Jump to content
Sign in to follow this  
secco

Per chi ha di problemi di stomaco

Recommended Posts

Sono circa cinque anni che soffro di problemi allo stomaco, in particolare reflusso gastrico con conseguenti esofagiti da reflusso, non per niente nel 2003 feci una gastroscopia con segunte esito:

Dismotilità del giunto esofageo gastrico con iniziale piccola ernia iatale assiale e parziale incontinenza del cardias. Esofagite distale da reflusso di primo grado.

Da quel momento convivo con questo problema che si presenta nella sua forma più forte due o tre volte l'anno, in particolare nei cambi di stagione.

In questi periodi l'unica cosa da fare è assumere determinati farmaci, Pantecta 40 e Peridon o Motilex.

Il pantecta 40 è un inibitore della pompa protonica ( in parole spicciole inibisce la secrezione degli acidi gastrici) mentre il peridon e il Motilex sono dei Procinetici ( accelerano lo svuotamento dello stomaco )

Poi ci sono alcuni consigli comportamentali e dietetici da seguire che riporto a seguire:

1) Sollevare la testata del letto di circa 20 cm ( chi dorme da solo può anche farlo se si ha una compagna come nel mio caso diventa un pò complicata la cosa)

2) Coricarsi non prima di 3 ore dalla fine dei pasti ( quando arrivi ha casa stanco la sera è un pò difficile seguire questa linea )

3) Ridurre il peso corporeo ( non è il mio caso visto che son secco di nick e di fatto )

4) Sospendere il fumo ( ex fumatore )

5) Evitare pasti abbondanti

6) Evitare di assumere certi farmaci che possono peggiorare la sintomatologia ( comunque sia chiedere sempre prima al proprio medico

7) Evitare alcuni cibi e bevande, ne riporterò alcuni: alcol, bevande gassate, menta, frutti aciduli,cioccolata, cipolle, aglio,grassi animali,caffè,tè, cetrioli, castagne,spezie varie, pomodoro maturo,prezzemolo e dulcis in fundo.PEPERONCINO.

Nel periodo della cura io ho sempre seguito alla lettera la dieta, ma alla scomparsa del malessere e a fine cura piano piano ricomincio a mangiar di tutto e a bermi dei buoni vini quando se ne presenta l'occasione altrimenti che vita è!!

 

Adesso sono di nuovo in un momento di forte malessere ed ho cominciato di nuovo la cura che si protrarrà minimo per due mesi quindi per me il peprroncino sarà solo un lontano ricordo ( anche se negli ultimi mesi ne ho mangiato praticamente su quasi ogni pietanza che mi si presentava davanti e se sarò intelligente quando comincerò di nuovo a farne uso dovrò farlo con criterio e magari evitando i super hot ( magari una puntina ogni tanto).

Mi consolo con il fatto che il momento della coltivazione 2008 si sta avvicinando!!!!

 

 

Un saluto a tutti... ;)

Paolo!

 

 

P.S. Prima di assumere i medicinali da me riportati, consultate sempre il vostro medico o uno specialista!!

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Sono circa cinque anni che soffro di problemi allo stomaco, in particolare reflusso gastrico con conseguenti esofagiti da reflusso, non per niente nel 2003 feci una gastroscopia con segunte esito:

Dismotilità del giunto esofageo gastrico con iniziale piccola ernia iatale assiale e parziale incontinenza del cardias. Esofagite distale da reflusso di primo grado.

Da quel momento convivo con questo problema che si presenta nella sua forma più forte due o tre volte l'anno, in particolare nei cambi di stagione.

In questi periodi l'unica cosa da fare è assumere determinati farmaci, Pantecta 40 e Peridon o Motilex.

Il pantecta 40 è un inibitore della pompa protonica ( in parole spicciole inibisce la secrezione degli acidi gastrici) mentre il peridon e il Motilex sono dei Procinetici ( accelerano lo svuotamento dello stomaco )

Poi ci sono alcuni consigli comportamentali e dietetici da seguire che riporto a seguire:

1) Sollevare la testata del letto di circa 20 cm ( chi dorme da solo può anche farlo se si ha una compagna come nel mio caso diventa un pò complicata la cosa)

2) Coricarsi non prima di 3 ore dalla fine dei pasti ( quando arrivi ha casa stanco la sera è un pò difficile seguire questa linea )

3) Ridurre il peso corporeo ( non è il mio caso visto che son secco di nick e di fatto )

4) Sospendere il fumo ( ex fumatore )

5) Evitare pasti abbondanti

6) Evitare di assumere certi farmaci che possono peggiorare la sintomatologia ( comunque sia chiedere sempre prima al proprio medico

7) Evitare alcuni cibi e bevande, ne riporterò alcuni: alcol, bevande gassate, menta, frutti aciduli,cioccolata, cipolle, aglio,grassi animali,caffè,tè, cetrioli, castagne,spezie varie, pomodoro maturo,prezzemolo e dulcis in fundo.PEPERONCINO.

Nel periodo della cura io ho sempre seguito alla lettera la dieta, ma alla scomparsa del malessere e a fine cura piano piano ricomincio a mangiar di tutto e a bermi dei buoni vini quando se ne presenta l'occasione altrimenti che vita è!!

 

Adesso sono di nuovo in un momento di forte malessere ed ho cominciato di nuovo la cura che si protrarrà minimo per due mesi quindi per me il peprroncino sarà solo un lontano ricordo ( anche se negli ultimi mesi ne ho mangiato praticamente su quasi ogni pietanza che mi si presentava davanti e se sarò intelligente quando comincerò di nuovo a farne uso dovrò farlo con criterio e magari evitando i super hot ( magari una puntina ogni tanto).

Mi consolo con il fatto che il momento della coltivazione 2008 si sta avvicinando!!!!

 

 

Un saluto a tutti... ;)

Paolo!

 

 

P.S. Prima di assumere i medicinali da me riportati, consultate sempre il vostro medico ho uno specialista!!

 

Io ho lo stesso problema ; trovo un gran beneficio nel mangiare cicoria di campo ( o qualsiasi altra erba amara ) cruda ( dopo averla lavata )

Tentar non nuoce...

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Da qualche tempo credo di avere anche io qualche leggero sintomo di tale patologia.

 

Dopo aver escluso complicazioni cardiache (faccio noto master e ho sempre avuto ua vita sportiva), poichè il dolore è di tipo toracico retrosternale, mi ha assalito il dubbio che possa essere qualche cosa a che fare con stomaco e esofago.

 

Ho letto su internet i vari sintomi ecc..e ho riscontrato molti d quelli che mi affliggono a periodi....lanno scorso in un periodo altamente stressante ho avuto un attacco fortissimo (credo reflusso gastrico fortissimo) i cui sintomi (come letto anche su internet) spaventano moltissimo le persone a cui capitano poichè assomigliano molto ad un attacco di cuore (dolore firtissimo al petto retrosternale, irradiato al braccio e collo, palpitazioni (da spavento) ecc).

 

Confermate la cosa? :blink:

Share this post


Link to post

@ Barone rosso

 

Dio mio....odio la cicoria e tutte le verdure amare!

Comunque grazie, in fururo se troverò il coraggio.....Proverò!

Ciao! ;)

 

 

@ Kolok

 

Per quello che riguarda me i sintomi sono i seguenti:

- Dolore al petto retrosternale

- Bruciore dell'esofago

- Difficoltà nella digestione da sdraiato o seduto

- Senso di pienezza anche dopo aver mangiato poco

- Bocca amara

- Lingua allegata ( come quando si lecca una buccia di banana)

 

Per quello che riguarda i dolori al braccio, la sudorazione e le palpitazioni credo siano legati agli stati di stress e d'ansia.

Nei periodi dell'anno in cui sono stressato e ansioso mi si presenta un dolore che si irradia dal petto(parte sinistra) all braccio sinistro.

Sono cose molto noiose ma poi con il tempo si impara a conviverci....come vengono vanno via!!

 

Ciao!!!!!! ;)

Share this post


Link to post

Ciao ragazzi,

i problemi di stomaco soprattutto quelli correlati all'ernia iatale sono diffusissimi, certamente il primo sintomo è il riflusso gastroesofageo... un consiglio: consumate la vostra razione giornaliera di cibo in più pasti, non abbuffatevi mai, una buona abitudine è fare i classici 5 pasti colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena... non andate a dormire subito dopo aver mangiato, evitate il peperoncino la sera altrimenti eventuali riflussi notturni saranno senza dubbio molto più brucianti!

Share this post


Link to post
Ciao ragazzi,

i problemi di stomaco soprattutto quelli correlati all'ernia iatale sono diffusissimi, certamente il primo sintomo è il riflusso gastroesofageo... un consiglio: consumate la vostra razione giornaliera di cibo in più pasti, non abbuffatevi mai, una buona abitudine è fare i classici 5 pasti colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena... non andate a dormire subito dopo aver mangiato, evitate il peperoncino la sera altrimenti eventuali riflussi notturni saranno senza dubbio molto più brucianti!

 

 

Tanti anni fa, tamponavo il bruciore di stomaco con yagurt rigorosamente bianco

 

fortunatamente oggi quei problemi sono spariri

Share this post


Link to post

Beh io rispetto a voi sono piu fortunato,ho da circa 25 anni un ulcera duodenale,anzi dovrei dire avevo perchè si come avevo postato qui nel forum,circa un anno fa decisi di aumentare il mio consumo di peperoncino(ne mangio 3-4 volte a settimana,ma non molto al max un terzo di habanero a volta)per vedere se stavo meglio oppure se mi avrebbe fatto stare peggio(il medico mi disse che non faceva ne male ne bene),beh vi garantisco che non sento nessun sintome da circa 7-8 mesi ed una cosa semplicemente fantastica!!!!!!

VIVA I NOSTRI PEPPERRRRRRRRR!!!!

Share this post


Link to post

Ho 39 anni, fino un paio di anni fa soffrivo di alcuni problemucci allo stomaco, di digestione..finchè ho iniziato a fare attività fisica quotidiana (corsa..circa 3-4 km al giorno e pesi) sono dimagrito 18 kg e adesso digerisco anche le pietre..

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Anche io soffro di questo sintomo e dopo una gastroscopia sto effettuando una cura per tre mesi dopo di che un mese ogni cambio di stagione,sto prendendo peptazol 40mg mentre la sera non riesco ad ingerire gaviscon fa veramente schifo.

Io mi svegliavo anche la notte ogni mezzora per il bruciore, :wip41: ed ero accanito consumatore di malox ,ma da quando sto facendo questa cura sono rinato ,concordo nel dire che sana attivita fisica farebbe bene ,io comincero a breve finalmente dopo che ho assunto 25 kg in piu dopo essermi sposato :chef:

Share this post


Link to post

anche io senza saperlo soffro di reflusso, premettro che non ho ne bruciori di stomaco na altri sintomi dolorosi, ma soffro di faringiti recidivanti........il mio medico mi ahja consigliato di fare un gastoscopia, il risultatto è stato che un leggerissimo reflusso c'è, per cui gli acidi mi arrosano la gola e q

Share this post


Link to post

anche io senza saperlo soffro di reflusso, premettro che non ho ne bruciori di stomaco na altri sintomi dolorosi, ma soffro di faringiti recidivanti........il mio medico mi ahja consigliato di fare un gastoscopia fatta a ottobre il risultatto è stato che un leggerissimo reflusso c'è, per cui gli acidi mi arrossano la gola e i batteri hanno con più facilità il sopravvento e di conseguenza ho dei mal di gola terrificanti (avevo), ora nei cambi di stagione faccio una cura a base di lansoprazolo, che è un inibitore della pompa protonica, e ho risolto, non ho più le faringiti........e posso comunque con moderazione mangiare il peperoncino......

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

scusate ma leggendo le proprietà della capsina leggevo il fatto che cura ulcere, colite, ma non è tutto il contrario?

 

Ilo mio medico contro la colite mi ha detto di evitarlo

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

ed infatti io sconsiglierei il peperoncino in tutti gli stati infiammatori. Soprattutto coliti, ma anche gastriti.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post

Io sono stata operata per risolvere il problema del reflusso gastroesofageo..ma dopo 6anni si è ripresentato, oltre a tutta una serie di accorgimenti,farmaci e proibizioni, mi hanno tolto per sempre il peperoncino!!!!adesso non so cosa fare, aspettare ancora qualche tempo e inserirlo poco alla volta o rinunciarci e limitarmi a coltivarlo? :wip41::(

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...