque esistono dei fitoregolatori (alleganti) a base di ormoni...

 

Link to comment
6 minuti fa, Vulcano dice:

Non preoccuparti per un'improbabile assenza di impollinatori, non è un problema per loro che tu sia al secondo piano.

Spruzzando d'acqua le foglie rischi solo che attecchisca qualche fungo, meglio evitare.

Pare che la temperatura ottimale per i C. chinense sia attorno ai 30°C, non fa veramente caldo ora per queste piante tropicali...

Piante che comunque amano il sole. Leggo spesso di "metterle all'ombra", ma all'ombra la situazione migliora? E la temperatura è veramente così più bassa? Chiedo senza retorica, solo che ho 3 chinense che in pieno sole e producono, qui fa più caldo che in Salento. ;)

In commercio comunque esistono dei fitoregolatori (alleganti) a base di ormoni...

 

Perfetto, allora lascio tutto come sta senza prendermi i fastidi di cui sopra, peró come potrei risolvere il problema a questo punto?

Link to comment
7 ore, Vulcano dice:

Non preoccuparti per un'improbabile assenza di impollinatori, non è un problema per loro che tu sia al secondo piano.

Spruzzando d'acqua le foglie rischi solo che attecchisca qualche fungo, meglio evitare.

Pare che la temperatura ottimale per i C. chinense sia attorno ai 30°C, non fa veramente caldo ora per queste piante tropicali...

Piante che comunque amano il sole. Leggo spesso di "metterle all'ombra", ma all'ombra la situazione migliora? E la temperatura è veramente così più bassa? Chiedo senza retorica, solo che ho 3 chinense che in pieno sole e producono, qui fa più caldo che in Salento. ;)

In commercio comunque esistono dei fitoregolatori (alleganti) a base di ormoni...

 

L'anno scorso spesso avevamo 38°C eppure se ti ricordi la produzione di chinense non ne aveva risentito... non so a cosa sia dovuto in realtà... forse l'umidità? Dopotutto da dove sono originari c'è un'umidita pazzesca...

E proprio per questo credo che le muffe non siano un problema! Io le piante le lascio sotto la pioggia e spesso l'umidità è così alta che le foglie trasudano gocce d'acqua... 

Credo che il rischio di muffe c'è quando non esiste ricircolo d'aria...

Link to comment
Il 4/7/2022 at 21:33, Aji charapita dice:

L'anno scorso spesso avevamo 38°C eppure se ti ricordi la produzione di chinense non ne aveva risentito... non so a cosa sia dovuto in realtà... forse l'umidità? Dopotutto da dove sono originari c'è un'umidita pazzesca...

E proprio per questo credo che le muffe non siano un problema! Io le piante le lascio sotto la pioggia e spesso l'umidità è così alta che le foglie trasudano gocce d'acqua... 

Credo che il rischio di muffe c'è quando non esiste ricircolo d'aria...

Quindi come devo regolarmi?

Link to comment

Per quanto riguarda le temperature, come dice Vulcano, non mi preoccuperei dato che nel loro paese d'origine arrivano tranquillamente a toccare i 33gradi.

Non le metterei all'ombra dunque....

Se abbastanza ventilato non hai bisogno di impollinatori perché ci pensa il vento, inoltre, se c'è vento non avrai neanche problemi di muffa... comunque se vuoi evitare ulteriori fastidi non bagnare le foglie! Io come detto sopra le lascio anche sotto la pioggia ma da me, in Svizzera, ci sarà sicuramente un'altro clima che da voi....

Prima parlavi di cascola ma poi hai detto "tanti fiori non allegano"... quindi i fiori non cascano a terra ho capito bene?

Link to comment
Adesso, Aji charapita dice:

Per quanto riguarda le temperature, come dice Vulcano, non mi preoccuperei dato che nel loro paese d'origine arrivano tranquillamente a toccare i 33gradi.

Non le metterei all'ombra dunque....

Se abbastanza ventilato non hai bisogno di impollinatori perché ci pensa il vento, inoltre, se c'è vento non avrai neanche problemi di muffa... comunque se vuoi evitare ulteriori fastidi non bagnare le foglie! Io come detto sopra le lascio anche sotto la pioggia ma da me, in Svizzera, ci sarà sicuramente un'altro clima che da voi....

Prima parlavi di cascola ma poi hai detto "tanti fiori non allegano"... quindi i fiori non cascano a terra ho capito bene?

Allora, per oltre una settimana ci sono stati 35/37 gradi da mezzogiorno fino alle 20 circa e ovviamente le piante stanno al sole. Non lo hanno mai sofferto, ma un giorno le ho praticamente ritrovate con le foglie appese(specifico che innaffio un giorno si e uno no e concimo con concime organico liquido una volta a settimana). Visto questo episodio, ho iniziato ad ombreggiarle al pomeriggio e non è più successo.

Capitolo fiori: i fiori non allegano, seccano e cascano. Questo accade per tutti i fiori. Calcolate che ho solo due peppers(uno per pianta) alla prima biforcatura; le successive 3 biforcature hanno già perso tutti i fiori. È possibile che forse un paio di fiori abbiano allegato (controllato oggi) ma sono talmente in fase embrionale che non è ancora chiaro e certo. Saranno caduti, in 4 piante, almeno una 30ina di fiori

Link to comment

Okay! Hai fatto bene ad ombreggiare... 37gradi sono veramente eccessivi...

Per i fiori io farei così:

Prenderei due piante e le allontanerei dalle altre, poi ogni sera spruzzerei acqua sui fiori! Spruzzo non forte ma a nebbiolina... delicatamente per intenderci!

Secondo me non allegano e seccano proprio perché troppo caldo e la pianta non riesce a mantenere la giusta umidità nel fiore...

Prova con due piante! Se avrò ragione tra qualche giorno vedrai più allegazioni....

Link to comment
1 minuto fa, Aji charapita dice:

Okay! Hai fatto bene ad ombreggiare... 37gradi sono veramente eccessivi...

Per i fiori io farei così:

Prenderei due piante e le allontanerei dalle altre, poi ogni sera spruzzerei acqua sui fiori! Spruzzo non forte ma a nebbiolina... delicatamente per intenderci!

Secondo me non allegano e seccano proprio perché troppo caldo e la pianta non riesce a mantenere la giusta umidità nel fiore...

Prova con due piante! Se avrò ragione tra qualche giorno vedrai più allegazioni....

Ok, faró così. Per la questione funghi, assicuro che le piante non sono al riparo da vento o comunque in un ambiente dove non circola aria, anzi ho dovuto mettere dei sostegni aggiuntivi per evitare danni del vento

Link to comment

Per quanto ho potuto vedere dalle mie esperienze di coltivazione i peperoncini in generale necessitano di esposizione solare, ma meglio che lo siano solo nelle ore della prima parte della giornata, mentre nel pomeriggio (cioè nelle ore più calde) è meglio che siano all'ombra. Le irrigazioni devono essere costanti ma senza eccessi.

Riguardo la cascola non mi preoccuperei...anche le piante hanno i loro tempi. 😉

  • Like 1
Link to comment
1 ora, DarioD dice:

Per quanto ho potuto vedere dalle mie esperienze di coltivazione i peperoncini in generale necessitano di esposizione solare, ma meglio che lo siano solo nelle ore della prima parte della giornata, mentre nel pomeriggio (cioè nelle ore più calde) è meglio che siano all'ombra. Le irrigazioni devono essere costanti ma senza eccessi.

Riguardo la cascola non mi preoccuperei...anche le piante hanno i loro tempi. 😉

Ti ringrazio, seguirò i consigli

  • Like 1
Link to comment
Il 6/7/2022 at 08:59, Afroki dice:

Quindi come devo regolarmi?

Spesso in queste discussioni si confrontano le esperienze... parte della mia esperienza è stata arrivare qui su peperonciniamoci qualche tempo fa, quando per ogni coltivatore che giustamente chiedeva ragguagli sulla cascola dei chinense dieci coltivatori gli dicevano che è un fenomeno naturale e, dunque, di aspettare un po'.

Ora (per mille ragioni, non è questo il punto), per ogni coltivatore che considera normale la cascola durante i periodi di gran caldo ci sono dieci altri coltivatori che comprensibilmente allarmati presentano il fenomeno come un problema.

Sulla base e nel limite delle mie esperienze dunque la cascola secondo me è un fenomeno naturale e la cosa migliore da fare è mantenere le piante il più sane possibile in attesa di temperature migliori (curandone l'irrigazione e la nutrizione).

Se lo si considera un problema da risolvere, invece, come ho accennato potrebbe valere la pena di ricorrere ai fitoregolatori.

  • Thanks 1
Link to comment
1 minuto fa, Vulcano dice:

Spesso in queste discussioni si confrontano le esperienza... parte della mia esperinza è stato arrivare qui su peperonciniamoci qualche tempo fa, quando per ogni coltivatore che giustamente chiedeva ragguagli sulla cascola dei chinense dieci coltivatori gli dicevano che è un fenomeno naturale e, dunque, di aspettare un po'.

Ora (per mille ragioni, non è questo il punto), per ogni coltivatore che considera normale la cascola durante i periodi di gran caldo ci sono dieci altri coltivatori che comprensibilmente allarmati presentano il fenomeno come un problema.

Sulla base e nel limite delle mie esperienze dunque la cascola secondo me è un fenomeno naturale e la cosa migliore da fare è mantenere le piante il più sane possibile in attesa di temperature migliori (curandone l'irrigazione e la nutrizione).

Se lo si considera un problema da risolvere, invece, come ho accennato potrebbe valere la pena di ricorrere ai fitoregolatori.

Ti ringrazio per il commento. Vorrei evitare di ricorrere ad ormoni, fitomedicinali e concimi chimici per 2 motivi:

-sono alla prima esperienza praticamente( ho coltivato habanero red e yellow tanti anni fa comprando la piantina già "pronta") quindi non saprei come usare questi prodotti senza rischiare di creare problemi alle piante e al sottoscritto ;

-vorrei mantenere una coltivazione naturale e a basso costo per motivi ecologici 

  • Like 1
Link to comment
4 ore, Vulcano dice:

Spesso in queste discussioni si confrontano le esperienza... parte della mia esperinza è stato arrivare qui su peperonciniamoci qualche tempo fa, quando per ogni coltivatore che giustamente chiedeva ragguagli sulla cascola dei chinense dieci coltivatori gli dicevano che è un fenomeno naturale e, dunque, di aspettare un po'.

Ora (per mille ragioni, non è questo il punto), per ogni coltivatore che considera normale la cascola durante i periodi di gran caldo ci sono dieci altri coltivatori che comprensibilmente allarmati presentano il fenomeno come un problema.

Sulla base e nel limite delle mie esperienze dunque la cascola secondo me è un fenomeno naturale e la cosa migliore da fare è mantenere le piante il più sane possibile in attesa di temperature migliori (curandone l'irrigazione e la nutrizione).

Se lo si considera un problema da risolvere, invece, come ho accennato potrebbe valere la pena di ricorrere ai fitoregolatori.

Sono totalmente d'accordo con te! 

Ognuno vive le proprie esperienze ed è bello poterle condividere... in certi casi ci si trova confusi perché qualcuno dice una cosa e qualcun'altro l'esatto contrario...

Il bello è che nessuno ci vieta di sperimentare! Trovo che la cosa più bella della vita sia la curiosità, che ti porta a fare nuove esperienze! Per questo invito sempre chiunque a fare test e a sperimentare... 

Sono meno d'accordo sul ricorrere ai fitoregolatori... 

Come curioso amante della sperimentazione mi piacerebbe capire perché avviene la cascola, vivendola come un fenomeno dovuto a qualcosa.... cosa sarà mai questo qualcosa?

Per ora mi ritrovo in mano una semplice teoria dato che da me la cascola è un evento raro e quindi mi ritrovo impossibilitato a testare...

La teoria è che il caldo tropicale e la bassa umidità fa si che il polline secca e non è in grado di fecondare l'ovulo... a questo punto la pianta ritiene, giustamente, inutile il fiore e lo "getta".... 

Sempre teoricamente se noi andiamo a reidratare il fiore quotidianamente dovremmo poter evitare questo fenomeno... 

 

  • Thanks 1
Link to comment
1 minuto fa, Aji charapita dice:

Quel inizio di marciume non promette bene!

Ha iniziato a formarsi dopo il passaggio di una cavalletta, non so se è casuale o se è collegato

Link to comment

A me sembra una bruciatura da sole...

Le cavallette invece normalmente se la prendono con le foglie... se mangiano un frutto te ne accorgi perché lo divorano, invece il tuo presenta due zone che sembrano seccate. 

Sono sicuro che il colpevole sia il sole!

Link to comment
28 minuti fa, Aji charapita dice:

A me sembra una bruciatura da sole...

Le cavallette invece normalmente se la prendono con le foglie... se mangiano un frutto te ne accorgi perché lo divorano, invece il tuo presenta due zone che sembrano seccate. 

Sono sicuro che il colpevole sia il sole!

Strano, perchè comunque èsempre stato lì al sole. Forse i giorni di caldo rovente lo hanno bruciato

Link to comment

Penso pure io che il peperoncino si sia solo scottato non dovrebbe avere problemi la  maturazione è vicina, forse la causa è qualche goccia d'acqua che ha fatto da lente, la forma in parte è riconducibile a un simil Habanero , facile che sia un ibrido

 

 

 

Link to comment
1 minuto fa, campana dice:

Penso pure io che il peperoncino si sia solo scottato non dovrebbe avere problemi la  maturazione è vicina, forse la causa è qualche goccia d'acqua che ha fatto da lente, la forma in parte è riconducibile a un simil Habanero ma dalla forma sembra ibridato

È come pensavo allora, perchè le piante sono identiche ma l’altro pepper sembra un Moruga A1FBB3CD-19A0-4E0F-A7AA-E7CBF26C0F67.thumb.png.c07b04907c809de66fa6e3d498eaddda.png

Link to comment

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...